Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Casa padronale a Podstolice in inverno
Anna Kareńska gestisce da molti anni una galleria a Poznań. Poiché ha sempre la testa piena di idee e iniziative, i locali di Kramarska Street hanno esaurito lo spazio per tutte le attività puramente artistiche, artistiche e sociali che immaginava e pianificava. Oltre a mostre e inaugurazioni, la galleria ha ospitato anche numerosi incontri, concerti e spettacoli con la partecipazione di artisti eccezionali come Krystyna Janda, Daniel Olbrychski, Gustaw Holoubek o il defunto: Kalina Jędrusik, Tadeusz Łomnicki e Roman Wilhelmi. Al gruppo di amici con i nostri ospiti si sono gradualmente aggiunti: Michał Bajor, Alicja Majewska e Włodzimierz Korcz, Jacek Wójcicki e Krzysztof Kolberger.L'atmosfera unica delle riunioni della galleria ha attirato un vasto pubblico e la galleria stessa si è lentamente trasformata in un salotto sociale. Accadeva spesso che gli ospiti dopo la performance dell'artista fossero riluttanti a lasciare la galleria, avendo bisogno di parlare, scambiarsi impressioni o semplicemente stare insieme.
Affinché ci fosse un luogo per incontrarsi,
Anna e Andrzej Kareński hanno deciso di cercare più spazio per tali incontri. Un luogo che favorirebbe la discussione, la contemplazione dell'arte e il relax. E la cosa migliore: era vicino a Poznań. Per caso, hanno scoperto Podstolice e la bella casa padronale locale, sebbene fatiscente, costruita nel 1890 dal conte Hedogron Kierski. Non hanno esitato per molto tempo e sono giunti rapidamente alla conclusione che non c'è posto migliore per continuare le attività della galleria di Poznań in una nuova forma ampliata. Nella loro immaginazione, hanno visto una sala da ballo nella casa padronale ristrutturata trasformata in una sala da concerto, un palcoscenico, un'uscita sulla terrazza, dove dopo lo spettacolo si poteva fermarsi la sera con un bicchiere di vino …
La famiglia Karen ha acquistato la casa padronale in rovina a Podstolice nel 1992.
Il destino mutevole della corte
Nonostante la seconda guerra mondiale non abbia arrecato alcun danno alla corte, seguirono subito gli anni del comunismo, che - come sappiamo - contribuì alla caduta di molti manieri e palazzi in Polonia. I nuovi proprietari di Podstolice hanno trovato la casa padronale senza finestre, porte e pavimenti, e un parco trascurato che sembrava un cespuglio. Solo il vicolo dei carpini è sopravvissuto e alla sua fine - una statua del villaggio della Vergine Maria.
Quando hanno deciso di acquistare l'ex sede della famiglia Kierski, i nostri ospiti erano consapevoli che la casa padronale avrebbe dovuto essere ricostruita adeguatamente da zero e la ristrutturazione avrebbe richiesto molti anni. Tuttavia, credevano che avrebbero sopportato il peso dell'investimento e che l'edificio sarebbe stato bello ogni anno, il che li avrebbe ricompensati con lo sforzo, i costi di ristrutturazione e tutti i problemi correlati. Così è successo.
Non c'era sistema fognario o riscaldamento nel maniero in rovina. L'edificio era suddiviso in numerose piccole stanze. Provvisoriamente riscaldati, sono stati utilizzati come appartamenti per diverse famiglie locali. Queste divisioni casuali dovevano essere messe in ordine, i muri costruiti per esigenze ad hoc dovevano essere abbattuti, alcune stanze dovevano essere unite e tutto questo era stato fatto per riportare la casa padronale alla sua antica atmosfera. La fase successiva è stata quella di canalizzare l'edificio, drenare gli scantinati e installare un moderno sistema di riscaldamento.
Con rispetto per il passato
Fin dall'inizio, la proprietà è stata sotto la cura della conservatrice dei monumenti, la signora Maria Strzałko. Durante la ristrutturazione, la famiglia Karen ha mantenuto le vecchie divisioni interne e ha restaurato con grande cura l'aspetto esterno dell'edificio. Hanno apportato solo poche modifiche approvate dal restauratore. La modifica più importante è stata l'aggiunta di un portico anteriore, con un ingresso classicista con quattro nuove colonne, pur mantenendo le vecchie scale in pietra.
- È un'idea di mio marito - sottolinea Anna orgogliosa Un'idea vincente, perché oggi è difficile immaginare Podstolice senza questo caratteristico ingresso. Un'impresa importante è stata anche la costruzione di nuove scale in sostituzione della scala, negli ultimi anni l'unica strada che dal corridoio porta al primo piano. Nella concezione originaria dell'edificio, queste scale erano situate proprio accanto al salone da ballo, ma poiché il piano superiore dell'edificio era destinato alle camere degli ospiti, si è deciso di allontanarle dalla parte pubblica e posizionarle leggermente di lato, in fondo al corridoio, proteggendo così la quiete dei residenti e soggiornando in corte degli ospiti.
