Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

I proprietari si sono adoperati affinché il corpo dell'edificio avesse una forma pulita e semplice.
Il rivestimento in mattoni di cemento grigio sulle facciate è in contrasto con il rivestimento in legno di cedro (nel sottotetto residenziale).
La terrazza lounge si trova a sud, e quindi - dalla strada. L'intimità è assicurata da una doppia siepe - di tuia e corniolo.
Il porticato protegge l'interno esposto a sud dalla luce solare eccessiva. La piattaforma è rivestita con assi di legno esotico (bangi rai).
Cucina con accessori in acciaio inox. L'isola centrale è stata progettata da architetti d'interni. Le piastrelle nere sono posate sul pavimento.
La casa segue la forma di un terreno stretto e rettangolare.
L'ingresso si trova nella parte centrale del prospetto del lato orientale. Sono coperti solo da una piccola tettoia. Lungo questo lato c'è una strada di accesso all'autorimessa, posta sul retro dell'edificio, da nord. Il percorso e il pianerottolo davanti all'ingresso sono pavimentati con cubetti di granito, mentre la strada - con elementi traforati in PVC.
Il tetto è ricoperto da una lastra di zinco-titanio.
Il terrazzo vicino alla cucina è rivestito con piastrelle resistenti al gelo per facilitarne la pulizia.
Il vialetto di accesso al garage, con ingresso da est, è pavimentato in granito.
Le bocchette dei camini di ventilazione con attacchi rotanti possono diventare una decorazione del tetto.
Il tetto è finito con una lamiera piana, le cui lastre sono unite tra loro con una cucitura verticale.
Parte del prospetto è rifinita con assi di legno di cedro
Un tetto rivestito in legno e lamiera di zinco-titanio segna l'ingresso principale della casa.
I mattoni della facciata in cemento contrastano piacevolmente con il drenaggio a fascia in ghiaia bianca.
Oggi i proprietari costruiscono la casa un po 'più in alto su un pendio per proteggerla dalle inondazioni.
Passo carraio al garage subito dopo la riparazione del drenaggio
Dopo la ristrutturazione, il prato intorno alla casa ha dovuto essere installato di nuovo.
Pareti con tracce di allagamento
Gli scarichi mal posizionati non hanno protetto la casa dalle inondazioni.
Il nuovo drenaggio era costituito da due tipi di tubi.
Il posto centrale nella zona giorno è occupato da una scala, che è una sorta di scultura architettonica. Separa naturalmente la cucina dalla sala da pranzo e dal soggiorno. Sul pavimento: una tavola di quercia sbiancata, incollata in tre strati. Sopra il tavolo da pranzo - la lampada di design di Ingo Maurer.
Lo spazio della soffitta intorno alle scale. L'interno è ampliato dalla mancanza di soffitto e dalla vista di una trabeazione lignea sotto il colmo.
I colori e la selezione degli arredi delle camere sono rimasti opera della proprietaria della casa.
Seconda camera da letto con guardaroba. La finestra esposta a sud rende la stanza molto soleggiata.
Le assi del pavimento nelle camere da letto sono state dipinte con vernice bianca. Un dipinto di Urszula Pągowska sul muro.
Bagno al piano terra. Un pavimento in legno, una carta da parati interessante e una finestra oblunga ne determinano l'aspetto.
Una sala multimediale aperta con una biblioteca e un posto di lavoro in soffitta. Grandi vetrate illuminano e ingrandiscono gli interni.
Le scale sono in legno di noce americano e vetro curvato rinforzato.
I riscaldatori a trincea sono installati nei pavimenti al piano terra.
Canali del radiatore durante la ristrutturazione
Piantina del piano terra
Proiezione attica
Casa unifamiliare:
Ingegnere progettista: architetto Damian Cyryl Kotwicki
Area del terreno: 560 m2
Superficie della casa: 226 m2
Abitanti: i coniugi
Ada e Adrian devono una posizione perfetta al nonno di Ada. Fu lui ad acquistare un terreno attraente a Varsavia e oltre molti anni fa, che è stato utilizzato e ancora goduto dalle generazioni successive della famiglia.
