Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

La via di casa
Mia moglie Anna ha finito la medicina e io ho finito la riabilitazione. Nonostante vivessimo a Varsavia durante i nostri studi e tre anni dopo la laurea e avessimo entrambi un buon lavoro, abbiamo deciso di vivere in campagna, nella fattoria dei miei genitori.
I miei genitori hanno offerto a me ea mio fratello una casa rozza (coperta, con finestre), costruita negli anni '80. Mio fratello ha preso il piano terra dell'edificio e io il primo piano.
La decisione finale di traslocare è stata presa quando è nato il nostro terzo figlio e l'appartamento nel condominio è diventato troppo angusto.
Quindi abbiamo iniziato a finire i lavori nella nostra parte dell'edificio. Abbiamo inserito moderne finestre in plastica "calda". Le pareti stratificate in mattoni ceramici Max e mattoni forati con intercapedine d'aria sono state coibentate esternamente con uno strato di polistirolo (10 cm). Sul soffitto sopra il primo piano, abbiamo posizionato uno strato di lana minerale (15 cm), rimandando a più tardi l'isolamento del tetto, quando iniziamo ad adattare la soffitta sopra il primo piano (stiamo progettando qualche bambino in più).
Abbiamo eseguito molti lavori di finitura da soli o con l'aiuto della famiglia.
Quando la casa fu finalmente abitabile, abbandonammo definitivamente la città.
Idee di risparmio
Da tempo sono interessato a tutti i metodi per ottenere energia rinnovabile. Credo che questo sia il futuro e una grande opportunità per l'agricoltura moderna, l'edilizia e la salvezza per l'ambiente. Ho affrontato questi problemi nella mia tesi di ingegneria sulle soluzioni pro-ecologiche nella gestione delle aziende agricole. Pertanto, sebbene inizialmente abbiamo installato un sistema di riscaldamento centralizzato tradizionale alimentato da una stufa a polvere di carbone, stavo cercando un modo più sano ed economico per riscaldare il nostro nido familiare.
Raccogliendo materiali per il lavoro, ho viaggiato in tutta la Polonia, ascoltando conferenze, guardando mostre e instaurando collaborazioni con persone che, dopo i finanziamenti dell'Unione Europea, hanno testato vari dispositivi ecologici (compreso il riscaldamento domestico) a casa. Alcuni di loro hanno deciso di utilizzare una pompa di calore, altri - collettori solari, altri ancora - stufe a biocarburante. Ero particolarmente interessato all'utilizzo di questi ultimi dispositivi.
Durante una delle lezioni ho sentito parlare del metodo per riscaldare gli edifici con il grano. Sono andato da un produttore che produce speciali stufe a biocarburanti.
Poi ho saputo che a casa nostra sarebbe bastato destinare due o tre ettari di terreno alla coltivazione del grano (es. Avena) per il carburante. Questa soluzione mi è piaciuta, tanto più perché io e mio fratello abbiamo 10 ettari di terreno a nostra disposizione e … grande determinazione nel produrre carburante a basso costo.
Tuttavia, il prezzo di una fornace svedese per biocarburanti - 10.000 …
Tuttavia, non mi sono arreso. Utilizzando Internet, e avvalendomi anche delle conoscenze e dei contatti dei miei amichevoli ecologisti, ho iniziato a cercare un'azienda polacca che producesse stufe simili (e preferibilmente bruciatori adatti), sperando che fossero più economiche. Preferivo acquistare solo il bruciatore rispetto all'intero forno, perché volevo utilizzare l'unico forno a carbone di due anni che avevo usato fino ad allora. E l'abbiamo fatto. Ho contattato un produttore polacco che offre un bruciatore a biocarburante adatto a meno della metà del prezzo di una stufa svedese. Anche se si è scoperto che il bruciatore installato in casa mia doveva essere perfezionato insieme al produttore (si trattava principalmente del suo controllo automatico), cambiare il modo di riscaldare la casa è stato sicuramente un bene per noi.
I soldi non sono poi così male
Gestiamo la nostra fattoria ecologica in modo tale che sia autosufficiente. Proprio come i nostri genitori, alleviamo bovini e pollame, coltiviamo cereali, ortaggi e frutta e recentemente produciamo anche il nostro carburante. Producendo noi stessi l'avena per il carburante, risparmiamo circa 200-300 per tonnellata di grano (il "nostro" costa solo 100, manodopera inclusa, mentre quelli acquistati "fuori" - 300-400 per tonnellata). Abbiamo calcolato che nel periodo da ottobre ad aprile utilizziamo mediamente 37-40 chilogrammi di avena al giorno, cioè circa 1200 al mese. Ogni anno, oltre al riscaldamento dell'acqua d'estate, utilizziamo 8-9 tonnellate di grano, non superando la quantità di 1000! Un anno fa, quando dovevamo comprare un po 'di avena (perché non avevamo così tanto della nostra),abbiamo pagato tre volte di più per il riscaldamento rispetto ad oggi - 3 mila …
Il grano non utilizzato per il riscaldamento della casa può essere utilizzato per l'alimentazione animale. Quindi non abbiamo perdite.
Nel nostro bruciatore di biocarburanti, oltre all'avena, possiamo bruciare anche semi di frutta secca, ad esempio ciliegie (vale la pena pensarci quando l'azienda si trova vicino a un impianto di lavorazione della frutta). Dopo aver messo una copertura speciale sul bruciatore, bruciamo anche altri rifiuti domestici ecologici, come: carta, cartone o legno. Inoltre, se non ci sono cereali, possiamo ancora usare carbone e carbone fine.
Quando abbiamo finito e attrezzato la casa, abbiamo dovuto tenere d'occhio le spese. Questo è il motivo per cui abbiamo rinunciato all'acquisto di un impianto solare, che ci piacerebbe molto avere, ma il suo prezzo elevato non è ancora accettabile per noi.
A causa degli alti costi di smaltimento delle acque reflue, abbiamo predisposto un progetto di un impianto di depurazione ecologico (salice) e siamo in fase di ottenimento delle opportune autorizzazioni.
La raccolta dei rifiuti non è costosa (360 all'anno), perché una parte viene bruciata in una fornace, una parte viene compostata e una parte viene segregata utilizzando bidoni comunali.


Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Giardino giapponese - e-giardini

Il giapponese, sobrio e prudente per natura, crea un giardino secondo il principio: conoscere, riflettere e rifinire i dettagli. Non c'è spontaneità qui.…

Terrazza verde - e-giardini

Se la vista poco interessante dalla finestra non ti incoraggia a rilassarti sul balcone, è sufficiente creare uno schermo pittoresco.…

Un angolo fiorito - e-garden

Trasformiamo il luogo trascurato accanto alla fattoria in un angolo colorato che decorerà la zona d'ingresso della casa e amplierà il giardino.…

Sconto arbusto - e-giardini

Lo sconto con tulipani arancioni, gialli e rossi è un'ottima proposta per rallegrare l'inizio della stagione…