Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

La strada di casa
Volevamo costruire una casa solida e sana in cui io e mia moglie avremmo trascorso il resto della nostra vita. Avevamo persino una tradizionale casa in mattoni progettata con blocchi di ceramica, quando in una delle riviste di costruzione abbiamo letto di case costruite con blocchi di gesso. La tecnologia dell'intonaco, sebbene non molto diffusa, si è rivelata molto interessante. Così siamo andati a vedere delle case in gesso. Ci piace che questo tipo di costruzione sia economico, estremamente veloce e pulito. Ci piace anche il fatto che utilizzando la tecnologia dell'intonaco, è possibile evitare alcuni lavori di finitura che richiedono molto tempo e denaro, come l'isolamento e l'intonacatura delle pareti. Siamo stati convinti anche da motivi di salute. Ci hanno detto i proprietari di abitazioneche all'interno dell'edificio c'è un microclima favorevole tutto l'anno (umidità e temperatura costanti), e inoltre, negli articoli sulla costruzione in gesso, si legge che il gesso non emette radiazioni radioattive. Quindi abbiamo scoperto che la tecnologia è molto a misura d'uomo. Potrebbe essere stato ignorato?
Dopo aver considerato i pro e i contro (incluso il confronto dei costi di costruzione della nostra casa con diverse tecnologie), abbiamo chiesto agli architetti che avevano già progettato la nostra casa per noi di cambiare la tecnologia precedente in una in gesso.
I nostri metodi a bassa manutenzione
La scelta stessa della tecnologia costruttiva si è rivelata favorire il risparmio rispetto ai metodi classici. Abbiamo calcolato che, scegliendo i blocchi di gesso, abbiamo ridotto i costi di costruzione di circa il 15%.
I basamenti e il solaio dell'edificio sono stati realizzati con il metodo tradizionale, proprio come per una "normale" casa in mattoni. Le pareti monostrato dell'edificio sono realizzate con blocchi di gesso. Quattro dipendenti hanno alzato i muri in un giorno e abbiamo risparmiato sui costi di manodopera. I blocchi sono stati posti asciutti, senza malta o colla, fino all'altezza del primo piano, e poi al loro interno è stata colata schiuma di gesso. Il gesso schiumato ha unito i blocchi e contemporaneamente ha creato uno strato di 20 cm di spessore. In questo modo sono stati realizzati muri esterni e da cantiere monolitici (spessore 35 cm) e tramezzi (8 cm).
Dall'interno, le pareti in blocchi di gesso sono completamente lisce, quindi le abbiamo uniformate con un sottile strato di intonaco di gesso e dipinte con vernice a emulsione. Abbiamo inserito l'impianto elettrico nelle scanalature che sono state poi intonacate con malta di gesso.
È anche facile installare scaffali e immagini e persino armadi pesanti nelle pareti fatte di blocchi di gesso. Avendo vissuto in questo edificio per quasi 10 anni, abbiamo scoperto che le pareti sono ben isolate contro la perdita di calore: l'interno è piacevolmente fresco d'estate e caldo d'inverno e l'aria non è affatto secca (l'umidità è del 60-70%). Ciò è certamente facilitato da infissi moderni e da un solido isolamento del tetto con uno strato di 25 cm di lana minerale (struttura del tetto in legno, rivestita con tegole di cemento, costruita su pareti di blocchi di gesso e sopra un soffitto a teriva di cemento). Abbiamo deciso di coibentare il tetto, perché volevamo poter convertire il sottotetto in civile abitazione.Abbiamo anche spostato tutte le installazioni in soffitta.
I soldi non sono poi così male
Fin dall'inizio della creazione della nostra casa, abbiamo cercato di ridurre al minimo i costi di manutenzione dell'edificio. Pertanto, abbiamo deciso, tra l'altro, di riscaldare la casa solo con un camino in ghisa con un sistema di tubi di distribuzione del calore, rinunciando così all'installazione di un impianto di riscaldamento a gas (co), che abbiamo trovato troppo costoso. Portiamo il metano in casa in caso di blackout e lo utilizziamo per riscaldare solo l'acqua del serbatoio (150 lt). Abbiamo anche installato una piccola stufa a gas nel ripostiglio, ma non l'abbiamo ancora usata per cucinare. Nel camino bruciamo con bricchetti di latifoglie e - con sorpresa di molte persone - con coni e aghi che cadono dai pini.Bricchetti e coni sono sufficienti per riscaldare una grande casa con una superficie di quasi 200 m2 per meno di 400 PLN all'anno! Quando non utilizziamo il camino, o la temperatura all'interno scende sotto i venti gradi, si accendono automaticamente i pannelli elettrici delle finestre, che abbiamo installato in tutte le stanze, e il riscaldamento a pavimento nel corridoio e nei due bagni.
Cerchiamo anche di risparmiare sui costi del consumo di acqua, quindi attingiamo l'acqua per fare il bagno, lavare i piatti e annaffiare il giardino dal nostro pozzo, e dall'acquedotto comunale prendiamo solo l'acqua per bere e per cucinare. Di conseguenza, il consumo di acqua del rubinetto per il fabbisogno di tre persone è di soli 5 m3 all'anno.
Approfittando del fatto che disponiamo di un terreno ampio e sabbioso, abbiamo realizzato un impianto di depurazione ecologico con infiltrazioni fognarie, grazie al quale la cisterna deve essere svuotata solo due volte l'anno.


Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Dalla fine

Energico e spontaneo: allontanarsi dal lavoro…

Una lampada alla moda che puoi realizzare da solo

La lampadina, fino a poco tempo fa accuratamente nascosta sotto un paralume o paralume, oggi è diventata essa stessa una decorazione. Guarda come visualizzarlo in modo interessante. Questa lampada alla moda facilmente ...…

Cornice in schiuma

Per una foto di famiglia, un'immagine dipinta da un bambino: una cornice leggera. Nessuno sforzo o strumenti complicati. Costo dei materiali 10; tempo di esecuzione 1,5 ...…