Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

In futuro, gli host considerano l'installazione di persiane in legno alle finestre
Vista della casa dal giardino e dalla porta d'ingresso.
Casa dopo la ricostruzione. L'edificio si affaccia sulla strada. La forma grezza del muro di mattoni è ulteriormente sottolineata dalla lamiera sulle facciate e da una recinzione in acciaio
I proprietari di casa preferiscono materiali naturali: legno, pietra, acciaio. Selezionano anche con cura i colori, che possono essere visti non solo nella zona giorno, ma anche nelle stanze dei bambini
Il letto originale nella camera da letto è un regalo di una guardia forestale amica. Sono fatti di quercia rossa tagliata dai castori - puoi persino vedere i segni dei loro denti
Bagno con vasca chiusa, adiacente alla camera degli ospiti
La forma semicircolare emersa a seguito di lavori di ristrutturazione, arrivando al tetto, rimanda alle forme caratteristiche del tardo modernismo
Vista della terrazza sul lato sud della casa. Completa il sistema di comunicazione recentemente progettato dell'edificio; conferisce inoltre al corpo un carattere un po 'sfacciato e originale
Un frammento dell'ingresso del garage. Anche qui si è cercato di esporre il muro di mattoni
Casa prima della ricostruzione. Vista dalla strada
DOm prima di ricostruire. Vista dal giardino
La facciata del giardino dell'edificio con un frammento demolito del muro esterno, a cui è stata aggiunta una nuova scala
La casa è in fase di ricostruzione. È visibile una nuova parete del ginocchio
La trave ancorata nel muro non la perfora, quindi non crea un ponte termico
Una fascia di ghiaia attorno all'edificio è una soluzione che l'architetto utilizza invece di fessurare il calcestruzzo per la maggior parte dei progetti di ristrutturazione
I mattoni provenienti da molti luoghi differiscono per aspetto ed età, ci sono anche quelli di epoca zarista
Questo era l'aspetto dell'attico prima della ricostruzione
Questo era l'aspetto della vecchia scala, anche prima che i padroni di casa iniziassero a ristrutturare la casa
Soffitto in fase di ristrutturazione - prima di rimuovere il vecchio strato isolante
Il designer ha voluto integrare il più possibile gli interni precedentemente suddivisi. Un'idea era quella di sfondare il muro tra la sala da pranzo e le scale
Elegante, semplice, economico e allo stesso tempo originale: queste erano le idee dei proprietari sul design degli interni
Frammento dell'atelier del maestro. Nelle stanze al piano terra sono presenti pavimenti in granito resistente e di facile manutenzione
Salendo le scale fino all'ultimo piano, si arriva al terrazzo, che è un'ulteriore attrazione della casa.
La struttura delle scale è realizzata con travi a I in acciaio. I gradini in rovere poggiano su appositi supporti
La maggior parte delle porte degli alloggi sono state rimosse e le aperture delle porte ampliate. L'eccezione è la combinazione del soggiorno e della camera da letto
Bagno per bambini al piano superiore della casa
Un cesto per la biancheria sporca è posto nel seminterrato, sotto l'uscita dello scivolo
Un ingegnoso scivolo per un facile trasporto di biancheria e indumenti sporchi dai piani superiori al seminterrato
Pianta piano terra: 1. vestibolo 4,1 m2; 2. padiglione 6,5 m2; 3a camera per gli ospiti 11,6 m2; 4. bagno 3,6 m2; 5. monolocale di 21,5 m2; 6. monolocale 23,0 m2; 7. wc 1,5 m2; 8.room 9.1 m2
Pianta: 1. ingresso 4,5 m2; 2. soggiorno 23,0 m2; 3. sala da pranzo 8,4 m2; 4. cucina 6,8 m2; 5. camera da letto 21,5 m2; 6. bagno 15,2 m2
Pianta mansarda: 1. ingresso 6,4 m2; 2a stanza 20,5 m2; 3. stanza 19,5 m2; 4. stanza 16,2 m2; 5. bagno 6,5 m2; 6. terrazza 9,5 m2
Impronta abitazione:
Progetto: architetto Marcin Mountain / Festgrupa - studio di design conservativo
Dimensioni casa: 320 m2
Superficie terreno: 740 m2
Residenti: una famiglia di quattro persone
quando giovani sposi - l'architetto e lo scultore (aggiungiamolo in una certa misura un avvocato), che precedentemente occupava l'appartamento offerto da i genitori, un secondo figlio doveva nascere, decisero che ora era il momento di creare una vera casa - una confortevole residenza familiare per anni. Hanno convenuto che invece di costruire la casa da zero, avrebbero cercato qualcosa da riparare.