Per Ada, un appezzamento di terreno si trovava in una posizione molto attraente, ma con uno svantaggio significativo. A causa della sua forma, era difficile da organizzare. In famiglia si discuteva seriamente se un appezzamento di terreno di soli 18,5 metri di larghezza e 560 m2 fosse adatto per creare una confortevole casa contemporanea. La coppia ha anche considerato di vendere la trama e di acquistarne un'altra. Alla fine, tuttavia, la posizione e l'armamento completo hanno superato le carenze. Tuttavia, prima che la proprietaria e suo marito decidessero di costruire la propria casa, lei ha "completato" il periodo di sette anni di vita in un condominio. Ma va bene! Doveva solo crescere per possedere una casa.
- Sebbene avessi acquistato un appartamento spazioso con una superficie di 80 m2 in una strada tranquilla e bassa, presto ho iniziato a sentire la mancanza del giardino. Così ho passato sempre più tempo nel giardino di mia madre, e finalmente mi sono reso conto che anche il condominio più confortevole non avrebbe soddisfatto le mie esigenze derivanti dalle mie abitudini infantili - ricorda.
Design della casa
Ada e Adrian intendevano costruire una casa unica. Necessariamente con soluzioni non standard; uno che non verrà trovato in nessuna directory. Tuttavia, non hanno voluto imporre soluzioni specifiche agli architetti, contando sulla loro conoscenza, immaginazione e creatività. Credevano che il ruolo di un buon progettista fosse quello di sviluppare e adattare l'edificio alle esigenze e ai requisiti dei clienti.
Decisero di incaricare diversi studi per sviluppare inizialmente un progetto individuale. L'edificio doveva essere ultramoderno, con una forma semplice, quasi ascetica, ma con elementi architettonici che lo distinguono dalle altre case. Si trattava di grandi vetrate, facciate interessanti e interni spaziosi.
Nonostante l'apparente libertà che i proprietari hanno dato ai progettisti, il compito non è stato facile da realizzare. Prima di tutto, le linee guida locali obbligavano gli architetti a progettare un tetto spiovente, associato piuttosto all'architettura tradizionale. In secondo luogo - su richiesta dei padroni di casa - è stato necessario inserire nel corpo dell'edificio un ampio garage per due auto di grandi dimensioni. Come si è scoperto presto, questo garage e la piccola larghezza della trama sono diventati un grande ostacolo per i progettisti. Tutti stavano ostinatamente posizionando il garage nella parte anteriore dell'edificio, il che, secondo i proprietari, era un male per la facciata visibile dalla strada.
I tentativi di sviluppare un progetto ideale sono durati più di sei mesi, ma nessuna delle proposte ha soddisfatto abbastanza gli investitori da indurli a decidere di attuarlo. È stato solo l'architetto Damian Cyryl Kotwicki a proporre l'ubicazione del garage e la zona economica sul retro della casa, sul lato nord della proprietà, che di fatto ha subito attratto gli investitori. Nel progetto presentato, Ada e Adrian hanno apprezzato anche il modo non convenzionale di risolvere le funzioni residenziali - con l'ingresso principale (di forma modesta) dell'edificio sul prospetto laterale (foto ingresso) e il soggiorno dalla strada (situato sul lato sud). Secondo i proprietari, il designer ha utilizzato perfettamente ogni centimetro della proprietà.
- Siamo rimasti sbalorditi perché tutte le proposte dell'architetto corrispondevano perfettamente alle nostre intenzioni e al nostro gusto - afferma la signora Ada. - È come se il designer leggesse i nostri pensieri. La lunga attesa è valsa la pena non accettare le proposte precedenti e i relativi compromessi. Una casa con soluzioni universali di uso comune semplicemente non ci interessava.
Realizzazione secondo il progetto della casa Allegro. Come appare effettivamente?
Tecnologia di costruzione Era
ovvio per Ada e Adrian che l'architettura moderna richiedeva materiali da costruzione e di finitura di buona qualità. Quindi hanno tenuto conto delle spese maggiori rispetto al caso di una costruzione standard.