Come nel periodo di massimo splendore di questo maniero, c'è solo una piccola zona cucina accanto alla sala da ballo. La cucina principale si trova come prima - nel seminterrato. I proprietari si rammaricano che il vecchio ascensore per la consegna dei pasti alla sala da ballo, che oggi funge da sala per concerti e mostre, non sia stato conservato. Quando i proprietari organizzano feste o vernissage e devi trattare 200-300 persone contemporaneamente con un bicchiere di vino, un simile ascensore sarebbe molto utile.
Sperando in un tesoro
Nel dopoguerra il maniero unì la comunità del villaggio. C'era un club del libro e della stampa nella sala da ballo, e qui si tenevano tutti i matrimoni e i battesimi. Quando è iniziata la ricostruzione, sembrava che gli abitanti fossero stati privati di un luogo in cui concentrare le loro vite. Pertanto, all'inizio non erano molto contenti dell'arrivo di nuovi ospiti. Tuttavia, nel corso del tempo, le relazioni tra i proprietari locali e le nuove dimore si sono sviluppate bene, e i residenti sono persino orgogliosi che il loro quartiere sia visitato con così tanto entusiasmo da molte persone illustri.
Comunque, i cambiamenti annunciati dalla ristrutturazione su larga scala hanno suscitato il comprensibile interesse della comunità locale. Molte persone curiose osservavano i lavori di sterro con molta attenzione. Ben presto divenne chiaro che stavano aspettando che i Karen … dissotterrassero il tesoro. Non avevano dubbi che fosse sulla proprietà. Gli anziani ricordavano che l'ultimo proprietario lo seppelliva di notte nel parco. Le sue visite del dopoguerra a Podstolice suscitarono sempre entusiasmo nella zona. Le azioni della famiglia Karen hanno suscitato nuove speranze. Sfortunatamente, anche loro non sono riusciti a trovare il tesoro.
- Che peccato - dicono ridendo. - Una preziosa scoperta potrebbe aiutarci a finanziare la ristrutturazione.
Invece di un tesoro, uno spirito buono
Podstolice viene visitata più spesso in estate: il vecchio parco e lo stagno sono un luogo eccezionalmente romantico. Qui puoi trovare pavoni appariscenti, una coppia di daini bianchi e insoliti arieti di San Giacomo con due paia di corna storte: tutti questi animali sono stati portati da nuovi ospiti. Anatre e cigni hanno abitato nello stagno. Ci sono anche bellissime piante acquatiche e persino un piccolo ponte.
Tuttavia, i proprietari dicono che l'inverno è la cosa più favolosa qui. A tutti coloro che raggiungono il maniero in mezzo ai tumulti invernali piace passare il tempo accanto al caminetto sempre acceso. Le decorazioni natalizie in corte, il profumo del pan di zenzero e del vin brulè attirano gli appassionati degli incontri invernali annuali. Cantare insieme canti natalizi durante i concerti di Natale è già diventata una tradizione di corte.
L'amica di Anna, Maria, vive da tempo a Podstolice, e i padroni di casa la chiamano lo spirito buono del maniero. Le dobbiamo l'atmosfera familiare di questo luogo. Maria prepara lei stessa la torta secondo le ricette tradizionali, veglia sul fuoco del camino, si prende cura degli animali e del parco.
Per la signora Ania Kareńska, i più importanti sono i concerti che sono stati trasferiti qui dalla galleria di Poznań. Il marito, Podstolice, ha potuto organizzare mostre e spettacoli di porcellane di marca. Gli ospiti sono attratti dalla musica suonata su un bellissimo pianoforte. In estate, si sente spesso nel parco,
perché anche nei giorni in cui non ci sono concerti organizzati qui, uno degli ospiti si siede spesso sullo strumento.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Dalla fine

Energico e spontaneo: allontanarsi dal lavoro…

Una lampada alla moda che puoi realizzare da solo

La lampadina, fino a poco tempo fa accuratamente nascosta sotto un paralume o paralume, oggi è diventata essa stessa una decorazione. Guarda come visualizzarlo in modo interessante. Questa lampada alla moda facilmente ...…

Cornice in schiuma

Per una foto di famiglia, un'immagine dipinta da un bambino: una cornice leggera. Nessuno sforzo o strumenti complicati. Costo dei materiali 10; tempo di esecuzione 1,5 ...…