Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Casa di fronte al giardino. La colonna nell'angolo ripete il motivo utilizzato anche all'ingresso dell'edificio.
Osservando l'eterno vagare del sole nel cielo, l'uomo ha adattato ad esso la disposizione e l'orientamento della casa, in modo da sfruttare al meglio i caldi raggi del sole e il rasserenante fresco dell'ombra. Le osservazioni e le esperienze sono state conservate dalla tradizione popolare e registrate in vari "compendi" architettonici. Nel tempo sono state sviluppate regole universali per organizzare la casa e le singole stanze in relazione alle direzioni del mondo. Le disposizioni in essa contenute sono più o meno applicate ai giorni nostri, anche se una casa costruita oggi può essere parzialmente indipendente dal sole grazie all'illuminazione artificiale, all'isolamento termico delle pareti o all'aria condizionata.
Tuttavia, il sole in casa non può essere sostituito da nessuna tecnica.
Alla nostra latitudine, ci manca piuttosto che evitarlo, ei termini "stanza soleggiata" o "casa soleggiata" sono chiaramente positivi. Considerare la disposizione più vantaggiosa delle singole stanze della casa verso i lati del mondo, e quindi verso il sole, non sarà una perdita di tempo.
Un appuntamento con il sole, che è quando si accenderà
Il tempo di esposizione dei singoli lati della casa cambia con le stagioni, come mostrato in Figura 1. Questo è ovviamente un diagramma che non tiene conto di fattori come nuvolosità o alberi ed edifici che impediscono l'accesso alla luce solare. Ovviamente non abbiamo alcuna influenza su come l'insolazione della casa cambia con il tempo. Ma possiamo decidere se la casa sarà ombreggiata dagli alberi, se sarà ombreggiata dagli edifici vicini e quali saranno le dimensioni, la forma e la disposizione delle finestre.
Il sole non solo illumina le stanze, ma influenza anche la temperatura all'interno della casa, spesso dimenticata in fase di progettazione. In una stanza esposta a sud, il sole può durare fino a otto ore al giorno. Se le finestre si trovano su due pareti diverse della stanza, questo tempo può essere anche più lungo. Il sole pomeridiano in particolare ha un impatto significativo sul comfort termico degli interni.
È l'orientamento a sud che è stato considerato il più vantaggioso per le stanze in cui restiamo più a lungo. Ciò non significa, tuttavia, che ogni interno della casa debba essere orientato a sud a tutti i costi. Sì, nella maggior parte delle stanze - ad eccezione della camera oscura fotografica - è bene avere la luce del giorno, ma a causa delle loro funzioni, alcune sono migliori con la luce orientale, in altre con la luce sud-ovest e altre ancora - con la luce del nord.
Soggiorno a ovest, cucina a nord
Le regole architettoniche sono un certo ideale che non sempre può essere realizzato su un appezzamento specifico, circondato da edifici esistenti, alberi o orientati diversamente da come vorremmo. Fortunatamente, puoi trovare un modo per ogni difficoltà e ci sono molte possibili varianti di posizioni delle stanze. Vale la pena conoscere quello più vantaggioso e conoscere gli svantaggi degli altri, quindi sarà più facile trovare quello più adatto a te.
Camera da letto
esposta a est. Il sole farà capolino nella stanza la mattina presto. Se ci alziamo presto, in una giornata di sole saremo svegliati da un piacevole tepore e luminosità: allora è più facile ritrovare buon umore ed entusiasmo per il lavoro. Da mezzogiorno a fine giornata, la camera da letto è una delle stanze più fresche, il che la rende ideale per un buon riposo.
Da mezzogiorno. Se dormiamo abbastanza a lungo, il sole non ci accecherà al mattino e la camera da letto si raffredderà la sera.
Da nord. Non si surriscalda in estate e rende le persone che dormono completamente indipendenti dai raggi abbaglianti del sole: non si sveglieranno né al mattino né durante un pisolino dopo cena. Poiché la camera da letto ha bisogno di meno luce rispetto, ad esempio, a una stanza per il lavoro, vale la pena utilizzare finestre non troppo grandi per ridurre la perdita di calore.
Dall'ovest. Il sole fa capolino nella camera da letto durante le ore più calde della giornata, riscaldando fortemente la stanza. Se la tua casa non ha l'aria condizionata, devi andare a letto in una stanza calda durante la stagione calda, il che può essere insopportabile. Di pomeriggio, la camera da letto è solitamente vuota, quindi i fiori sul davanzale della finestra o un gatto a cui piace crogiolarsi in pace sul letto beneficeranno del sole.
Camere per bambini
Da sud e sud-ovest. Questo è sicuramente il posto migliore per un asilo nido, che non è solo un posto dove dormire, ma anche giocare e imparare. Nel nostro clima i bambini devono stare in casa per molti mesi, quindi è bene che giochino in luoghi dove il sole splende il più a lungo possibile, soprattutto in inverno.
Dall'est. Anche se il sole splende qui al mattino, quando i bambini si alzano, hanno poche possibilità di sfruttarlo appieno, perché la mattina è il momento per studiare, giocare all'aria aperta o stare all'asilo oa scuola.
Dall'ovest. Il sole penetra nelle stanze fino alla fine della giornata, quindi in estate i bambini devono andare a letto al sole, il che può rendere la vita difficile ai genitori ("è ancora giorno") e ai bambini - addormentarsi.
Da nord. Scuola materna oscura e fresca - brrr! Non devi essere un architetto per rifiutare un luogo del genere.