Le pareti a tre strati, dello spessore di 52 cm, sono state realizzate con mattoni forati in ceramica e mattoni in cemento per facciate. Tra gli strati delle pareti è stata posta lana minerale (15 cm) e lasciato uno spazio d'aria (3 cm). A livello della soffitta, parte della facciata è rifinita con assi di cedro. Il tetto è rifinito con una lastra di zinco-titanio e coibentato con uno strato di lana minerale molto spesso (40 cm).
Le grandi aperture delle finestre nei telai di legno hanno vetri con un coefficiente di u = 1,0. Alle uscite del patio sono state utilizzate porte scorrevoli comode e molto efficaci. Le fondamenta sono isolate orizzontalmente con un foglio e verticalmente con mastice. Dall'esterno sono coibentati con uno strato di 10 cm di polistirene estruso.
La costruzione di una casa moderna, in cui il progettista ha utilizzato soluzioni tecnologiche non standard (ad esempio soffitti in cemento armato con una luce di 8 m) e molti materiali costosi (ad esempio rivestimento di cedro o lamiera di zinco-titanio), ha richiesto tempo e professionisti.
Riscaldamento della casa
Avendo un appezzamento con accesso alla rete comunale del gas naturale, non dovevano pensare al tipo di riscaldamento. Hanno acquistato una caldaia a gas a condensazione con controllo automatico. Pensavano anche a una pompa di calore, ma con un appezzamento di terreno così piccolo il suo utilizzo sarebbe stato difficile e poco redditizio. Inoltre non hanno investito nell'installazione di ventilazione meccanica e collettori solari (le falde del tetto sono rivolte solo a est e ad ovest).
Ada e Adrian sono particolarmente soddisfatti dei riscaldatori da trincea (foto), installati nei piani terra. Questa soluzione era necessaria a causa delle facciate quasi completamente vetrate. Grazie ai riscaldatori a trincea, in inverno, vengono create tende termiche lungo grandi vetrate, bloccando il flusso di aria fresca verso l'interno dalle finestre.
La soluzione è interessante anche per quanto riguarda la libertà di disposizione degli interni. I riscaldatori nascosti nel pavimento non bloccano l'accesso alle finestre, non oscurano la vista e non rovinano l'interno. Inoltre non occupano spazio nella stanza, consentendo di disporre liberamente i mobili. I riscaldatori a parete venivano utilizzati solo nei locali di servizio e in soffitta.
Scossalina del tetto in lamiera di zinco-titanio
Consapevoli delle difficoltà che potevano presentarsi in cantiere, Ada e Adrian hanno assunto un'azienda consigliata con esperienza, che ha funzionato bene. Sfortunatamente, è stato peggio con il tetto. Un team di specialisti assunti per finirlo ha assunto subappaltatori. Il tetto spiovente con abbaini, rifinito con una lamiera di zinco-titanio (foto) e ampie superfici di scossaline verticali di facciata, si è rivelato troppo difficile per i lavoratori inesperti. I proprietari, vedendo enormi superfici di lamiera mal posizionata, che - anziché a filo con la superficie del tetto - hanno esitato, hanno deciso di rinunciare ai loro servizi. Tuttavia, come si è scoperto, nessun altro voleva eseguire le correzioni. Ada e Adrian hanno cercato di parlare con diverse società,ma inutilmente. Dopotutto, il lavoro doveva essere completato da coloro che lo iniziarono. Fortunatamente, gli pseudo-esperti sono finalmente riusciti a posare correttamente la piastra, ma non è stata la fine dei problemi con il tetto. Dopo la prima pioggia, si è scoperto che la mancanza di un ricciolo sufficientemente lungo (il cosiddetto grembiule) in grondaie coperte non standard ha causato che l'acqua si riversasse tra gli strati di pareti, facendo bagnare la lana minerale. Pertanto, le grondaie dovevano essere nuovamente protette. La fortuna nella sfortuna è stata che la faglia è stata rilevata quasi immediatamente e le pareti non sono diventate molto umide.tuttavia, non era la fine dei problemi del tetto. Dopo la prima pioggia, si è scoperto che la mancanza di un ricciolo sufficientemente lungo (il cosiddetto grembiule) su grondaie coperte non