Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Si parla molto sulla stampa, in televisione e in Internet su uno stile di vita sano, sul fatto che la nostra condizione dipende dalla dieta, dai modi di trascorrere il tempo libero, dalla capacità di riposare e prendersi cura della salute. Molte persone prendono sul serio queste linee guida e cercano di implementarle. Uno dei fattori che influenzano chiaramente il nostro benessere è la natura e il clima ampiamente inteso delle stanze in cui soggiorniamo. Questo clima, a sua volta, dipende in gran parte dalla quantità e dalla qualità della luce naturale che raggiunge la trama e l'interno della casa.
Quando si pianifica di costruire una casa, vale la pena pensare a questo aspetto di una vita sana.
Insolazione ed equilibrio termico
Non tutti gli angoli del giardino e non tutte le stanze della casa hanno bisogno della stessa quantità di luce. Pertanto, una buona impostazione dell'edificio sul terreno consente di massimizzare tutti i suoi vantaggi: sia soleggiato che all'ombra per gran parte della giornata.
Prima di acquistare un appezzamento di terreno, o almeno prima di scegliere un progetto, è opportuno che un architetto esegua un'analisi dell'esposizione solare e dell'ombreggiatura dell'area da parte degli edifici vicini, tenendo conto dell'orientamento verso le direzioni del mondo, del terreno, delle stagioni e dell'ora del giorno. Tale analisi, determinando l'illuminazione naturale degli ambienti progettati, il momento opportuno della loro insolazione e la profondità di penetrazione degli interni da parte dei raggi solari, facilita notevolmente la progettazione della casa.
La corretta collocazione dell'edificio non solo aumenta il comfort dei singoli interni, ma favorisce anche l'acquisizione del calore gratuito e del suo flusso naturale negli interni sulla base dell'irraggiamento e della convezione, riducendo così il consumo energetico. In questo modo, ha un impatto significativo sull'equilibrio termico dell'edificio, e quindi sui costi del suo funzionamento, e quindi sulle condizioni delle nostre finanze.
Un posizionamento improprio dell'edificio rispetto alle parti del mondo può contribuire al surriscaldamento o al surriscaldamento delle singole stanze, il che significa disagio e quindi abbassare il tenore di vita.
Affinché la casa sia in funzione a buon mercato, le sue stanze devono essere disposte in modo tale che il calore e la luce raggiungano il più lontano possibile nell'edificio, quindi la casa dovrebbe avere:
- una forma compatta;
- semplice disposizione interna;
- una forma simile a un rettangolo in cui la lunghezza delle pareti perpendicolari tra loro è 1: 2, ei lati più lunghi sono lungo l'asse est-ovest;
- minimo due e massimo 3-4 piani - con sottotetto alto che permette l'utilizzo del calore che vi si accumula durante il giorno;
- buon isolamento termico;
- elementi edilizi con favorevoli proprietà termiche;
- partizioni interne realizzate con materiali con proprietà tali da accumularsi durante il giorno e rilasciare calore di notte.
Progettare, costruire e utilizzare un edificio in modo tale che risponda alle variazioni di temperatura esterna nel modo più favorevole per i residenti è ancora relativamente costoso, tra l'altro perché richiede il coordinamento e la collaborazione di ingegneri di diversi settori: costruttori, architetti, installatori e specialisti nel campo della fisica delle costruzioni. Ci sono ancora pochi buoni esempi di questo tipo di costruzione in Polonia, ma il loro numero sta crescendo sempre più velocemente poiché la nostra consapevolezza che il comfort della vita quotidiana può essere raggiunto non solo attraverso costosi investimenti, ma soprattutto - decisioni razionali in fase di pianificazione della costruzione.
Per facilitare queste decisioni è bene sapere che il bilancio termico di un edificio è influenzato dai seguenti fattori che determinano la quantità e la qualità della luce che raggiunge gli ambienti:
- ubicazione geografica;
- stagione;
- tempo metereologico;
- microclima locale e inquinamento atmosferico;
- ora del giorno;
- ubicazione dell'edificio rispetto alle direzioni del mondo;
- colore e tessitura dei piani orizzontale e verticale dell'oggetto e degli oggetti vicini;
- la forma del corpo di fabbrica;
- design degli interni e tipologia dei materiali di finitura utilizzati;
- superfici vetrate;
- elementi che circondano l'edificio (come il verde e gli oggetti architettonici) e la loro disposizione.