Soggiorno e sala da pranzo esposizione
sud e ovest. I membri della famiglia di solito soggiornano qui il pomeriggio e la sera. Va bene se riposano in un luogo illuminato dal sole dopo il lavoro e dopo la scuola. Quando puoi godertelo fino al tramonto, sembra una giornata più lunga. Se i membri della famiglia trascorrono molto tempo in soggiorno davanti alla TV (o meno spesso - davanti al caminetto), illuminare la stanza con la luce del sole non è la cosa più importante, ma è sempre importante fornire una bella vista dalle finestre. A tal fine, vale la pena considerare di creare un soggiorno e una sala da pranzo il più possibile ampi, con finestre su due o anche tre lati della casa.
Da nord. Il sole non farà mai capolino qui, quindi la stanza sembrerà triste e buia, e quindi si sentirà angusta.
Dall'est. Il sole del mattino piacerà ai residenti solo nei giorni non lavorativi: saranno condannati a riposare quotidianamente nella parte più buia della casa.
Cucina
Da nord.Una tale posizione protegge la cucina dal surriscaldamento in estate e in inverno riduce le spese per il riscaldamento della casa. Le perdite di calore attraverso la parete nord saranno ridotte dal calore "di scarto" generato durante l'uso della cucina. Sebbene in una cucina moderna la quantità di questo calore aggiuntivo generato durante la cottura, la cottura, il lavaggio o la pulizia sia inferiore rispetto a quando l'acqua per il tè veniva riscaldata sotto la cucina per l'ebollizione, influisce comunque sul bilancio termico generale della casa.
Dall'est. Il sole riscalda la cucina nei momenti più freschi della giornata, quando prepariamo la colazione. Poi è anche luminoso e allegro. Quando cucineremo la cena in casa, sarà piacevolmente fresca.
Da mezzogiorno. Una tale posizione della cucina può essere attraente in una casa in cui fa parte di una stanza familiare. È piacevole trascorrere del tempo in cucina grazie alla buona illuminazione. Sfortunatamente, una cucina del genere è soggetta al surriscaldamento.
Dall'ovest. Se non usiamo le coperture, il sole funzionerà in cucina durante le ore più calde della giornata - è difficile lavorare in una stanza riscaldata, figuriamoci usare un forno. In una cucina del genere, il burro rimasto sul tavolo irrancidirà più velocemente e il pane a fette diventerà raffermo più velocemente.
Locali di lavoro, esposizione
est e nord. Soprattutto le officine e i luoghi di lavoro del computer non dovrebbero essere esposti a luce solare troppo intensa, quindi questo orientamento è considerato il più favorevole.
Dall'ovest. Farà caldo nella stanza e il sole basso e intenso causerà abbagliamento e può stancare i tuoi occhi.
Lontano dal Sole
Anche il miglior designer non può fornire un'illuminazione altrettanto buona in tutte le stanze della casa. Alcuni devono essere illuminati meno bene o non avere affatto luce diurna. È necessario assicurarsi che queste siano solo le stanze in cui si soggiorna per il minor tempo e in cui si desidera mantenere bassa la temperatura: dispensa, spogliatoio, corridoio, wc, ingresso e bagno. Possono essere posizionati con successo sul lato soleggiato e settentrionale.
Alla ricerca dell'ideale
Alla ricerca del sole e dell'ombra, una capanna a zampe di gallina sarebbe la migliore: ruota, secondo i desideri dei suoi abitanti, da tutto il mondo. Tentativi di creare una casa del genere sono stati fatti molte volte, alcuni sono stati persino implementati, ma per ora abbiamo altri modi più tradizionali di localizzare e modellare il corpo della casa.
Esiste un metodo progettuale in cui la disposizione degli ambienti della casa ha un unico obiettivo: sfruttare al meglio i raggi del sole per riscaldare gli interni. Gli edifici così progettati hanno la forma di un rettangolo allungato in direzione est-ovest. Le stanze alle estremità di questo rettangolo occupano l'intera larghezza della casa e non ci sono finestre sulla facciata nord. Nella parte centrale della casa, sul prospetto nord, sono presenti locali ausiliari e di servizio, la cui temperatura può essere leggermente inferiore e che non necessitano di luce solare diretta. Le stanze che richiedono la migliore illuminazione si trovano sul lato sud.
Le regole di posizionamento delle stanze della casa rispetto ai lati del mondo non devono essere trattate come inviolabili. La posizione rispetto alle parti del mondo è importante, ma non la più importante. Altrettanto importanti, e talvolta più importanti, sono i sentimenti e le esigenze individuali dei residenti, nonché le relazioni tra l'interno individuale della casa e il mondo esterno. Prima di scegliere o commissionare un progetto di casa, vale la pena considerare - preferibilmente insieme a un architetto esperto - in quali interni la presenza della luce solare sarà desiderabile e in cui è sfavorevole.
Puoi anche affrontare il sole in eccesso a casa in fase di progettazione. L'eccessiva luce solare è impedita non solo da tende adeguate, ma anche da portici, pergolati, tende da sole, nonché da piante piantate intorno all'edificio e da un grado di vetratura adeguatamente selezionato delle pareti. Le tecniche costruttive contemporanee consentono anche di evitare il surriscaldamento o il raffreddamento eccessivo delle pareti. Mura caratterizzate dalla cosiddetta stabilità termica può significare che la casa non subirà alcun fastidio derivante dall'orientamento verso il sole: né temperatura troppo alta per eccessiva luce solare, né freddo quando non c'è abbastanza sole.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

PATTERNS - Fiera del design di Varsavia

Il 22 giugno, le opere più interessanti di giovani designer saranno presentate nei moderni interni e nel giardino del Centro Culturale Praga Południe a Varsavia.…