standard ha causato che l'acqua si riversasse tra gli strati di pareti, facendo bagnare la lana minerale. Pertanto, le grondaie dovevano essere nuovamente protette. La fortuna nella sfortuna è stata che la faglia è stata rilevata quasi immediatamente e le pareti non sono diventate molto umide.tuttavia, non era la fine dei problemi del tetto. Dopo la prima pioggia, si è scoperto che la mancanza di un ricciolo sufficientemente lungo (il cosiddetto grembiule) su grondaie coperte non standard ha causato che l'acqua si riversasse tra gli strati di pareti, facendo bagnare la lana minerale. Pertanto, le grondaie dovevano essere nuovamente protette. La fortuna nella sfortuna è stata che la faglia è stata rilevata quasi immediatamente e le pareti non sono diventate molto umide.Pertanto, le grondaie dovevano essere nuovamente protette. La fortuna nella sfortuna è stata che il guasto è stato rilevato quasi immediatamente e le pareti non si sono bagnate.Pertanto, le grondaie dovevano essere nuovamente protette. La fortuna nella sfortuna è stata che la faglia è stata rilevata quasi immediatamente e le pareti non sono diventate molto umide.
Finiture interne e arredamento
Alla signora Ada piace decorare gli interni. Ma sebbene ne sappia molto, ha ritenuto di dover cercare una consulenza professionale. Il loro consiglio è stato utile, soprattutto nella progettazione della disposizione degli impianti elettrici e dell'illuminazione, e con piccole modifiche in alcune zone residenziali (compresa la parte privata al primo piano e in cucina). I colori e la selezione degli arredi delle camere è il suo lavoro originale. - Ad un certo punto, ho ascoltato solo me stesso e ho cercato di realizzare le mie idee sulla casa, indipendentemente da ciò che è di moda in questo momento o da ciò che i designer vedrebbero nella nostra casa - dice. - Non devi affrettarti troppo con il design degli interni. Vale la pena fermarsi un po ', conoscere gli interni e poi iniziare ad arredare.
Disposizione interna e funzioni
La forma del terreno sotto forma di un rettangolo lungo e stretto ha costretto la costruzione di un edificio rettangolare a due piani. Sul lato nord, un terzo della superficie del piano terra è occupato da una zona servizi con garage, locale caldaia (con annesso lavanderia e stenditoio) e dispensa adiacente alla cucina. Tutte queste stanze sono ben collegate con il resto degli interni al piano inferiore, cioè la cucina, la sala da pranzo e il soggiorno, che costituiscono un unico spazio, oltre a quelli separati: la hall e il bagno.
Una scala in legno a pianta circolare (foto), realizzata in legno di noce americano e lastre di vetro; è una sorta di scultura architettonica nello spazio abitativo ed è l'unico divisorio che separa le singole funzioni di questa zona della casa. Isola lo spazio rappresentativo dalla cucina e dalle aree di servizio. Una scala del genere occupava molto meno spazio di quella tradizionale. I proprietari sottolineano che il progettista ha attirato la loro attenzione sui vantaggi di questa soluzione e ne sono molto grati.
Un fatto interessante è che nella zona giorno non c'è il camino, che la maggior parte dei proprietari di case unifamiliari non può immaginare. Ada e Adrian decisero, tuttavia, che non avevano bisogno di un camino, né per scopi di utilità, né per decorazione. Soprattutto perché non hanno il tempo di accendere il fuoco e tenerlo acceso, per non parlare di lavori come la rimozione della cenere o la pulizia del focolare e del vetro del camino.
In soffitta, ancora in fase di progettazione, è stata effettuata una piccola rivoluzione. Intorno alla scala, dove in precedenza dovevano essere costruite due piccole stanze, gli interior designer - Michał Śliwa e Bartosz Włodarczyk - hanno proposto alla padrona di casa una stanza aperta con una biblioteca, apparecchiature TV e un posto di lavoro (foto). La stanza per il bambino è disposta sopra il soggiorno e la camera da letto degli ospiti - sopra il garage. C'è anche una stanza di lavoro separata accanto ad essa.
