Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

La sig.ra Anna è venuta a Cracovia su incarico del suo datore di lavoro. Tuttavia, come molti colleghi, non ha voluto affittare nulla solo per un momento. Nella Piccola Polonia, ha deciso di creare un vero paradiso per se stessa: una casa che l'avrebbe legata a Cracovia per una più lunga e irrevocabile.
Sotto il fascino di una capanna sulla scarpata, il
luogo doveva essere pittoresco, favorire la concentrazione e il distacco dal caos e dalla frenesia quotidiana. Ecco perché Anna lo stava cercando non a Cracovia stessa, ma da qualche parte più lontano, nelle province. Ha iniziato la sua ricerca sfogliando gli annunci. Ha trovato un'offerta interessante "alla fine del mondo": una vecchia casa di legno con giardino situata in un angolo pittoresco dell'altopiano di Cracovia-Częstochowa.
L'edificio sorgeva sul bordo della collina, alla fine del villaggio, e il giardino circostante terminava con un pendio che cadeva nella valle di Kluczwoda. L'attenzione di Anna è stata immediatamente attirata dalla parte anteriore in legno della casa e dall'impressionante vista della zona circostante dall'alta sponda.
- Ho subito sentito che questo era il mio posto - ricorda la signora Anna. - È stato questo impulso che mi ha fatto decidere così velocemente di acquistare
questa proprietà, indipendentemente dalla brutta estensione in mattoni sul retro. Poi ho pensato: "un giorno ne farà qualcosa". Non ho pensato al fatto che la casa, nonostante la sua innegabile bellezza, sembrasse trascurata.
Ha gestito rapidamente le formalità. Presto divenne la legittima cittadina di un villaggio vicino a Cracovia, proprietaria di una casa con un giardino e un frutteto ricoperto di vecchi alberi da frutto parzialmente selvatici.
Tutto è iniziato con una stufa
Fin dall'inizio si sapeva che la casa necessitava di molti lavori di ristrutturazione, ma la loro portata ha superato le aspettative del nuovo proprietario. Quando ha comprato una casa, sperava di potersi finalmente riprendere dallo stress di trasferirsi e stabilirsi nel suo nuovo posto di lavoro. Tuttavia, il tempo libero non era un'opzione per il momento.
Era inverno, gelo. La signora Anna viveva da tempo in casa sua quando le venne in mente questo
che varrebbe la pena avere un vero caminetto in soggiorno, tanto più che la stufa che ha trovato in casa non scalda bene. Così ha deciso di iniziare a rinnovare la stufa il prima possibile e, a proposito, usando il camino esistente, ha costruito un camino da sogno.
Immagina che sia rimasta sorpresa quando lo specialista chiamato ha detto che la stufa e il camino si possono fare, ma è meglio iniziare con qualcos'altro: costruendo una nuova casa! Ha notato quasi immediatamente ciò che la signora Anna non aveva notato prima: il legno da cui era stato costruito il cottage era già così danneggiato che qualsiasi interferenza nella struttura dell'edificio rischiava di crollare.
Cosa c'era da fare? La padrona di casa ha deciso di iniziare i lavori il prima possibile. Li ha affidati al suo amico Rustykal, la stessa azienda da cui proveniva lo specialista delle stufe. Oggi la sig.ra Anna sottolinea che è stato un bersaglio. I dipendenti dell'azienda si sono avvicinati ai lavori con grande impegno, cercando, in linea con le sue aspettative, di salvare ogni elemento recuperabile della struttura in legno dell'edificio. Era ovvio che, come lei, avevano una predilezione speciale per le vecchie case. Purtroppo non c'era molto da salvare in casa della signora Anna.
Gli specialisti si sono occupati di tutto: dalla demolizione, alla costruzione, alle opere di finitura. Magdalena Swaryczewska, un architetto che ha collaborato con l'azienda, ha preparato un progetto di ricostruzione, cercando di incorporare un brutto ampliamento in mattoni nel corpo di una casa in legno di nuova costruzione. Poi, passo dopo passo, è iniziata la costruzione di una nuova-vecchia casa. Il legno recuperabile è stato utilizzato per creare, tra le altre cose, una parte coperta della terrazza e un portico, e anche i frontoni dell'edificio sono stati rifiniti con esso.
