Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Prima di attaccare o avvitare qualsiasi cosa nel muro o nel soffitto, devi essere sicuro che resistano al peso di ciò che vuoi appendere su di loro …
Prima di iniziare Per
prima cosa controlla se non ci sono
cavi di installazione nel luogo scelto . È bene avere piani di cablaggio e impianto idraulico. riscaldamento ecc.
NOTA! Quando si costruisce una casa o un appartamento, vale la pena fare una documentazione fotografica. Il corso dell'installazione cambia la vita e spesso funzionano in modo leggermente diverso dal previsto. Se non si dispone dell'uno o dell'altro, è possibile (approssimativamente) determinare l'andamento dell'installazione dopo aver organizzato contatti, rubinetti, riscaldatori.
barre d'armatura. Sono presenti nei muri di cemento e prevengono efficacemente la perforazione. Inoltre, quando li colpisci, romperai il trapano.
AVVERTIMENTO! Per sapere dove si trovano gli impianti o le armature è meglio utilizzare un rilevatore, ovvero un rilevatore di corpi estranei nei muri (ce l'hanno elettricisti e idraulici; oppure puoi acquistarlo tu stesso per circa 50).
Ricorda che quando attacchi qualcosa di pesante (un armadio, uno specchio, un lampadario, ecc.) A pareti o soffitti con una struttura in legno o acciaio (tali pareti hanno, ad esempio, case di legno, i cosiddetti canadesi), il rilevatore sarà utile per determinare la posizione degli elementi strutturali.
Ogni parete è diversa
A seconda di cosa sono fatte, le pareti hanno una forza diversa. Dividiamo i materiali delle pareti in tre gruppi:
solido - cemento, mattoni,
tronchi di legno cavi - blocchi cavi, mattoni forati
- i cosiddetti sistemi per cartongesso, cioè cartongesso. Se non sai di cosa sono fatti i muri, lo saprai picchiettandoli o dal colore della polvere e dalla facilità di foratura con un normale trapano (non martello).
E così: i pannelli di cartongesso danno un suono caratteristico e vuoto quando si picchietta.
Quando è impossibile praticare un foro adeguato con un normale trapano e la polvere che fuoriesce è grigia, è segno che il muro è di cemento.
Quando si fora un po 'e dal foro escono grumi bianchi o polvere grigiastra, si tratta di cemento cellulare o gesso. Una leggera resistenza alla perforazione e alla polvere bianca significano un mattone di silicato (arenaria calcarea) e quando la polvere è rosso mattone - ceramica rossa. Se la punta del trapano cade nel vuoto, significa che il muro è fatto di mattoni forati.
Cosa c'è da sapere sui tasselli
Sono costituiti da una vite (diametro da 4 a 10 mm) e dal cosiddetto manicotti in plastica o metallo (con un diametro di 2-3 mm più grande della vite) per il montaggio a parete.
AVVERTIMENTO! Maggiore è il diametro, maggiore è la forza.
Perni con lo stesso diametro possono avere lunghezze diverse. Quelli più corti sono usati per attaccare oggetti più sottili, quelli più lunghi - a quelli più spessi. Dalle informazioni sulla confezione, scoprirai quale può essere lo spessore massimo dell'oggetto fisso e quale diametro del trapano dovrai utilizzare durante il lavoro.
Puoi acquistare viti con testa singola oa croce, testa esagonale, tasselli con viti bifacciali (torneranno utili per il montaggio di un lavabo o di un water sospeso), e anche ganci speciali da parete o soffitto.
AVVERTIMENTO! Gli appassionati di fai-da-te principianti avranno bisogno di speciali camicie di correzione in plastica, che vengono utilizzate per correggere la posizione del foro se lo abbiamo forato in modo impreciso. Con il loro aiuto, praticherai un nuovo foro fino a 10 mm da quello sbagliato.
Quale muro, tale tassello Il
tipo di tasselli deve essere selezionato per il tipo di muro. E così:
1. Tasselli ordinari (avvitati). Sono utilizzati principalmente per pareti realizzate con materiali solidi: cemento, mattoni rossi. Quando vuoi appendere qualcosa di leggero, puoi anche usarli su mattoni cavi e mattoni cavi.
AVVERTIMENTO! Per garantire una resistenza adeguata, la parete o il soffitto deve essere almeno due volte più spesso della lunghezza del tassello.
2. Tasselli (martellati). La loro vite ricorda un chiodo filettato. Sono utilizzati per il fissaggio di listelli di montaggio in legno (fino a 10 cm di spessore, ad es. Per pannellature) in pareti di cemento e mattoni. I perni con diametri maggiori sono adatti per il montaggio di strisce di montaggio più spesse, ad esempio nelle strutture del controsoffitto.