Entrambe le camere sono state integrate con armadi e bagni. Un bagno è accessibile solo dalla camera e l'altro è accessibile dal corridoio.
Alluvione
C'è un alto livello di acque sotterranee sulla trama. Tuttavia, secondo i desideri dei proprietari, che volevano che la casa fosse "abbracciata" al suolo, l'edificio è stato costruito al piano terra.
Per evitare problemi il lotto è stato dotato di drenaggio lineare e sono stati scavati quattro pozzi di assorbimento per drenare l'acqua dal tetto. Purtroppo non è stato sufficiente. Il problema del drenaggio dell'acqua in eccesso dalla superficie del lotto è stato rilevato durante le alluvioni del giugno 2010 (foto). Dopo un forte temporale, c'era così tanta acqua che ha iniziato a riversarsi nel piano terra dell'edificio attraverso le aperture di porte e finestre (ci sono due ingressi alla terrazza della casa: dal soggiorno e dalla cucina). Il pavimento in legno è stato allagato con acqua alta 5 cm. I riscaldatori da trincea (posti nelle grondaie nel pavimento) sono stati sommersi.
Si è scoperto che gli errori sono stati commessi non solo sul terreno di Adrian e Adrian, ma anche nel sistema di drenaggio stradale (i fossati di drenaggio trascurati per anni hanno perso la loro capacità). È stato un momento molto difficile per i proprietari. Ma hanno deciso di non arrendersi.
Dopo che l'acqua si è ritirata, i riscaldatori di trincea sono stati smantellati e gli interni delle grondaie nel pavimento sono stati prima scheggiati e poi reisolati dall'umidità con il cemento usato per sigillare le piscine. I battiscopa sono stati rimossi in modo che il pavimento bagnato della plancia potesse evaporare l'umidità più velocemente (i proprietari sono benedetti dal fatto che hanno posato assi di quercia solide a tre strati che non erano deformate e danneggiate). Per due settimane dopo l'allagamento, l'umidità è stata rimossa dall'interno con appositi essiccatoi (6 essiccatoi in totale lavorati in casa). Quindi i radiatori sono stati installati di nuovo e il pavimento è stato finito.
Poiché si è scoperto che la causa della catastrofe era, tra le altre cose, un drenaggio lineare errato intorno alla casa (situato senza pendenze adeguate, senza l'uso di ghiaia e lettiera di sabbia e senza fissare i tubi con un vello per proteggerli dal limo), Ada e Adrian decisero di fare tutto il lavoro per proteggere la casa contro lavorare di nuovo con l'umidità.
- Intero vecchio sistema di drenaggio scavato. Al loro posto è stato posato un nuovo drenaggio, ma questa volta è stato condotto con una maggiore pendenza, su due livelli e con due linee di drenaggio separate (in una disposizione a più piani "uno sopra l'altro"). Entrambi i sistemi di drenaggio sono stati collegati ai pozzi di assorbimento esistenti.
Sono state scavate le fondamenta della casa ed è stato posato un nuovo strato di lamina con fossette (specialisti assunti hanno scoperto che in alcuni punti era stata posizionata con il lato sbagliato - secchi all'esterno!). Anche l'area della proprietà è stata ridisegnata in modo tale da drenare l'acqua piovana dall'edificio, verso il bordo del lotto, e quindi attraverso gli scarichi fino al canale di scolo. Per fortuna, tutto il lavoro è stato fatto prima della prossima ondata di piogge …


Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Angolo pranzo in una piccola cucina

Anche una piccola cucina dovrebbe essere dotata di un angolo pranzo che ti permetta di consumare comodamente la colazione o bere il tuo caffè mattutino. L'angolo pranzo richiede ...…

Contrasti negli interni

Cerchi un'idea su come dare facilmente carattere a una stanza? Tutto quello che devi fare è dipingere le pareti usando chiare combinazioni di colori! ...…