Per finire le fondamenta sono state utilizzate bellissime pietre calcaree, scavate durante lo scavo delle fondamenta, che decorano anche l'interno della cucina e il passaggio al soggiorno. Andrzej Marcińczyk, che ha gestito i lavori, dice con un sorriso che la parte mancante delle pietre doveva essere portata dall'altra parte della Polonia. Sebbene non manchi il calcare nel Jura Krakowsko-Częstochowska, le normative vigenti ne vietano l'estrazione.
Il nuovo tetto, comune alla parte in legno di nuova costruzione e al vecchio prolungamento in mattoni, è stato rivestito con coppi in ceramica.
Alla fine, a casa, gli
interni della nuova casa sono stati progettati e disposti in modo tale che la signora Annie potesse vivere qui nel modo più confortevole possibile.
Nella parte in legno del fabbricato si trova un ingresso, una zona cucina con sala da pranzo e un garage. L'edificio in mattoni è composto da un soggiorno con camino in maiolica, un bagno e una stanza ufficio. Dal soggiorno si può uscire sul terrazzo, che si collega al giardino ben curato e curato. Al primo piano, nella parte in muratura della casa, ci sono camere da letto e un bagno.
Il legno sano della demolizione di un vecchio casolare è stato utilizzato per creare un'atmosfera rurale e familiare negli interni. L'idea proprietaria del proprietario era quella di finire la porta dell'armadio nell'ingresso e i mobili della cucina con vecchie assi dell'edificio demolito.
La parte in mattoni della casa non necessitava di una ricostruzione generale. Sono stati rinnovati solo tutti gli interni, e nel salone al piano terra, un camino in maiolica, ideato dalla Sig. In questa parte della casa, il pavimento è rivestito con piastrelle di ceramica per la comodità del proprietario.
Oggi non c'è traccia dei lavori di costruzione. Sulla terrazza ricostruita e coperta, Anna coltiva cactus con passione e si riposa dopo ogni giornata impegnativa. I momenti più piacevoli sono quando torna a casa sua vicino a Cracovia da frequenti viaggi in giro per il mondo, che sono una parte importante della sua vita professionale. Perché in nessun luogo un uomo è così buono come a casa sua. Anche se questa casa ha preso il suo pedaggio prima che fosse comodo stabilirsi.
L'elevazione dal lato del pendio
La decisione di costruire da zero una parte in legno della casa ha dato all'edificio la possibilità di includere un brutto annesso in mattoni sul retro. Oggi, rinfrescata e abbinata in modo ordinato alla parte in legno della casa, ospita soggiorno, ufficio, camere da letto e locali tecnici. Il piano più basso dell'ampliamento, rivolto verso la scarpata, acquisì un nuovo carattere grazie al fatto che la facciata era rivestita di pietra calcarea tipica dell'architettura regionale. Il progetto è stato realizzato dall'architetto Magdalena Swaryczewska.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Giardino giapponese - e-giardini

Il giapponese, sobrio e prudente per natura, crea un giardino secondo il principio: conoscere, riflettere e rifinire i dettagli. Non c'è spontaneità qui.…

Terrazza verde - e-giardini

Se la vista poco interessante dalla finestra non ti incoraggia a rilassarti sul balcone, è sufficiente creare uno schermo pittoresco.…

Un angolo fiorito - e-garden

Trasformiamo il luogo trascurato accanto alla fattoria in un angolo colorato che decorerà la zona d'ingresso della casa e amplierà il giardino.…

Sconto arbusto - e-giardini

Lo sconto con tulipani arancioni, gialli e rossi è un'ottima proposta per rallegrare l'inizio della stagione…