Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Molti fattori hanno un'influenza decisiva sul funzionamento di una famiglia: posizione su un terreno, parti del mondo, quartiere, disposizione funzionale delle aree utilizzabili, ma anche dettagli come un bidone della spazzatura, una fossa settica o un pozzo.
Quando scegliamo il design della nostra casa, pensiamo praticamente ai suoi costi e alle esigenze specifiche della nostra famiglia. Raramente pensiamo al fatto che per nostra scelta decidiamo su una parte del paesaggio. Questo è qualcosa di molto più importante e durevole del colore del tetto o della forma delle finestre!
Il potere causale dell'architettura
Spesso diciamo: sogno di avere il mio tetto sopra la mia testa … E quando questo sogno si avvera, concentriamo tutta la nostra attenzione su questo "tetto sopra la mia testa": che dovrebbe essere abbastanza grande … per essere fatto correttamente … in modo che non costi troppo …
E la casa non è solo tetto, pareti, cucina e disposizione delle stanze. La casa è molto di più.
La casa e l'immagine degli abitanti. Che ci piaccia o no, l'edificio in cui viviamo è sempre una vetrina dei membri della famiglia. E se è così, vale la pena considerare cosa possiamo e cosa vogliamo dire alla nostra casa al mondo. Basta mettersi nei panni di un osservatore: un passante, un vicino … Come vi sentireste se accanto a noi venisse costruita una casa gigante con decorazioni impegnative? Cosa penseremmo delle persone che l'hanno costruito per viverci? O qual è l'impressione di un alto muro con filo spinato teso su di esso? Vogliamo entrare in contatto con i suoi abitanti?
Casa e qualità della vita. La forma della casa, la sua posizione e la piccola architettura circostante - una recinzione, un cancello d'ingresso, percorsi - influenzano in modo significativo il benessere dei residenti. Se acquistiamo un edificio con grandi vetrate alla moda su un piccolo appezzamento, otterremo una casa aperta … per gli occhi di ogni passante e dei vicini. Allora saremo in grado di sentirci a nostro agio? Se costruiamo una fortezza e ci nascondiamo strettamente dietro uno spesso muro, abbiamo poche possibilità di contatti amichevoli con i nostri vicini e invece di intimità otteniamo … un senso di isolamento.Era così che volevamo vivere? Se decidiamo di costruire uno studio a casa, una serie di auto dei nostri clienti apparirà sulla strada finora tranquilla … Forse ci saranno reclami e rimpianti … L'abbiamo sognato?
La casa e la forma dei suoi dintorni. Il rapporto tra la casa e la qualità della vita degli abitanti è abbastanza evidente, motivo per cui gli investitori prestano molta attenzione a questo tema. Tuttavia, quasi nessuno si chiede quale sia l'impatto della casa sul luogo in cui è stata costruita. Nel frattempo, quando implementiamo un progetto specifico, cambiamo sempre in modo permanente l'intero quartiere: blocciamo la vista dalla finestra per qualcuno, ombreggiamo un frammento dell'area da qualche parte, cambiamo la prospettiva della strada … E niente del genere. L'unica domanda è se vogliamo parlare a ciò che ci circonda, o piuttosto ci opponiamo. Quest'ultimo dà la frequente impressione che gli edifici adiacenti non "si vedano" e "non vogliano parlarsi". Sfortunatamente, le case non corrispondono tra loro,anche se sono realizzati secondo un bel design, possono contrastare fino al ridicolo.
Dalla teoria alla pratica, o pensare come un architetto
Prima di conoscere il catalogo dei progetti già pronti, sappiamo solo della casa dei nostri sogni che dovrebbe piacere a noi e agli altri. Non potendo specificare cosa dovrebbe essere, accettiamo le offerte delle imprese di costruzione. È un percorso semplice, ma non sempre sicuro.
Sarebbe molto meglio scegliere un progetto con l'aiuto di un architetto. Tuttavia, se il budget non consente una consulenza professionale, dobbiamo darlo da soli. Come farlo? È meglio iniziare suddividendo il problema in questioni meno generali. Allora diventiamo per un momento architetti della nostra futura casa e proviamo ad analizzare i vari aspetti del suo design senza emozione.
È impossibile giudicare quale sia oggettivamente migliore: se una casa tradizionale in legno, immersa nel verde lussureggiante, o un'elegante casa in mattoni o cemento in stile moderno, circondata da un giardino più disciplinato.
Tendiamo a pensare che se ti piace la casa, sicuramente soddisferà le nostre aspettative. Di solito, tuttavia, non è così semplice. Allo stesso modo, il "piacere" non è immutabile, eppure vale la pena che gli altri apprezzino la nostra casa e non rimpiangano le nostre scelte dopo un anno o due.
