Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Ewa e Tomasz hanno vissuto per sei anni in un nuovo complesso residenziale a Piaseczno vicino a Varsavia. Vivevano in un confortevole appartamento duplex di 100 m2, ma non erano contenti. Lo sviluppo della tenuta è stato molto denso, il che ha avuto un impatto sulle relazioni interpersonali e sulla qualità della vita degli abitanti. Il rumore e la folla hanno causato conflitti costanti. Anche entrare e uscire dalla tenuta era un problema, perché gli ingorghi si stavano formando al cancello nelle ore di punta. A lungo andare, una vita del genere è diventata insopportabile. Ecco perché i nostri ospiti hanno deciso di costruire una casa.
Il più vicino possibile al lavoro, alla scuola e all'asilo
Trovare una trama adatta non è stato facile, soprattutto perché Ewa e Tomasz hanno alzato l'asticella. Volevano vivere in un posto tranquillo, preferibilmente in un bellissimo paesaggio. Allo stesso tempo, volevano acquistare un'area di non più di 1000 m2 e con accesso ai media moderni. Ma la difficoltà maggiore è stata limitare la ricerca alle vicinanze di Piaseczno, il luogo in cui avevano vissuto, lavorato e dove si trovavano la scuola e l'asilo dei loro figli.
Il primo appezzamento di terreno che hanno trovato ha soddisfatto la maggior parte delle loro aspettative: si trovava a soli 5 km dal loro attuale luogo di residenza ed era situato in un luogo carino e tranquillo. Tuttavia, l'hanno rifiutata a causa delle sue dimensioni (oltre 1700 m2) e della forma scomoda: era stretta e lunga ed Ewa e Tomasz sognavano una casa spaziosa a un piano. Per i prossimi mesi hanno continuato la loro ricerca. Sfortunatamente, si sono rivelati infruttuosi. Le proprietà in vendita o erano troppo lontane, o non avevano accesso ai media, oppure erano ancora più grandi o meno ben organizzate delle prime.
Alla fine, si sono resi conto che difficilmente avrebbero trovato l'ideale e hanno deciso di acquistare la prima proprietà che hanno visto. Distante dalla strada principale fino a 300 m, offriva ai futuri proprietari pace, tranquillità e vista su vasti campi.
Oggi, a più di un anno dal loro trasloco, Ewa e Tomasz sono felicissimi del fatto che i cavalli lavorino nei campi vicino a casa loro e che in inverno compaiano fagiani, volpi e cervi. Ed è tutto a posto vicino alla frenetica città!
I compromessi necessari sono continuati
Ulteriori attività legate alla costruzione della casa sono state legate ad ulteriori modifiche di pianta. In primo luogo, a causa della forma della trama, l'idea di costruire una casa a un piano è finalmente caduta. In secondo luogo, Ewa e Tomasz hanno abbandonato l'intenzione di ordinare un singolo progetto, che si è rivelato troppo costoso (avrebbe dovuto costare 15.000-20.000 - rispetto ai 3.500 di un progetto finito). “Se non è uno a un piano e non su ordinazione, che cos'è?” Si chiedevano.
- Avevamo aspettative specifiche, ma abbiamo cercato di adattarci alle condizioni reali e non costringerci a forzare soluzioni non redditizie - afferma Ewa. - Quello che volevamo di più erano soggiorni luminosi e molto spaziosi con un soggiorno a due piani e che le nostre stanze private fossero al piano terra. La forma della casa doveva essere bassa, tradizionale e accogliente.
Ewa e Tomasz volevano che la loro casa avesse un aspetto elegante e quel "qualcosa" che li rende simili all'edificio. Pertanto, sebbene gli interni del progetto approvato non avessero la disposizione perfetta, hanno deciso senza esitazione. Erano entusiasti dell'aspetto dell'edificio. Hanno apprezzato la forma presentabile, solida e allo stesso tempo ampia e bassa, che non dominerà completamente la trama.