Prima di iniziare ad analizzare l'insolazione della trama, vale la pena dare un'occhiata al piano di sviluppo del territorio locale e chiedere all'ufficio o ai vicini degli investimenti pianificati vicino alla nostra trama. Può accadere che un oggetto debba essere costruito nelle vicinanze, che ombreggerà parzialmente il nostro terreno o limiterà l'accesso della luce solare ad alcune stanze. Dovresti anche guardare da vicino gli alberi che crescono nelle immediate vicinanze della futura casa (soprattutto quelli giovani, che cresceranno ancora in modo significativo), nonché eventuali oggetti in relazione diretta con la nostra trama.L'impatto di tutti questi oggetti sull'insolazione del terreno e della casa non deve essere necessariamente negativo, a volte possono anche essere utilizzati per ombreggiare le finestre e il giardino dall'eccessiva luce solare.
Dove ci sarà un'ombra e dove sarà il sole?
Per determinare l'ombra proiettata dagli oggetti sull'ambiente circostante, puoi usare un diagramma chiamato righello del sole (dettagli nel numero 5/2006 A NICE HOME; i righelli del sole possono essere trovati, tra gli altri, anche nel libro di M. Twardowski "The Sun in architecture ", pubblicato da Arkady, Varsavia 1970). Aiuta anche a determinare le ore di luce solare per i singoli interni della casa, a seconda delle dimensioni delle finestre e del grado di ombreggiamento degli oggetti vicini.
Per creare un righello solare per un terreno o una casa, è necessario disporre dei seguenti dati:
- posizione esatta rispetto alle direzioni del mondo;
- altezza degli oggetti analizzati;
- distanze tra loro;
- piani di sviluppo per parcelle confinanti;
- verde (con prospettive di sviluppo vegetale) sui nostri appezzamenti e limitrofi.
Determinare come il sole opererà sul terreno e all'interno in diversi momenti della giornata e dell'anno può aiutare a valutare l'accuratezza della posizione e dell'orientamento dell'edificio verso le direzioni del mondo. Forse si scoprirà che vale la pena cambiare un po 'la planimetria o cercare un design migliore?
Il colore della luce e la suddivisione in zone degli interni della casa La
luce solare che raggiunge l'interno ha un colore e un'intensità diversi a seconda dell'ora del giorno e dell'anno, che vale la pena utilizzare per organizzare l'interno della casa.
La luce orientale, la luce del mattino, ha un colore fresco e rinfrescante e, come ricercato dagli psicologi, stimola il corpo umano ad agire. Pertanto, vale la pena aver cura di illuminare le stanze in cui ci troviamo al mattino con tale luce.
La luce del mattino enfatizza i colori freddi e raffredda quelli caldi, quindi per mantenere l'equilibrio dei colori in una stanza illuminata con tale luce, vale la pena dipingere le pareti con colori caldi e solari.
All'inizio, la luce di mezzogiorno - quando il sole sorge sempre più in alto sopra l'orizzonte - è bianca, il che fa perdere ai colori la loro intensità. Tuttavia, più vicino al tramonto, più caldo diventa il colore della luce e, poiché acquista intensità, fa risaltare i colori più profondi dai colori caldi e riscalda i colori freddi, il che dà l'impressione di leggerezza e stabilità. Nelle stanze esposte a sud, si consiglia di utilizzare colori luminosi, rinfrescanti, "rinfrescanti".
La luce occidentale non ti stimola più ad agire, ma piuttosto ti incoraggia a rilassarti, ti calma e ti calma prima di andare a dormire la sera. I colori diventano caldi e svaniscono lentamente con il tramonto. È a quest'ora del giorno che più spesso torniamo a casa e incontriamo il resto della famiglia. L'atmosfera creata dalla luce del sole al tramonto è un meraviglioso complemento e sfondo per feste di famiglia, ricordi e progetti comuni per il futuro. A causa della lunga esposizione al sole da sud e sud-ovest, vale la pena predisporre le sale comuni e quelle dove trascorriamo la maggior parte della giornata su questo lato della casa.
La luce della sera perde rapidamente la sua intensità. Il sole che si nasconde dietro l'orizzonte con i suoi ultimi raggi introduce nelle stanze colori freddi, che enfatizzano i colori freddi e rinfrescano quelli caldi. È tempo di rilassarsi e calmare le tue emozioni prima di andare a letto. Ora lo stato d'animo della famiglia sarà determinato solo dal colore e dall'intensità della luce artificiale e dell'interior design, e la vera delicatezza sarà la luce rilassante di un caminetto acceso.