3. Tasselli in plastica o metallo. Sono utilizzati per attaccare oggetti pesanti a pareti in cemento cellulare (per attaccare quelli più leggeri, è possibile utilizzare bulloni ad espansione universali o standard).
Puoi scegliere tra: tasselli in plastica con nervature a spirale (vengono martellati in un foro due volte più piccolo del tassello) e quelli con nervature trasversali (vengono inseriti in un foro trapanato dello stesso diametro del tassello).
D'altra parte, i bulloni di espansione in metallo possono essere semplicemente inseriti nel calcestruzzo aerato morbido.
4. Perni ad ala, inclinazione e ombrello. Si tratta di tipi speciali utilizzati per cartongesso, il cui spessore rende impossibile l'utilizzo di normali tasselli. Possono essere in plastica o metallo.
Sono utilizzati per appendere binari per tende e lampade a sospensione a soffitti, appendiabiti, ganci, illuminazione a parete, scaffali per libri alle pareti.
AVVERTIMENTO! Per i pannelli in cartongesso vengono prodotti anche speciali perni a vite: perni inclinabili in metallo e perni corti conici con filettatura larga. Il ribaltamento in metallo e i perni ad alette sono in grado di trattenere anche mobili da cucina sospesi o un lavabo, a condizione che venga verificato il carico ammissibile della piastra stessa.
5. Perni universali. Si adattano al materiale di cui è composta la parete. Svolgono con successo il loro compito in pareti di cemento, mattoni, mattoni forati e cartongesso.
Speciali perni universali lunghi vengono utilizzati anche per il fissaggio nel cemento cellulare. Realizzati in plastica poliammidica, sono molto resistenti. Puoi usarli per attaccare scaffali pesanti, riscaldatori di capacità (caldaie), ecc.
6. Ancoraggi. Sono utilizzati per il fissaggio di listelli ed elementi di serramenti di porte e porte. Sono costituiti da tre elementi: una vite, un manicotto (in metallo o plastica) e il cosiddetto elemento di ancoraggio. Gli ancoraggi vengono inseriti attraverso l'oggetto da fissare alla profondità adeguata, che consente di mantenere la distanza tra il supporto e l'elemento da fissare.
7. Perni di distanza. Sono utilizzati per l'impianto idraulico e il livellamento dei listelli che fissano zoccoli, pannelli e controsoffitti. Nel foro passante delle strisce è inserita una punta, il cui serraggio o svitamento consente di variare la distanza tra la striscia e il suolo.
Perni per professionisti
. perni chimici: incollati, iniezione frantumata.
I perni incollati sono fiale riempite con colla bicomponente con sabbia di quarzo. Vengono inseriti nel foro e la vite in posizione fa fuoriuscire l'adesivo e mescola i suoi componenti. Sono usati per muri di cemento. Per l'incorporamento di elementi strutturali, ad es. Profilati in acciaio, installazione di soppalchi, scale.
I perni schiacciati sono una massa di plastica che ricorda la plastilina. Dopo l'inserimento nel foro e l'avvitamento del tappo, la massa viene distribuita uniformemente e indurita.
Sono consigliate per murature vecchie e fragili, calcestruzzo cellulare, ecc., Dove è sconsigliato l'uso di tasselli ad espansione. Sono consigliati anche per calcestruzzo aerato.
I perni di iniezione sono manicotti in cui l'agente indurente viene premuto nella parete dopo che la vite è stata avvitata. La pressione durante il riempimento del perno fa sì che la sua forma cambi in materiali con struttura interna irregolare, ad esempio vuoti d'aria in mattoni forati.
Sulla base dei seguenti materiali: Hilti, Fischer, Technox, Wkręt-met e la pubblicazione della "Tecnica di fissaggio" della casa editrice Arkady di Hans-Werner Bastian

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Giardini mensili n. 01/2011 - e-gardens

Nel numero di, tra gli altri * Azalee - fiori che sbocciano in inverno, * Delphinium formicolio, * piante che decorano il giardino in inverno, * Mangiatoie per uccelli interessanti…

GIARDINO MENSILE 3/2011 - e-gardens

IN THE ISSUE INC.: * Pitture, vernici e impregnanti per la pulizia di primavera, * Larice - la conifera a più rapida crescita, * Bosso per bordi e siepi, * Nuove idee per ...…

Ogrody mensile n. 05/2011 - e-gardens

Nel numero, tra gli altri: * Malattie e parassiti delle siepi, * Colori del giardino roccioso - piante che fioriscono a maggio, * Lillà - belli e senza requisiti, * Come prendersi cura di un prato in ...…