Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

La casa, dove vivevano Ewa e Janusz all'inizio, è stata costruita dal padre del signor Janusz alla fine degli anni settanta come fabbricato agricolo. Nel 1982, subito dopo il matrimonio, i giovani hanno trasformato l'edificio in un appartamento per loro stessi.
Casa prima dell'espansione
- Eravamo molto contenti allora di poter vivere da soli, in una casa separata, non con i nostri genitori - dice Ewa, ricordando il primo appartamento insieme. - A quel tempo, quando era estremamente difficile ottenere un appartamento, figuriamoci la nostra casa, lo apprezzammo molto. Subito dopo il trasloco, siamo stati entrambi così contenti di non essere completamente impressionati dalla piccola area della casa (solo 60 m2), né dalla sua forma (ed era un semplice blocco), o dal fatto che fosse molto buio, in quanto non ne aveva finestre esposte a sud.
Purtroppo la gioia si è rivelata breve, perché dopo un anno passato nelle piccole e buie stanze della signora Ewa, la mancanza di spazio ha cominciato a darmi fastidio. Tuttavia, sebbene gli evidenti svantaggi dell'appartamento del primo matrimonio fossero sempre più irritanti per i suoi abitanti, i problemi di allora con l'acquisto di qualsiasi materiale da costruzione e la loro qualità non incoraggiarono la ristrutturazione o l'ampliamento.
La situazione è cambiata solo negli anni Novanta. L'aspetto dei materiali di costruzione e di finitura buoni e moderni nei negozi ha mobilitato i proprietari ad agire. Sentivano che era il momento giusto e che non dovevano ritardare ulteriormente. E così è stata presa la decisione di espandersi.
Materializzare i sogni
Come hanno deciso, lo hanno fatto. Dopo anni di sogni e progetti poco precisi, Ewa e Janusz hanno iniziato a progettare una casa vera.
Si sono rivolti a uno specialista, l'architetto Marek Pohowski per chiedere aiuto. Pur assistendolo diligentemente nei lavori di progettazione, hanno anche proposto molte delle loro soluzioni. Sognando di modernizzare la loro casa, da anni sfogliano riviste specializzate di costruzione e design di interni. Avevano a lungo in mente il futuro nido di famiglia, più comodo e luminoso, per molto tempo - dopotutto, il signor Janusz ha usato un bastone per disegnare il contorno della futura casa e la disposizione delle singole stanze nel giardino con un bastone.
Hanno deciso di trasformare l'ex casa a un piano in una casa con un sottotetto utilizzabile con una superficie totale di 280 m2, accanto alla quale hanno progettato anche una grande terrazza di 60 metri, parzialmente coperta, nonché un padiglione ricreativo con una piscina (70 m2).
I proprietari hanno deciso di diffondere i piani di costruzione su larga scala per un periodo di tempo più lungo, soprattutto perché la nuova casa doveva essere realizzata con i migliori materiali di qualità.
- Crediamo che se lo costruisci correttamente. Non possiamo permetterci correzioni successive o ulteriori estensioni. Dobbiamo creare la nostra nuova casa una volta per tutte, perché solo i veramente ricchi possono permettersi di sperimentare e possibilmente cambiare o traslocare - spiega Janusz. - Abbiamo deciso di creare subito una casa ideale, che non avrà bisogno di essere cambiata. Pertanto, non possiamo risparmiare né sui materiali da costruzione né sulla finitura.
Durante la pianificazione dell'espansione, i proprietari sapevano già che non avrebbero avuto abbastanza soldi per realizzarla rapidamente, tanto più che volevano finanziare tutto, dai risparmi ai guadagni correnti. Non avevano in programma di sostenere l'investimento con un prestito bancario, perché negli anni in cui stavano iniziando la loro espansione, i tassi di interesse erano molto alti e il rischio di aumenti imprevisti del tasso di cambio - relativamente alto. Gli investitori hanno deciso che il denaro che avrebbero sprecato in interessi e tutte le spese bancarie sarebbe stato meglio speso direttamente per la costruzione. Quindi si sapeva fin dall'inizio
che non sarebbe durato uno o due anni, ma solo pochi anni.
La casa è in costruzione
Consapevoli che vivere a lungo nel cantiere sarebbe stato molto oneroso (inoltre, senza stabilire con precisione quando sarebbe finito l'investimento), Ewa e Janusz hanno deciso di costruire rapidamente un garage con un appartamento vicino alla casa per aspettare il disastro.
- Abbiamo deciso che non ci saremmo stancati in una roulotte o in un altro edificio improvvisato, né volevamo affittare un appartamento o vivere con una famiglia. Abbiamo deciso che l'unica soluzione al problema sarebbe stata quella di costruire una piccola casa indipendente con attrezzatura completa, che avremmo successivamente destinato agli ospiti - aggiunge il Sig. Janusz.
L'espansione è iniziata nel 1999. I risparmi accumulati sono stati sufficienti per costruire un garage con un appartamento ed erigere i muri della parte nuova della casa.
Durante il primo periodo di espansione i proprietari dovettero abitare in un frammento di un vecchio edificio parzialmente demolito.
"Era insopportabile", ricordano. - Vivevamo su una trentina di metri, in un cubicolo isolato. Questo ci ha convinto della correttezza dell'idea dell'uso temporaneo di un nuovo garage come abitazione. Dopo l'inverno, le bollette del riscaldamento erano sbalorditive. Pertanto, in primavera abbiamo iniziato a costruire una guest house.
