Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Una casa in mattoni, a un piano, con una soffitta utilizzabile e un garage
Proprietari di casa - Marzena e Wojtek Kozłowscy
Ammetto che ero riluttante a costruire una casa. A differenza di mia moglie Marzena, io sono cresciuto in un appartamento e per molto tempo questo stile di vita mi è sembrato il migliore. Solo lei sognava una casa unifamiliare. Mi sono preparato all'idea solo quando abbiamo iniziato a pianificare l'ampliamento della famiglia, e inoltre, siamo stati ricoperti di vari elettrodomestici e l'appartamento ha iniziato a diventare più stretto. Più o meno nello stesso periodo, mia sorella iniziò a pensare di costruire una casa. Quando, inoltre, ho calcolato che l'acquisto di un appartamento più grande poteva rivelarsi molto più costoso di una casa vicino alla città, ho deciso di soddisfare i sogni di mia moglie.
La strada di casa
Per renderlo più economico, facile e sicuro, io e mia sorella abbiamo deciso di costruire insieme. Abbiamo iniziato con una ricerca di trama comune. Infine, la nostra scelta è ricaduta su un terreno situato a 23 km dalla capitale. I vantaggi dell'ubicazione prescelta sono stati: buona infrastruttura della zona con le necessarie utenze (manca solo il sistema fognario), vicinanza al bosco e posizione in zona paesaggistica protetta, comoda conformazione degli appezzamenti e soprattutto possibilità di trattativa sui prezzi.
Nelle discussioni sul prezzo abbiamo utilizzato gli svantaggi del terreno: una grande pendenza del terreno e un ampio canale di scolo che scorre al loro interno (non può essere costruito nelle sue immediate vicinanze) e il fatto che il proprietario voleva vendere due proprietà confinanti in un pacchetto.

Idee di risparmio
A causa dell'acquisto di due lotti separati, io e mia sorella abbiamo rifiutato i piani iniziali di costruire gemelli. Grazie a questa decisione, siamo stati in grado di costruire case in base ai gusti e alle esigenze individuali e, cosa ancora più importante, a un ritmo adatto a ogni famiglia. Ciò non significa che ci siamo dimessi dalla cooperazione nella costruzione. Al contrario: abbiamo cercato di scegliere gli stessi materiali, negoziandone il prezzo e risparmiando sui costi di trasporto, oltre a scambiare appaltatori e supervisionarci a vicenda. Abbiamo anche scavato un pozzo comune da cui si utilizza l'acqua per irrigare entrambi i giardini. Inoltre non abbiamo separato gli appezzamenti con una recinzione interna, grazie alla quale abbiamo una sensazione di più spazio intorno alla casa.
Pensando di abbassare i costi di costruzione, Marzena ed io abbiamo scelto il progetto di un edificio compatto con garage. Invece di abbaini sul tetto, abbiamo progettato solo finestre da tetto. Abbiamo calcolato con cura l'area, non volendo avere problemi a mantenere l'edificio troppo grande. Abbiamo deciso che circa 160 m2 di superficie abitabile sarebbero stati sufficienti per la nostra famiglia. E non ci siamo sbagliati.
Siamo riusciti a coprire metà dei costi di costruzione con risparmi e entrate correnti e abbiamo stipulato un mutuo per finire l'edificio. È stata la cosa giusta da fare, perché grazie ad essa non abbiamo allungato eccessivamente il cantiere nel tempo, raggiungendo uno standard soddisfacente.

Cosa abbiamo fatto e cosa no
Ci siamo trasferiti nella nostra nuova casa nell'ottobre 2007. Abbiamo fatto ogni sforzo per garantire che sia solido, funzionale e ben isolato. E non credo che abbiamo commesso errori gravi, convinti dei costi attuali della sua manutenzione.
Sfogliando centinaia di progetti già pronti e visitando le case di amici, abbiamo determinato le nostre esigenze e priorità nel miglior modo possibile. Di conseguenza, abbiamo progettato un edificio con una terrazza coperta, tre camere da letto e un'area di lavoro che può essere facilmente convertita in una camera per gli ospiti, se necessario. Abbiamo due bagni, uno per piano, e un bagno per gli ospiti separato al piano terra, oltre a un'ampia zona di servizio con dispensa, lavanderia e stenditoio.
Non abbiamo risparmiato sui materiali da costruzione o sull'isolamento. Abbiamo isolato le fondamenta con polistirolo (le panche verticalmente con uno strato di 8 cm, una tavola orizzontale - due strati di 5 cm ciascuno). Le pareti dell'edificio sono state realizzate in blocchi di cemento cellulare, che abbiamo isolato esternamente con lana minerale (15 cm). Abbiamo anche posizionato l'isolamento in lana minerale sotto il tetto - 19 cm tra le travi e altri 10 cm sotto di esse. Abbiamo scelto finestre con vetri U = 1. Un isolamento eccessivo non ha aumentato in modo significativo i costi di costruzione, ma offre risultati misurabili ora, durante il funzionamento, quindi riteniamo che valesse la pena scegliere.
Fortunatamente, non era costoso fornire alla casa elettricità, gas naturale e acqua, poiché le utenze passano proprio accanto al terreno.
Consapevolmente non abbiamo utilizzato il riscaldamento a pavimento ad acqua, ma solo radiatori alle pareti, per ridurre i costi degli impianti di riscaldamento. Sui pavimenti dei bagni e nel corridoio abbiamo installato dei tappetini riscaldanti elettrici, perché una tale soluzione ha funzionato perfettamente nell'appartamento. Il funzionamento dei tappetini con controller automatici non costa molto e puoi usarli tutto l'anno, quando necessario.
Abbiamo inoltre deciso di utilizzare il riscaldamento a termocamino con distribuzione del calore al piano terra e sottotetto, trattandoli come alternativa al riscaldamento a gas. Il camino è perfetto per i periodi di transizione. Il mio unico rammarico è che non abbiamo installato la ventilazione meccanica con recupero di calore. Ciò comporterebbe ulteriori risparmi.
Sfortunatamente, non possiamo installare un impianto di depurazione domestica nella nostra zona. Spendiamo fino a 2.500 all'anno per lo smaltimento delle acque reflue e il sistema fognario dovrebbe essere tra un anno!
Tutta la famiglia è stata coinvolta nella costruzione della casa e io ho lavorato molto, ad esempio l'installazione di un aspirapolvere. Tutto questo ci ha collegato in modo speciale alla casa, che è diventata rapidamente una vera roccaforte di famiglia.
Cos'è questa casa?
Una casa in mattoni, a un piano, con una soffitta utilizzabile e un garage
Superficie della casa: 205 m2, incluso un garage di 35 m2
Residenti: una coppia sposata con una figlia, un cane e un gatto
Design: architetti Artur Mateńko e Jan Wilczak
Area del terreno: 1050 m2

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

PATTERNS - Fiera del design di Varsavia

Il 22 giugno, le opere più interessanti di giovani designer saranno presentate nei moderni interni e nel giardino del Centro Culturale Praga Południe a Varsavia.…