Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Per nove anni abbiamo vissuto in una piccola casa, che abbiamo ricevuto in dono dalla nonna di mia moglie. All'inizio era di soli 40 mq, ma presto l'abbiamo ampliato fino a 100 mq in vista dell'ampliamento della famiglia. Abbiamo ampliato il piano terra e aggiunto un secondo piano, sostituito tutti gli impianti per rendere più funzionale e sicuro il nido familiare. E sebbene l'area ottenuta fosse completamente sufficiente per noi tre, la casa, a causa del terreno estremamente stretto (era solo 8 m nel punto più stretto), non era del tutto confortevole. Si trovava dall'altra parte della proprietà dal confine al confine (i vicini erano d'accordo), quindi ha diviso una piccola area (800 m2) in due parti. Piace o no,la comunicazione tra le due parti del giardino attraversava l'interno della casa. Al contrario, l'edificio era su una strada trafficata.
La via del ritorno
L'iniziatore del cambio di residenza è stata Beata, mia moglie. Soprattutto, era disturbata dal terreno troppo piccolo e "kiszkow" su cui era difficile costruire una casa funzionale e allestire un giardino, nonché dalla vicinanza dei nostri vicini - anche se vivevamo in armonia con loro.
Beata credeva che, poiché viviamo già in campagna, dovremmo avere più spazio e privacy. Sebbene inizialmente preferissi restare al vecchio posto, i suoi argomenti alla fine mi convinsero, soprattutto perché nel frattempo il padre di Beata ci ha regalato un bel appezzamento di terreno. Si trovava a 100 m dal bosco, in un luogo tranquillo, ma ben attrezzato con i mezzi (mancava solo la rete fognaria). E, cosa più importante, aveva una forma quadrata e comoda. Era difficile non approfittare di un simile dono.
Cosa abbiamo fatto
Per finanziare la costruzione della casa abbiamo deciso di vendere più della metà del terreno offertoci. Abbiamo lasciato per noi 1.700 m2 di terreno situato all'estremità di un cul de sac e confinante su tre lati con prati aperti. Abbiamo deciso di non costruire una casa troppo grande e abbiamo cercato di adattare le sue dimensioni alle esigenze di tre persone.
Ci piacciono le case semplici e tradizionali in stile polacco. Abbiamo quindi scelto un progetto già pronto, rifacendosi alla forma della casa padronale, con tetto a mansarda e colonne sul fronte. Tuttavia, dopo l'esperienza della casa precedente - con interni angusti, ricostruiti solo come i luoghi una volta, ci siamo soffocati nei salotti ampi e aperti nella nuova. Abbiamo introdotto alcune modifiche non necessarie, come si è scoperto in seguito, al design iniziale (ad esempio abbiamo combinato la cucina con la sala da pranzo) e abbiamo deciso di un vestibolo non chiuso. Oggi sappiamo che dovremmo fidarci di più delle conoscenze dei designer. La cucina aperta e la sala aperta nella nostra casa, purtroppo, non hanno funzionato.
Abbiamo deciso di scegliere una tecnologia costruttiva sana e solida per l'architettura tradizionale, prestando particolare attenzione al buon isolamento e protezione dei ponti termici. Abbiamo utilizzato i tradizionali mattoni forati in ceramica (12 cm di polistirolo isolato dall'esterno), e rifinito il tetto con tegole (le pendenze sono state isolate con uno strato di 20 cm di lana minerale). Il tutto è stato curato da Beata, che ha interrotto il suo lavoro durante la costruzione della nostra nuova casa e si è occupata quotidianamente dello stato di avanzamento dei lavori. È stata un'idea di successo assumere un progettista edile come responsabile del sito. Un'attenta selezione dei materiali e una costruzione ben condotta hanno portato i risultati attesi. Paghiamo meno per il riscaldamento di una nuova casa che per il riscaldamento di quella precedente.
I soldi non sono poi così male
L'esperienza della casa precedente ci ha insegnato a non risparmiare su finestre di buona qualità o sul riscaldamento centralizzato. Abbiamo acquistato una caldaia a gas molto moderna ed economica con controllo automatico e abbiamo utilizzato un impianto in rame. In parte della casa abbiamo il riscaldamento a pavimento ad acqua (ingresso, cucina, bagni), nel resto utilizziamo termosifoni. Non abbiamo utilizzato il riscaldamento elettrico da nessuna parte, perché abbiamo scoperto prima che è molto costoso da usare. Nonostante le attrezzature e i materiali costosi, il costo di installazione di un impianto idraulico e di riscaldamento centralizzato era vicino a 30.000 … Ma ho negoziato a lungo il prezzo dei materiali e della lavorazione in diverse aziende concorrenti.
Ci piaceva fumare nel camino della casa precedente, quindi lo usiamo anche in quella nuova. Tuttavia, lo trattiamo più come una decorazione del soggiorno che come un'efficace fonte di calore. Non abbiamo utilizzato alcun sistema di distribuzione del calore, perché l'aria calda arriva in soffitta attraverso un'ampia e aperta scala. Paghiamo 100 all'anno per la legna.
Le bollette elettriche relativamente alte sono dovute al fatto che le pompe del laghetto funzionano tutto l'anno, 24 ore su 24, e d'estate anche in piscina sotto la nuvola. L'elevato consumo di acqua dal sistema di approvvigionamento idrico è causato dall'irrigazione del giardino e dal rabbocco dell'acqua nello stagno e nella piscina. Per questo motivo stiamo pensando di costruire un pozzo. Abbiamo già convenuto che la sua costruzione ci costerà circa 20.000 …
Abbiamo preferito organizzare noi stessi i materiali da costruzione, perché potremmo quindi negoziare una riduzione del prezzo. Il metodo ha portato risparmi significativi, così come l'assunzione di piccoli imprenditori fuori Varsavia.
Come principio fondamentale per la costruzione e la finitura di una nuova casa, abbiamo adottato l'acquisto di materiali e dispositivi solidi in modo che non ci fosse la necessità di effettuare ristrutturazioni per molti anni. Abbiamo preferito investire in uno standard elevato della casa già in costruzione e quindi vivere comodamente, piuttosto che migliorare costantemente qualcosa nei prossimi anni.
La presenza costante di Beata in cantiere ha notevolmente accelerato i lavori e contribuito a migliorarne la qualità. Non abbiamo avuto slittamenti o alterazioni. Ci siamo trasferiti in una nuova casa completamente finita solo un anno dopo l'inizio della costruzione.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Fai da te: decorazione murale verde

Durante i mesi caldi abbiamo un'abbondanza di vegetazione lussureggiante, ma in inverno potremmo perderla. Fortunatamente, puoi tenerlo un po ', ad esempio in ...…