Un garage basso a un piano a forma di L senza seminterrato è stato realizzato con blocchi di Porotherm, lo stesso materiale da costruzione previsto per l'ampliamento e la finitura della casa. Le pareti esterne sono rivestite di arenaria spaccata, portata da Szydłowiec. La struttura in legno del tetto è stata rivestita con piastrelle di ceramica, quindi il soffitto in legno sopra il piano terra è stato isolato con lana minerale (25 cm). Le pareti all'interno dell'edificio sono finite con cartongesso e i pavimenti - con travertino.
L'edificio è suddiviso in tre parti. La più grande è occupata dal futuro garage per due auto (60 mq), dal quale si accede al soggiorno (30 mq).
La parte residenziale è un minuscolo soggiorno aperto sulla cucina e un minuscolo bagno chiuso con annesso doccia. Accanto al garage e all'abitazione, è stato ritagliato un annesso (10 mq), separato da muri, per i dipendenti dell'azienda proprietaria, in modo che avessero un posto dove consumare i pasti e riposarsi durante la giornata lavorativa. La dependance ha ingresso indipendente dal giardino.
L'architettura e le finiture di entrambe le case - "grandi" e "piccole" - sono state progettate deliberatamente in modo tale da interagire armoniosamente tra loro nella forma e nei materiali di finitura. In futuro saranno collegati anche da una strada di accesso comune con pavimentazione in granito. Il suo frammento intorno alla pensione è persino pronto.
Proprio come a casa
L'edificio del garage e della foresteria è stato costruito e terminato entro un anno. Ha tutte le utenze necessarie per la vita - elettricità, gas, acqua, telefono, è anche collegato a una fossa settica. I proprietari erano talmente stanchi dei disagi della vita in cantiere che si sono occupati dell'attenta finitura dell'edificio non solo all'esterno, ma soprattutto all'interno. Ciò è dimostrato da materiali di alta qualità: all'esterno - piastrelle di ceramica francese e facciata in arenaria, e all'interno - travertino, granito, mobili coloniali ed elettrodomestici di marca.
Durante la sistemazione degli interni di questo cottage "di sopravvivenza", la signora Ewa ha anche assunto una designer di interni, Barbara Paszkiewicz, con la quale ha scelto i colori delle pareti, dei tessuti e dei mobili. Il progettista ha consigliato alla padrona di casa di abbassare il soffitto sopra il soggiorno di 30 centimetri - installando "baldacchini" di lino leggero su diverse travi (o meglio travi fittizie). Grazie a questo trattamento la stanza ha subito assunto intimità e carattere. Il resto è stato completato con bellissimi tessuti sul divano, cuscini e finestre, oltre a souvenir dei padroni di casa portati da viaggi all'estero.
Il signor Janusz si è assicurato che il futuro garage per due auto fosse funzionale e altrettanto ben rifinito. Tutte le pareti e il pavimento del garage sono stati rivestiti con piastrelle e gres, sono stati installati termosifoni e un lavandino e una fogna è stata installata lungo uno dei supporti per auto in modo che l'auto potesse essere lavata sotto il tetto in inverno. Grazie alla finitura di pavimenti e pareti, anche l'intera stanza sarà facile da tenere pulita.
La buona finitura superiore agli standard del garage ha fatto sì che, sebbene i proprietari non lo avessero pianificato prima, lo hanno anche incluso nell'appartamento durante il periodo di costruzione. Hanno messo qui vecchi mobili che in precedenza intendevano restituire (armadi e scaffali e persino un letto per gli ospiti), organizzato un posto di lavoro. La loro superficie abitabile è quindi aumentata di altri 60 m2, anche se non ci sono finestre e non è elegante come quella accanto nei soggiorni.
La qualità della vita quotidiana è diventata ancora più elevata quando Krzysztof Kosik, un architetto paesaggista, ha allestito un giardino lungo 1000 metri intorno al cottage. C'è un gazebo con griglia e laghetto, circondato da un grande prato e muri con piante ornamentali.
Tutte queste attività hanno portato i proprietari a vivere in modo quasi confortevole e il tempo di attesa per finire una vera casa non è un incubo di costruzione per loro. Ammettono che l'accurata rifinitura del garage temporaneamente adibito a casa non è stata molto economica, ma sono convinti di non aver sprecato denaro. In futuro, la loro attuale sede diventerà un comodo cortile per la casa, un luogo dove sarà possibile trascorrere la notte per un ospite o addirittura creare un'enclave separata per qualcuno della famiglia.
Ora, la casa temporanea e il bellissimo e curato giardino che la circonda sono forieri del successo dell'intera struttura. Garantiscono che un giorno il nido familiare modernizzato sarà altrettanto bello.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Giardini mensili n. 01/2011 - e-gardens

Nel numero di, tra gli altri * Azalee - fiori che sbocciano in inverno, * Delphinium formicolio, * piante che decorano il giardino in inverno, * Mangiatoie per uccelli interessanti…

GIARDINO MENSILE 3/2011 - e-gardens

IN THE ISSUE INC.: * Pitture, vernici e impregnanti per la pulizia di primavera, * Larice - la conifera a più rapida crescita, * Bosso per bordi e siepi, * Nuove idee per ...…

Ogrody mensile n. 05/2011 - e-gardens

Nel numero, tra gli altri: * Malattie e parassiti delle siepi, * Colori del giardino roccioso - piante che fioriscono a maggio, * Lillà - belli e senza requisiti, * Come prendersi cura di un prato in ...…