Non sono riusciti a trovare un'offerta interessante per molto tempo, e alla fine la padrona di casa ha trovato un edificio in mattoni economico su un terreno di 750 metri (la casa prima della ristrutturazione) su Internet e lo ha mostrato a suo marito con una faccia misteriosa. - È stato un trucco da parte della moglie - ride il Sig. Marcin, da anni impegnato professionalmente nella conservazione delle fortificazioni ottocentesche. - Conosceva la mia debolezza per le pareti in ceramica, quindi sapeva che la decisione sarebbe stata ovvia: "compriamo!".
Ristrutturazione in tre fasi
Prima di acquistare l'immobile, Marcin ha valutato con occhio professionale lo stato delle murature. Per la gioia dei futuri membri della famiglia, si sono rivelati in buona forma.
I lavori di ristrutturazione sono iniziati con la messa in sicurezza della casa dall'umidità. Dopo che i muri di fondazione sono stati esposti, sono stati isolati e ulteriormente isolati. È stato inoltre installato un sistema di drenaggio dell'acqua piovana in eccesso nella vecchia fossa settica, non più utilizzata, da dove viene utilizzata per l'irrigazione del giardino.
Successivamente sono iniziati i lavori di ristrutturazione del sottotetto (foto) e del tetto, nonché la realizzazione di una nuova scala (vecchia scala).
Nell'ultima fase i proprietari si sono occupati della sostituzione di tutte le installazioni e delle finiture interne.
Lo stato delle pareti
I muri della casa, in gran parte realizzati con mattoni "riciclati", provenienti da case demolite durante la seconda guerra mondiale, costituirono agli occhi di Marcin un documento dell'epoca molto interessante. - È così che sono stati costruiti la maggior parte dei nuovi edifici unifamiliari nelle vicinanze di Varsavia negli anni Quaranta e Cinquanta - afferma l'architetto, appassionato ed esperto di edifici in mattoni.
- Gli ex proprietari della casa ci hanno detto che molti mattoni semplicemente "gocciolavano" dai camion e dai carri dei contadini che percorrevano la strada adiacente al lotto, trasportando materiali dalla demolizione di case popolari danneggiate da qualche parte in Polonia.
I mattoni differivano non solo nella forma, ma anche nell'età. Nel nostro muro ho persino trovato esemplari dell'epoca zarista. - Non potevo coprirli senza cerimonie con il cerotto - aggiunge.
Mattone e staffa rimangono!
- Quasi ogni conversazione sulla nostra casa inizia con domande: quando la intonacate e per quanto riguarda l'isolamento? - La risposta che non pianifichiamo tali lavori, di solito stupisce tutti - dice il signor Marcin e spiega che lui e sua moglie hanno deciso che la cosa più importante per loro è la bellezza insolita delle facciate in mattoni e che non vogliono avere una caviglia ricoperta di polistirolo.
- Abbiamo riscontrato che bastano muri di 60 cm di spessore per garantire il comfort termico negli interni, soprattutto perché isolare la casa dall'interno era troppo costoso per noi qualche anno fa per poterlo decidere.
Di conseguenza, oltre alla sostituzione delle finestre, le facciate anteriore e posteriore sono rimaste pressoché invariate. Anche lo strato esterno dei mattoni non è stato rinnovato, considerando che è meglio non disturbare la patina di cui sono ricoperti e che in qualche misura costituisce il loro strato protettivo.
Le facciate laterali e il tetto sono stati accuratamente isolati per ridurre al minimo la dispersione di calore dall'interno.
Per sottolineare il rispetto per il passato, i proprietari hanno anche lasciato una trave in acciaio sulla facciata, che un tempo sorreggeva il balcone, e oggi è un ricordo dei vecchi tempi.
Ricostruzione del sottotetto
I lavori di ristrutturazione del sottotetto sono iniziati con lo smantellamento del vecchio muro di ginocchio di 50 cm e l'erezione di un nuovo, più alto di circa 60 cm, al suo posto. Di conseguenza, al posto dell'attico inutilizzato, è stato creato un ulteriore piano residenziale.
Durante la ristrutturazione sono state sostituite l'intera capriata e il manto di copertura. Per rendere abbastanza spazioso lo spazio della soffitta, il signor Marcin ha progettato due abbaini posti assialmente sopra le finestre esistenti. Di forma contemporanea, le strutture scatolari cubiche sono costituite da elementi in legno riempiti con uno strato di isolamento e rifiniti con lamiera.
