Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Casa prima della ricostruzione
La facciata d'ingresso da sud
Il corpo della casa è costituito da due cuboidi di diverse altezze addossati l'uno all'altro, coperti da un ripido tetto
L'ingresso principale della casa è al primo piano
Prospetto laterale, nord-ovest
La terrazza, che si estende lungo la parete di vetro del soggiorno, è stata coperta sotto forma di una struttura traforata
Pareti alte al ginocchio consentivano l'installazione di finestre abbastanza grandi
Visualizzazione vista frontale
Visualizzazione del soggiorno
Piantina del piano terra
Piano terra

Scheda tecnica del progetto Superficie utile: 290,2 m2
Area edificabile - 158,3 m2
Area del terreno - 1534 m2
Autori del progetto: architetto Joanna Wichniewicz e architetto Joanna Zaorska, Pracownia Projektowa Bozart
Contatto: tel. 22 828 92 25; e-mail: [email protected]
Posizione della casa sul terreno
Il limite principale nella pianificazione della ricostruzione della casa era la sua posizione rispetto alle direzioni del mondo. L'ingresso alla proprietà è da sud, mentre l'area sale a nord. L'intera parte settentrionale del terreno è boscosa. L'espansione era quindi possibile solo a sud. L'ingresso e l'ingresso all'edificio dovevano essere situati da sud a causa della posizione dell'ingresso alla proprietà. Questa è una situazione estremamente sfavorevole. La difficoltà principale è stata quella di plasmare l'edificio in modo da "riguadagnare" le migliori facciate illuminate per la casa.
Presupposti di progettazione
Poiché l'edificio esistente era costituito da un gran numero di stanze molto piccole, mancava di spazio. Tuttavia, era in buone condizioni e l'investitore ha deciso di tenerlo. Quindi è stato necessario adeguare l'estensione al sistema esistente. La posizione della scala ha avuto un impatto particolarmente significativo sulla forma e sulla disposizione delle funzioni della casa.
Piano terra. A causa delle significative differenze nel livello del suolo, il piano principale dell'edificio era al secondo piano. Ciò ha consentito il suo collegamento con il giardino e la separazione orizzontale della zona di ingresso dalla zona di riposo. La terrazza lounge, esposta a ovest, era un piano più alta dell'ingresso del garage. Dalla sala da pranzo, posta sullo stesso piano, si accedeva direttamente al giardino sul lato est.
L'ubicazione del piano nobile dell'edificio un piano più in alto rispetto all'ingresso del lotto ha fatto sì che anche l'ingresso principale della casa fosse su questo piano. Quindi c'erano scale all'esterno e per incoraggiare l'ingresso dovevano essere rappresentative.
Al piano seminterrato c'è un garage, ma anche locali ricreativi: una cantina e una sala con camino per la degustazione.
Piano tetto. Il Piano di Sviluppo Locale ha imposto tetti spioventi e l'altezza dell'edificio. Da qui la necessità di mettere un pavimento nel tetto. La sua struttura è stata progettata in modo tale da fornire ai residenti quanto più spazio utilizzabile possibile. È stato possibile grazie all'utilizzo di pareti alte al ginocchio e all'apertura delle stanze sul tetto. Nel tetto esistente, il numero di pali da costruzione in legno è stato ridotto al minimo, il che di solito rende difficile la sistemazione successiva delle stanze. Invece, gli architetti hanno introdotto elementi in acciaio nella struttura in legno.
L'investitore voleva massimizzare il valore paesaggistico della trama. Pertanto, i progettisti hanno analizzato attentamente le viste future dalle finestre. La casa ha aperture panoramiche su tutti i lati, ma progettata in modo da evitare affacci poco interessanti sugli edifici vicini.
- Il progetto è stato sviluppato in stretta collaborazione con l'investitore. C'era anche una lite sulle priorità. Tuttavia, le controversie sono state costruttive: hanno costretto noi e l'investitore a riflettere in dettaglio e verificare le aspettative. - affermano gli autori della riqualificazione. - Il risultato finale è un investitore soddisfatto che non ha avuto l'impressione di aver immaginato qualcosa di diverso.
Durante i lavori - dopo la prima fase di analisi delle possibilità, quando la disposizione funzionale della casa si era già cristallizzata - sono state realizzate delle visualizzazioni, che mostrano l'aspetto finale dell'edificio. È quasi identico alla cosa reale. Ovviamente, le modifiche sono state introdotte in fase di costruzione, ma non differiscono dai presupposti di base del progetto. Pianta della
casa - descrizione:
Pianta piano terra: scala 8 m2; ingresso 11 m2; corridoio 12 m2; bagno 5 m2; cucina 12 m2; sala da pranzo 23 m2; soggiorno 40 m2
Pianta: scala 8 m2; corridoio 7 m2; bagno 5 m2; stanza 16 m2; grande camera da letto 18 m2; camera con bagno 19 + 5 m2
Ogni settimana le ultime notizie su costruzioni, ristrutturazioni e finiture interne nella tua e-mail: VEDI UN ESEMPIO

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Un giardino per pochi soldi - e-gardens

Come organizzare in modo efficace il giardino dei tuoi sogni e non andare in bancarotta? Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutarti a farlo a un costo inferiore…