Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Vista dall'alto
elevazione frontale
Vista da nord-ovest
Vista da sud-ovest
Facciata del giardino
Piantina del piano terra
Pianta del 1 ° piano
Pianta del 2 ° piano
l'architetto Mariusz Komraus
l'architetto Aleksander Bednarski
l'architetto Tomasz Pokropowicz
Superficie utile: 222 m2
Superficie edificabile: 122 m2
Superficie del lotto: 1.330 m2
Autori del progetto: architetti Aleksander Bednarski, Mariusz Komraus, Tomasz Pokropowicz e Danuta Suchy
Contatto: www.slas.com.pl

Autori del progetto
Studio di architettura SLAS / Bednarski, Komraus, Pokropowicz opera dal 2008. Gli architetti che vi contribuiscono hanno vinto premi e riconoscimenti in numerosi concorsi di architettura; uno dei più importanti è la vittoria al concorso internazionale Europan 9. Lo
studio si occupa di progettazione architettonica e urbana. Si interessa di progetti individuali di case unifamiliari.
Tracciare
Un terreno molto stretto (17 m × 78 m) si trova in una zona rurale, in prossimità di un pittoresco lago. L'ingresso al lotto si trova da nord, mentre da sud c'è un giardino alberato.
I progettisti hanno deciso che il luogo - nonostante la sua forma oblunga "scomoda" - avesse un grande potenziale, che hanno cercato di utilizzare.
Gli investitori hanno acquistato un terreno con un edificio in un guscio, che doveva essere deciso: finirlo o demolirlo.
Investitori
I futuri abitanti della casa presentata sono coppie sposate di mezza età con figli adulti che non ci vivranno quotidianamente. Gli investitori, tuttavia, volevano fornire un posto confortevole per i bambini e le loro famiglie nella casa appena creata. Da qui l'idea di destinare il secondo piano residenziale interamente alle esigenze degli ospiti.
Un altro aspetto importante per gli investitori è stata la migliore combinazione di interni domestici con un giardino. Il compito era così difficile che il progetto originario assumeva l'ubicazione della zona giorno non al piano terra, ma al primo piano.
Le ipotesi dei designer
Gli investitori hanno riflettuto a lungo sul destino dell'edificio esistente. Alla fine, le buone condizioni generali della struttura e l'ubicazione abbastanza corretta sul lotto di terreno hanno deciso di lasciare le vecchie mura e di ampliarle solo con elementi aggiuntivi.
Il compito degli architetti era di adattare la struttura alle esigenze degli investitori. I lavori si sono concentrati principalmente sulla zona giorno e sulla zona ingresso. Il programma di estensione ha riguardato il salone, l'orangerie e il vestibolo; il resto delle stanze è stato solo parzialmente risistemato.
L'edificio esistente aveva uno svantaggio. L'intera zona giorno con la cucina si trovava non al piano terra, ma al primo piano. Ciò ha reso difficile attuare le richieste dei proprietari di una buona integrazione degli interni con il giardino. La soluzione più semplice - con scale esterne che collegano direttamente il soggiorno con il prato - non è stata accettata. Da qui l'idea di creare moduli residenziali aggiuntivi, tra cui una zona salotto, un'aranciera e una terrazza, in leggera pendenza nel terreno.
L'aspetto dell'edificio
Il corpo della casa è costituito da: il "cubo" esistente, un vestibolo ad esso annesso dal fronte e - dal giardino - parti contenenti il soggiorno, il giardino d'inverno e il terrazzo.
Sforzandosi di integrare tutte le zone dell'edificio, gli architetti hanno deciso di non distinguere alcun elemento della casa in termini di colore o materiale. Le parti aggiunte dell'edificio devono creare un insieme stilistico uniforme con il corpo esistente. Di conseguenza, è stato deciso di finire tutte le facciate con intonaco bianco.
Dal lato del giardino, nei prospetti apparivano grandi finestre. Sono stati inseriti sia nel salone del giardino d'inverno che nelle camere da letto. Solo sul lato orientale, data la vicinanza al lotto del vicino (3 m dal confine), la facciata era completamente priva di vetri.
Interni e loro funzioni
Il primo piano, ampliato da un vestibolo e da un'estesa zona giorno, è diventato il vero cuore di tutta la casa. Lo spazio che digrada gradualmente verso il giardino dà ai proprietari e ai loro ospiti la sensazione di trovarsi in un edificio a un piano, strettamente connesso con il giardino.
Oltre a spazi di rappresentanza, questo piano ospita anche una camera da letto e un bagno.
Il secondo piano ospita stanze che verranno periodicamente utilizzate quando gli ospiti saranno visitati da bambini e famiglie. Due camere da letto hanno accesso ad un terrazzo nella parte aggiunta del soffitto.
Al piano seminterrato sono previsti un garage, un locale caldaia, una piccola officina ed un ripostiglio.
Pianta piano primo
1. Cucina 7,2 m2; 2. Sala da pranzo 20,7 m2; 3. Balcone 3,2 m2; 4. Soggiorno 22,0 m2; 5. Giardino d'inverno 9,7 m2; 6. Terrazza di 13,5 m2; 7. Camera da letto 15,1 m2; 8. Bagno 6,2 m2; 9. Corridoio 6,7 m2; 10. Vestibolo di 6,4 m2.
Pianta 2 ° piano
11. Camera da letto 13,5 m2; 12. Camera da letto 13,0 m2; 13. Terrazza 10,5 m2; 14. Camera da letto 15,1 m2; 15. Bagno 6,2 m2; 16. Corridoio 6,7 m2
Pianta del terreno
17. Garage 26,1 m2; 18. Locale caldaia 18,8 m2; 19. Officina 26,1 m2; 20. Pom. economico 1,2 m2.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Un giardino per pochi soldi - e-gardens

Come organizzare in modo efficace il giardino dei tuoi sogni e non andare in bancarotta? Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutarti a farlo a un costo inferiore…