Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Eravamo dei laici completi nel campo delle costruzioni, quindi quando abbiamo deciso di costruire una casa, abbiamo iniziato imparandola. Abbiamo letto molto, ma abbiamo anche visitato case-spettacolo e fiere dell'edilizia. Ci ha aiutato a decollare con più coraggio.
La via di casa
Dopo il ritorno dagli studi all'estero, Basia e mia moglie hanno trovato un lavoro a Varsavia. Dato che veniamo entrambi dalla Polonia sud-orientale, siamo stati costretti ad affittare un appartamento.
Dopo un po 'di tempo, pensando di allargare la famiglia, abbiamo deciso di vivere in una casa vicino alla città, anche se inizialmente la prospettiva della costruzione non ci riempiva di ottimismo.
Stavamo cercando un terreno a sud di Varsavia, da dove è più vicino alla nostra patria.
Volevamo che il lotto fosse situato lontano dalle strade, in un luogo tranquillo e verde. Con l'aiuto di un'agenzia immobiliare, dopo un po 'di tempo siamo riusciti a trovarne una.
Ci è piaciuto il fatto che la proprietà si trovi vicino al muro della foresta (ma a una distanza in modo che il bosco non ombreggi l'area) e nella zona paesaggistica protetta, quindi ci è stato garantito che nessuna industria sarebbe entrata qui. Il vantaggio della trama era anche la distanza dalla città (20 km). Il prezzo ragionevole del terreno e il bellissimo e tranquillo quartiere hanno compensato la mancanza di servizi nella proprietà. Abbiamo calcolato che il collegamento delle utenze da una distanza di diverse centinaia di metri non supererà i prezzi di parcelle comparabili con le utenze.

Idee di risparmio
Non volevamo che una casa fosse esagerata. Abbiamo calcolato con attenzione che 160 m2 di superficie abitabile sono sufficienti per una famiglia di quattro persone. Abbiamo scelto un progetto senza garage, perché abbiamo preferito costruirlo in un secondo momento, quando avessimo fondi sufficienti per realizzarlo. Nel progetto ready-made selezionato, con il consenso dell'architetto, abbiamo modificato diverse soluzioni, incl. nel bagno al piano terra abbiamo rinunciato alla doccia (abbiamo lasciato solo il wc), allargando così la cucina, e al primo piano, al posto del guardaroba, abbiamo previsto un secondo bagno per bambini.
Abbiamo a lungo considerato in quale tecnologia costruire una casa. Alla fine, abbiamo optato per blocchi di cemento cellulare, che ci consentono di lavorare in modo rapido e pulito. Volevamo smettere di pagare l'affitto il prima possibile. Abbiamo programmato di trasferirci negli interni finiti, lasciando l'esterno della casa e la costruzione del garage per i prossimi anni - e siamo soddisfatti di questa decisione.
La mancanza di una rete del gas nelle vicinanze del nostro lotto ci ha spinto a cercare un altro modo per riscaldare l'edificio. Tenendo conto dei futuri costi di manutenzione della casa, abbiamo verificato la possibilità di utilizzare una pompa di calore. Purtroppo il prezzo molto alto dell'installazione e delle attrezzature, nonché il lungo periodo di recupero dell'investimento, ci hanno fatto rinunciare e alla fine abbiamo deciso di riscaldare la casa con gas liquido. Abbiamo utilizzato solo stufe a parete, solo nei bagni e in cucina, con tappetini riscaldanti aggiuntivi. Li usiamo sporadicamente in cucina e tutti i giorni nei bagni.

Cosa abbiamo fatto e cosa no
Abbiamo affidato in outsourcing lavori individuali ad altri team con i quali abbiamo firmato contratti scritti. Abbiamo acquistato noi stessi la maggior parte dei materiali. Un tale sistema ha consentito di risparmiare, anche se ha richiesto molto coinvolgimento nella costruzione. Fortunatamente, non abbiamo riscontrato grandi ritardi o problemi. Ma ovviamente non tutto filava liscio.
Nonostante ci siamo occupati dell'attento isolamento termico dell'edificio (il tetto era isolato con uno strato di lana minerale di 20 cm, le fondazioni - 10 cm in verticale e la soletta di fondazione - 2 volte 5 cm in orizzontale), ci è mancato il nostro controllo durante la posa dell'isolamento del tetto. Si è scoperto che c'erano ampi spazi tra le varie parti della membrana. Poiché la casa è all'aperto, tutto è stato rivelato nel primo inverno. Faceva così freddo in soffitta che non potevamo usare la stanza est e i bagni.

Abbiamo stimato abbastanza bene le dimensioni dell'edificio. L'unica cosa che manca è un ufficio per il lavoro, soprattutto perché io e mia moglie abbiamo lavorato a casa da poco. Il locale tecnico e di servizio è troppo piccolo (meno di 3 m2) (non c'è spazio per l'essiccatoio), così come il vestibolo, dove sarebbe sicuramente necessario più spazio.
Fortunatamente recentemente siamo riusciti a realizzare un ampio garage con soppalco e annesso, quindi lo spazio economico è aumentato notevolmente.
Non vediamo l'ora di portare un allacciamento al gas naturale nel nostro villaggio e per il momento stiamo cercando di ridurre i costi per l'acquisto di gas liquefatto riempiendo il serbatoio durante i periodi promozionali (agosto, settembre). Cerchiamo anche di fumare nel camino con distribuzione del calore il più spesso possibile, ma purtroppo non abbiamo abbastanza tempo per questo. Di conseguenza, bruciamo solo 2 m3 di legna all'anno.
Per fortuna nella nostra zona è già iniziata la costruzione della rete fognaria, quindi c'è la speranza che presto smetteremo di pagare molto per lo smaltimento della fossa settica. Il costo della connessione (3.500) si ripagherà in meno di tre anni.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

PATTERNS - Fiera del design di Varsavia

Il 22 giugno, le opere più interessanti di giovani designer saranno presentate nei moderni interni e nel giardino del Centro Culturale Praga Południe a Varsavia.…