Va ricordato che lo stile di vita è una questione individuale, quindi la disposizione degli ambienti della casa destinati ad una specifica famiglia va adattata ad essa. Le decisioni finali non devono sempre corrispondere al modello di divisione delle zone funzionali descritto di seguito.
Dormi e alzati. Lo stato d'animo in cui iniziamo la giornata ha un impatto significativo sul nostro benessere. La nostra attività aumenta con il sorgere del sole e il riscaldamento dei raggi del sole. È bello svegliarsi con la natura e alzarsi all'alba in una mattina vivace. Quando ti svegli, è anche bello guardare i raggi del sole penetrare all'interno. Questo effetto, desiderabile soprattutto nel periodo invernale, è assicurato nelle camere da letto con finestre esposte a est. È correlato alla posizione bassa del sole rispetto all'orizzonte. Per le persone che si alzano presto la mattina, potrebbe essere più desiderabile posizionare la camera da letto sul lato ovest, dove i raggi sbiaditi incoraggiano a sdraiarsi su un letto caldo.
Preparare e consumare i pasti. La cucina e la sala da pranzo dovrebbero essere collocate nello spazio neutro della casa, sotto l'influenza di una sottile luce nord-est o nord-ovest. La fresca e frizzante luce orientale neutralizza perfettamente il carattere caldo delle funzioni della cucina. Un ottimo effetto si ottiene anche aprendo la cucina a stanze con finestre esposte a sud o nord-ovest, in modo che chi prepara i pasti abbia un contatto visivo proprio con tale luce di nord-ovest o sud-ovest.
Divertimento e relax. Una stanza destinata alla vita familiare e sociale dovrebbe essere nella parte più soleggiata della casa. Dato che il salone è il luogo in cui si trascorre la maggior parte del tempo nel tardo pomeriggio e la sera, così come interi fine settimana, l'esposizione a sud-est e sud-ovest sembra qui la più appropriata. Se pensiamo di creare una stanza dei giochi per i bambini, trascorreranno il loro tempo piacevolmente al chiuso con un'esposizione a sud-est. Quando aggiungiamo un'uscita diretta alla terrazza o al giardino e la capacità di regolare i raggi del sole all'interno, il comfort di utilizzare questo spazio migliorerà ulteriormente.
Lavoro. La luce del mattino è desiderabile qui, poiché aumenta la nostra efficienza. Vale la pena ricordare l'illuminazione naturale del piano del tavolo - per una persona destrorsa - a sinistra e per una persona mancina - a destra.
Quando l'angolo di lavoro si collega alla camera da letto e alla stanza dei giochi, è necessario prestare attenzione per garantire che l'intera stanza non si surriscaldi e abbia una ventilazione particolarmente buona.
Mantenere l'igiene e la cura del corpo. Non è necessario illuminare il bagno con la luce naturale, ma sarebbe un peccato perdere l'occasione di far entrare i raggi del sole al tramonto, che hanno un effetto rilassante, o rinunciare all'alba, che può rendere più piacevoli i preparativi mattutini per il lavoro.
Archiviazione e comunicazione. Nei locali di servizio - garage, spogliatoio e dispensa - così come nel corridoio e nelle scale dove si soggiorna per un breve periodo, è auspicabile la luce del nord fredda. Non è necessario che la luce solare diretta penetri e non è consigliabile il riscaldamento.
Quelle delle stanze che non possiamo illuminare direttamente con luce naturale possono essere illuminate con lucernari.
Sole e ombra a casa: cosa dicono i regolamenti:
nel Journal of Laws No. 75, articolo 690 del 2002 specifica le condizioni da applicare ai locali progettati destinati alle persone. Tra le altre cose, leggiamo che:
- "… il rapporto tra la superficie delle finestre, calcolata alla luce degli infissi, e la superficie del pavimento deve essere almeno 1: 8 …";
- "… le stanze (alloggi) dovrebbero avere almeno 3 ore di sole nei giorni dell'equinozio (21 marzo e 21 settembre), soggiorni tra le 7.00 e le 17.00";
- "… in un plurilocale è consentito limitare il requisito di cui sopra ad almeno un locale, mentre negli ulteriori edifici del centro è consentito limitare il tempo di insolazione a 1,5 ore, e nel caso di un monolocale in tali edifici, il tempo di insolazione richiesto non è specificato".

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Prima che venga creato il progetto della casa

Se formuliamo correttamente le nostre aspettative per il progetto e siamo aperti ai commenti e ai suggerimenti dell'architetto, abbiamo buone possibilità che la casa sia come ...…