I tubi di drenaggio dell'acqua piovana provenienti dagli abbaini erano nascosti all'interno del muro e conducevano alla grondaia principale lungo la facciata dell'edificio, grazie a questo è stata mantenuta la forma moderna e minimalista di questi nuovi elementi della casa.
Finitura moderna di una vecchia casa
- Nell'ambito dell'ammodernamento del corpo di fabbrica, abbiamo deciso di introdurre due nuovi materiali sulle facciate: intonaco e lamiera - afferma il Sig. Marcin.
L'intonaco è apparso principalmente sulle pareti laterali, coibentate con polistirolo, sulla sagoma della scala, oltre che negli infissi.
Al fine di legare visivamente la parte superiore e inferiore dell'edificio, i proprietari hanno deciso di coprire l'ultimo piano della casa e la sua parte dello zoccolo con un foglio di giunzione verticale. - Inizialmente, stavamo cercando di utilizzare un foglio di zinco-titanio, ma a causa del suo prezzo elevato, abbiamo deciso di utilizzare un foglio rivestito più economico. Finora siamo molto soddisfatti di questa decisione. La nostra casa ha un aspetto moderno e l'insolito zoccolo è facile da pulire. (immagine)
Attorno all'edificio, al posto della fascia in calcestruzzo precedentemente utilizzata, è presente una fascia in ghiaia che allontana l'umidità dalle pareti e ne permette la rapida evaporazione. - So per esperienza che le fasce di cemento non funzionano, perché si rompono rapidamente, e l'acqua che filtra dalle fessure non può evaporare e distrugge le fondamenta - afferma il progettista.
Disposizione interna
In origine, le stanze dell'edificio avevano la disposizione tipica di un caseggiato. Dalla scala si accedeva a ciascuno dei quattro locali separati, costituiti da una stanza, cucina e bagno (circa 40 mq ciascuno).
Da un lato, i nuovi proprietari volevano rispettare la disposizione interna esistente, in modo da non introdurre modifiche troppo profonde alla struttura dell'edificio, e dall'altro hanno dovuto adattare gli ex quattro appartamenti alle esigenze di una famiglia. Solo il livello seminterrato non ha richiesto grandi modifiche.
Per motivi di design non è stato possibile aprire completamente l'interno e creare uno spazio abitativo spazioso e flessibile, è stato limitato alla rimozione della maggior parte delle porte e all'ampliamento delle aperture d'ingresso. Grazie a questi accorgimenti si è ottenuta l'impressione di una maggiore connettività tra i singoli interni e la comunicazione interna è stata semplificata. L'edificio era inoltre chiaramente suddiviso in zone funzionali.
Al piano seminterrato trovano posto tutti i locali tecnici e di servizio, oltre ad un locale ricreativo.
Al piano terra ci sono spaziosi monolocali dei padroni di casa e una camera per gli ospiti con bagno. Al primo piano troviamo una cucina e una sala da pranzo e un soggiorno ad essa collegati. Allo stesso livello si trovano anche la camera matrimoniale e il bagno. - Abbiamo ritenuto che questa soluzione fosse la più razionale, in quanto evitava ai residenti adulti di correre su per le scale - afferma il Sig. Marcin.
Nella mansarda ci sono due stanze per bambini con bagno e sala TV. Sono corredati da un terrazzo posto sul lato sud, che completa l'intera disposizione spaziale.
Ristrutturazione del soffitto
I vecchi solai in laterizio su travi in acciaio sono stati completamente a vista durante la ristrutturazione: sono state smontate le assi del pavimento ed è stata rimossa la segatura mista a calce, che costituiva lo strato isolante. Sono stati posati nuovi travetti, gli spazi liberi sono stati riempiti con argilla espansa e il tutto è stato rifinito con assi di pino. Solo al piano terra, dove al posto delle assi è stato posato un pavimento in granito resistente e di facile manutenzione, sono stati realizzati isolamento in polistirolo, riscaldamento a pavimento ad acqua e una bocca di erogazione.
Home decor
I mobili sono una riuscita combinazione di vecchio e nuovo. Nel soggiorno, ad esempio, divani contemporanei dai colori rosso vivo accompagnano il vecchio armadietto medico di una clinica medica, che ora è una credenza, e le impalcature della vecchia stufa di maiolica sono diventate la base per un tavolo con piano in vetro.