Prima di scegliere un progetto specifico, vale la pena considerare perché ci piace? Non stiamo ripetendo meccanicamente le soluzioni trovate nei nostri amici o vicini? Non siamo guidati da un semplice impulso del cuore che ci dice di ripetere gli schemi che ricordiamo dall'infanzia? Naturalmente, una tale direzione di pensiero non è riprovevole, ma vale la pena spingersi oltre le prime associazioni. Il fatto che percepiamo il fascino in una data soluzione non significa che sia la soluzione migliore per noi. Ricorda: ciò che funziona per gli altri potrebbe non essere appropriato per noi! Vale sempre la pena sottoporre le tue preferenze a verifica e analisi critica.
Abbiamo tutti i nostri bisogni e limiti
Ogni persona - e più in generale: ogni famiglia - ha molte esigenze diverse. Pertanto, prima di scegliere un progetto, dovremmo porci domande sulle caratteristiche che una casa dovrebbe avere per soddisfare la nostra famiglia:
le dimensioni della casa. Quante persone ci vivranno? Quante auto useranno i residenti ogni giorno? La casa dovrebbe essere multigenerazionale?
Le esigenze degli abitanti. La casa deve essere adattata alle esigenze degli anziani? I bambini sono ancora nei piani o stanno già crescendo e stanno lentamente pensando di andarsene?
Caratteristiche della casa. Lavoreremo a casa professionalmente, quindi avremo bisogno di una parte separata della casa per l'azienda o sarà sufficiente un piccolo ufficio? O forse non hai bisogno di una stanza di lavoro separata e il suo spazio può essere incorporato nel soggiorno o nella camera familiare?
Una buona progettazione deve soddisfare le nostre preferenze e garantire il soddisfacimento dei bisogni, tenendo conto di vincoli più o meno oggettivi :
- finanziari, che dipendono dal bilancio familiare;
- legale (ad esempio, che influisce sul numero di piani della casa), risultante dal piano di sviluppo territoriale locale, e talvolta imposto dal conservatore dei monumenti;
- derivante dalle condizioni del terreno e dalla conformazione del lotto: il problema può essere pendii, colline, abbassamento del terreno o posizione sfavorevole rispetto ad altri oggetti, ad esempio edifici o strade adiacenti. Tuttavia, tali difficoltà possono essere utilizzate come ispirazione.
Dialogo con il quartiere, cioè la casa e il suo ambiente
Pensare alla casa non deve limitarsi solo all'analisi delle proprie esigenze e pensare quindi solo alle sue caratteristiche individuali. Ogni edificio di nuova costruzione entra in contatto con l'ambiente circostante, quindi è necessario assicurarsi che non crei troppa confusione. Puoi essere ridicolo se costruisci una casa ricca in modo provocatorio in un edificio molto modesto. Può anche essere un errore introdurre, insieme alla casa, regionalismi estranei a una data area.
Qual è quindi il modo migliore per mantenere questo dialogo tra la casa e l'ambiente circostante? Prima di tutto, scopri ciò che gli architetti chiamano "la situazione". Non limitiamoci però alle immediate vicinanze della trama, come nei cosiddetti disegni di progetto, ma facciamo una passeggiata per vedere gli edifici circostanti e prestare attenzione al loro carattere e ai dettagli. Il nostro compito sarà quello di trovare molte caratteristiche comuni che caratterizzano l'architettura circostante. Come applicare quindi le osservazioni raccolte al design della propria casa?
Prima di tutto , attraverso la sua forma e la corretta selezione dei dettagli.
In secondo luogo - in modo più letterale - aprendo o chiudendo la casa all'ambiente circostante, grazie alla selezione delle dimensioni appropriate delle finestre e modellando le viste attraverso di esse, nonché l'uso deliberato di muri ciechi e modellando la recinzione e altri elementi di piccola architettura.
Alla ricerca delle regole di un
luogo con edifici ordinati. In tali luoghi, non è difficile riconoscere le regole di costruzione non scritte esistenti in una data area. Quindi è opportuno fare ogni sforzo in modo che la nostra casa non li rompa e, se ne vale la pena, li ha enfatizzati. Se, ad esempio, tutte le case nelle vicinanze sono a un piano, hanno forme ampie e pareti in mattoni rifinite con intonaco tradizionale, il nuovo oggetto che creiamo dovrebbe semplicemente inserirsi in questo schema. Non deve essere uguale alla casa del vicino, ma è importante che segua una certa convenzione.