Alcune modifiche per renderlo ancora più conveniente
Già al momento dell'acquisto del progetto, i proprietari erano determinati a introdurre modifiche al layout degli interni. Sono stati tutti consultati con l'architetto e il costruttore. Uno dei più visibili è stata la creazione di una stanza aggiuntiva sopra l'atrio a due piani.
- Abbiamo associato quella soluzione con l'interno della chiesa - dice il proprietario. - Non ci è piaciuta la passerella sul passaggio dall'ingresso al soggiorno che collega le stanze al piano di sopra. Volevamo uno spazio con un carattere più accogliente e chiuso.
L'atrio, abbassato all'altezza di un piano, restava spazioso. tanto più che i padroni di casa hanno rinunciato ai muri che lo separavano dal soggiorno. Poiché non è presente un vestibolo in casa, i partecipanti hanno un'ampia prospettiva verso il giardino. Le famiglie assicurano che non manchino di un vestibolo chiuso, che di solito cattura l'aria fresca che fluisce all'interno attraverso la porta d'ingresso.
Si è inoltre deciso di adattare lo spazio inutilizzato sopra il garage. Dopo un piccolo sollevamento delle pareti del ginocchio sopra questa stanza, è stata creata una stanza aggiuntiva per la figlia.
Le pareti del ginocchio sono state rialzate in tutto l'edificio. Ciò è stato dovuto agli appaltatori che, preoccupati per l'altezza dei locali della soffitta, hanno interrotto i lavori nella fase di costruzione della capriata del tetto e hanno offerto ai futuri proprietari di costruire due strati aggiuntivi di mattoni forati. Così è successo. Oggi i proprietari ritengono che sia stata una buona decisione.
Dopo un tentativo fallito di collaborare con un designer di interni, la padrona di casa ha progettato lei stessa gli interni dell'intero edificio. Dalle idee dell'architetto, ne ha disegnata solo una: abbassare il pavimento del soggiorno. Ma qui ha anche introdotto un cambiamento. Per la sicurezza del figlio piccolo e mobile di Kuba, il pavimento è stato abbassato di un solo gradino, anche se il progettista ha pianificato di abbassarlo fino al divano.
I padroni di casa sottolineano che ora la casa soddisfa perfettamente le loro aspettative. Le stanze private dei residenti non hanno muri comuni, quindi ognuno ha la propria "zona tranquilla". I bambini - Natalia di sedici anni e Kuba di cinque anni - vivevano in due grandi stanze situate ai lati opposti del piano superiore. I genitori, che hanno preferito evitare di salire le scale, hanno la loro area riservata al piano terra.
Nessun colore appariscente
- Non mi piacciono gli interni colorati - spiega Ewa. - I miei colori sono il bianco e il marrone. Quello che conta per me è l'economia dei colori e la semplicità delle forme. Mi piace anche la simmetria negli interni. Pertanto, i colori audaci appaiono solo nelle stanze dei bambini. A casa di Natalia regna il rosa intenso, addolcito dalla crema, e nella stanza di Kuba - verde e blu.
Ci si aspetterebbe che anche le facciate della casa siano bianche, come la maggior parte delle pareti interne. È diverso. I proprietari hanno abbinato il tetto marrone con intonaci acrilici giallo chiaro, come proposto nel progetto originale. In questo caso, Ewa non ha spinto le proprie priorità e si è fidata del designer.
- È incredibile come sia cambiata la nostra qualità della vita da settembre 2006 - dice la padrona di casa. - Adoriamo il nostro villaggio vicino alla città. Infine, viviamo in un quartiere tranquillo, abbiamo il contatto con la natura e non ascoltiamo i nostri vicini che litigano su tutto. Qui abbiamo ciò di cui abbiamo bisogno per vivere. L'unico sogno non realizzato di mio marito è una sauna. Ma ha già annunciato che lo costruirà in giardino!

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Un giardino per pochi soldi - e-gardens

Come organizzare in modo efficace il giardino dei tuoi sogni e non andare in bancarotta? Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutarti a farlo a un costo inferiore…