Il tutto è completato da una scrivania familiare quasi antica nella camera degli ospiti e da lampade d'avanguardia di Artur Żmijewski, che decorano l'interno dello studio. In tutte le stanze alle pareti, in luoghi accuratamente selezionati, sono presenti opere di amici artisti.
L'interno della casa è dominato dal bianco e dal grigio, i colori preferiti dai proprietari. Inoltre un po 'di design moderno sotto forma di battiscopa in alluminio. E una costruzione leggera di scale che combina elementi di legno e acciaio.
La via ai piani
Il proprietario ha deciso di progettare una nuova scala non solo per le condizioni tecniche di quella vecchia, ma soprattutto per allargare leggermente lo spazio abitativo della casa e per modellare i rapporti tra le stanze su quattro piani.
Nel corpo aggiunto al vecchio edificio è stata inserita una struttura di scale in acciaio con gradini in rovere basati su staffe.
- La terrazza collegata con la scala dà più importanza a questo spazio come elemento di collegamento tra i singoli piani, ed è questo che volevamo - sottolinea il proprietario.
Come amare le scale
- La casa è più alta che più larga. Si compone di quattro livelli, di cui uno sviluppato seminterrato. Poiché ci siamo resi conto che in questa sistemazione saremmo stati costretti a trascorrere parte della nostra vita sulle scale, salendo e scendendo, abbiamo deciso di renderle un luogo attraente della casa, attorno al quale sarebbe andata avanti la vita familiare - dice il padrone di casa.
La scala prese infine la forma di una "torre", raggiungendo l'altezza del tetto. Questo tipo di "obliquità", caratteristica del tardo modernismo, si ritrova negli edifici costruiti negli anni Trenta. - Abbiamo trovato moduli simili nelle immediate vicinanze - aggiunge il titolare - ed è per questo che abbiamo deciso di presentarli anche con noi.
Questa decisione ha reso il corpo rettangolare e insignificante dell'edificio più espressivo e riconoscibile. Grazie al posizionamento nel muro, il bovindo di finestre semicircolari con vetri piegati ha acquisito ulteriore attrattiva.
- Abbiamo deciso che introducendo una tale novità architettonica possiamo "impazzire" un po '. È stata una follia piuttosto costosa, considerando il prezzo che abbiamo pagato per i vetri piegati - dice Marcin con un sorriso. - Abbiamo ordinato vetri curvi speciali e infissi in legno realizzati appositamente per i vetri da noi ordinati - spiega, sottolineando allo stesso tempo che non si pente della spesa, perché grazie ad essa l'intero edificio ha acquisito un carattere più moderno e originale.
Un'idea per uno smaltimento della biancheria sporca
Un pratico scivolo per lavanderia è - come dice il signor Marcin - un'idea ispirata a una soluzione scoperta in un vecchio caseggiato a Varsavia. - Un simile scivolo nella cucina dei nostri amici rende più facile per loro sbarazzarsi dei rifiuti - dice il padrone di casa. - Abbiamo deciso di trasferire questa idea nella nostra casa, modificandola un po 'e utilizzandola come un modo intelligente per facilitare il trasporto dei vestiti sporchi dai piani residenziali al fondo, dove abbiamo una lavanderia. La soluzione funziona molto bene. I vestiti vanno direttamente nel cesto della biancheria. L'accesso allo scivolo è da ogni livello dell'edificio, e vorrei aggiungere che ci serve anche come tubo di comunicazione, perché trasferisce perfettamente i suoni.
a cura di Agnieszka Cal-Hubska

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Giardino giapponese - e-giardini

Il giapponese, sobrio e prudente per natura, crea un giardino secondo il principio: conoscere, riflettere e rifinire i dettagli. Non c'è spontaneità qui.…

Terrazza verde - e-giardini

Se la vista poco interessante dalla finestra non ti incoraggia a rilassarti sul balcone, è sufficiente creare uno schermo pittoresco.…

Un angolo fiorito - e-garden

Trasformiamo il luogo trascurato accanto alla fattoria in un angolo colorato che decorerà la zona d'ingresso della casa e amplierà il giardino.…

Sconto arbusto - e-giardini

Lo sconto con tulipani arancioni, gialli e rossi è un'ottima proposta per rallegrare l'inizio della stagione…