In una situazione in cui le regole sono chiare, è imperdonabile interrompere il presupposto coerente con una forma completamente diversa, ad esempio inserendo un'alta casa di legno con un tetto a forte pendenza nel modello degli altipiani nell'area sopra descritta.
Luoghi con edifici caotici. Anche quando ci sono vecchie case cubiche e moderne case padronali e officine automobilistiche l'una accanto all'altra intorno al nostro terreno edificabile, non dobbiamo presumere che ci allontaneremo da tali edifici erigendo un'alta recinzione. Anche allora, vale la pena provare a trovare alcune caratteristiche comuni, come:
- numero di piani - proviamo a determinare se ci sono più case con uno, due o tre piani. Quali sono più adatte alla natura del territorio? Quale architettura è più bella?
- la forma della casa - anche le case con un numero simile di piani possono differire in modo significativo l'una dall'altra: alcune possono essere compatte, con una pianta semplice, ad esempio rettangolare, altre - ramificate, in erba ai lati. Quali sono di più? Quali si distinguono in modo più sfavorevole dall'ambiente circostante?
- materiali da costruzione - le pareti sono nascoste sotto l'intonaco o sono a vista? Di cosa sono fatti i dettagli nella zona? Qual è la lavorazione del legno più comune? Il suo colore è importante?
- forma del tetto - prevale uno specifico angolo di inclinazione? Se i tetti sono inclinati, quanto? Di cosa sono ricoperti: piastrelle, lamiera, scandole bituminose?
- balconi e terrazze - ci sono o no? Piccolo e nascosto o grande ed esposto?
Avvertimento! Le osservazioni fatte non dovrebbero essere prese troppo alla lettera. Anche le soluzioni popolari in una determinata area sono migliori da non introdurre acriticamente a casa. In architettura, di solito è meglio distinguersi per la mancanza di qualcosa che per l'eccesso.
Vale soprattutto la pena prestare attenzione ad archi e colonne, perché usati troppo spesso sono diventati un simbolo del gusto. Fai attenzione a tutte le torri e torrette, bastioni e altre forme storiche incollate a forza alle case moderne. Tali elementi più spesso sfigurano che decorano!
Il piano di dialogo con l'ambiente sta anche plasmando la disposizione interna della casa, e talvolta la posizione dell'edificio sul terreno, così come le dimensioni e la direzione delle aperture delle finestre e dei vetri.
Chiusure e aperture
È importante dividere lo spazio in pubblico - aperto e privato - chiuso. Di solito, la linea di demarcazione è contrassegnata dalla posizione della casa sul terreno, a volte anche dal verde e dalla recinzione adeguatamente disposti.
Quando la nostra casa è già in piedi, il dialogo con l'ambiente circostante può ovviamente essere continuato, progettando percorsi, marciapiedi, cancelli e cancelli che vi conducono, nonché illuminando la proprietà intorno all'edificio.
Un segnale del nostro atteggiamento nei confronti dell'ambiente circostante e un messaggio che vogliamo co-crearli e "parlare" con loro o che li ignoriamo è il recinto della casa:
- stretto - ad esempio un muro di cemento di due metri significa che non vogliamo il contatto con l'ambiente, non ci interessa l'area in cui è stata costruita la nostra casa e siamo indifferenti alle impressioni visive vissute dai nostri vicini e passanti;
- semi oscurato, ad esempio dalle piante - mostra che cerchiamo intimità, senza sforzarci di isolarci completamente dall'ambiente;
- basso, esposto - definisce i limiti della privacy nel modo più sottile, consente un contatto senza ostacoli, ti invita all'interno e allo stesso tempo apre la casa al mondo.
* * *
Tutti i trattamenti relativi all'adeguamento della casa alle vostre reali esigenze e alla natura del territorio richiedono tempo e impegno. Ma ne valgono la pena.
Vivere a casa propria ha un impatto significativo sulla nostra vita: cambia non solo la vita di tutti i giorni, ma anche il modo in cui percepiamo il mondo. Questo sarà probabilmente confermato da tutti i proprietari di case.
Vale la pena fare sforzi per garantire che questo cambiamento sia vantaggioso non solo per noi residenti di un edificio specifico, ma anche per l'area in cui abbiamo deciso di vivere. Nella nostra cultura, una casa è sinonimo del proprio posto sulla terra. È comprensibile cercare di renderlo all'altezza delle nostre aspettative e di farci sentire bene. Tuttavia, vale anche la pena assicurarsi che i nostri vicini e passanti si sentano a proprio agio con noi e con la nostra casa.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Un giardino per pochi soldi - e-gardens

Come organizzare in modo efficace il giardino dei tuoi sogni e non andare in bancarotta? Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutarti a farlo a un costo inferiore…