Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

La comproprietaria della casa presentata, la signora Elżbieta, è stata associata a quest'area sin da quando era bambina. Qui è nata, qui è andata a scuola e qui ha vissuto con il marito dopo il matrimonio nella casa dei suoi genitori - un edificio a blocchi senza carattere.
L'estensione della casa non è ancora quella
La casa è stata costruita negli anni '60, quando il mercato mancava di materiali da costruzione di base e le normative imposte arbitrariamente definivano rigorosamente la superficie utile. Era costruito con i mattoni allora disponibili in cemento cellulare, silicato e ceramica ed era coperto da un tetto a padiglione che era una combinazione di un soffitto di Klein e una struttura di travatura in legno con una leggera pendenza. Il tetto era ricoperto di carta catramata. L'edificio aveva un seminterrato parziale.
Fin dall'inizio era troppo piccolo: consisteva di tre stanze, una cucina, un bagno e una toilette. Così quando i nostri ospiti, dopo che i genitori si erano trasferiti, ne sono diventati i legittimi proprietari, hanno deciso di ampliarlo, adattandolo alle esigenze di una famiglia di cinque persone. Come ammettono, prima di prendere la decisione di espandersi, hanno considerato l'acquisto di un terreno altrove e la costruzione di una nuova casa. Alla fine, però, hanno prevalso le considerazioni sentimentali.
- Questa è la mia piccola patria, non sapevo come lasciarla - dice la signora Elżbieta.
L'ampliamento è consistito nella realizzazione di un terrazzo (grazie al quale è stata realizzata un'ulteriore camera da letto), ampliando il soggiorno e aggiungendo un garage. L'effetto non ha soddisfatto i nostri ospiti: il garage era troppo piccolo e la stanza e il corridoio troppo stretti. Ecco perché nel 2001 hanno deciso di cambiare radicalmente l'aspetto della loro casa.
Ricostruzione finale
Grazie a reciproche conoscenze, hanno trovato l'architetto Tomasz Wesołowski. Quando ha intrapreso la riqualificazione, gli hanno comunicato precise aspettative sul progetto futuro. Ogni membro della famiglia doveva essere dotato di una camera da letto con accesso ravvicinato al bagno. Il soggiorno doveva aprirsi su una sala da pranzo collegata al giardino d'inverno, e questi dovevano avere un collegamento diretto con la terrazza e il giardino. La padrona di casa voleva una dispensa e una lavanderia, per la quale fino ad ora non c'era posto. Il padrone di casa sognava un ufficio. Il garage doveva essere ampliato per ospitare due auto. E tutto questo per mantenere il più possibile la struttura della vecchia casa.
Per quanto riguarda la forma del corpo dell'edificio, i proprietari non avevano requisiti chiaramente definiti.
- Poiché la casa aveva un tipico tetto piatto anni '60, le stanze a volte erano fredde - ricorda il proprietario. - Quindi ho voluto mantenere la soffitta (non necessariamente utilizzabile), che avrebbe ulteriormente protetto l'interno dal freddo. Inoltre, mi sono sempre piaciuti i tetti a busta. Quindi abbiamo concordato con il signor Tomek che dopo la ricostruzione, la pendenza delle pendenze del tetto non supererà il 30%. Ha stimato che un tetto così leggermente rialzato non dominerà il corpo dell'edificio.
Si è scoperto che il cambiamento ha avuto un effetto positivo sull'architettura della casa, la cui forma il designer ha fatto riferimento ai modelli italiani. È caratterizzato da una calma eleganza ottenuta grazie a chiare divisioni verticali con accenti orizzontali - cornici e infissi. Il lavoro è durato quasi due anni, ma l'attesa è valsa la pena.
I cambiamenti
L'architetto ha cercato di realizzare tutti i desideri dei suoi clienti. Nella parte aggiunta del piano terra della casa si trova un ampio soggiorno con camino e un annesso ufficio del padrone di casa costruito su una pianta ottagonale. Sopra il soggiorno si trova la camera dei genitori con bagno. Dall'altro lato della sala adiacente c'è la stanza di mia figlia. Accanto al muro di un edificio residenziale con annessa sezione di servizio è stata realizzata un'autorimessa per due auto. Il vecchio garage e l'atrio furono demoliti e al loro posto fu costruita una scala. La cucina è dove si trovava una volta e il soggiorno è stato trasformato in una sala da pranzo con veranda. Nella parte vecchia dell'edificio, due stanze invariate sono utilizzate dai figli degli investitori. Terzo "vecchio"la stanza è stata trasformata in un comodo bagno, e al posto dell'ex bagno è stato sistemato uno spogliatoio con lavanderia e stenditoio.
Il tetto della casa era ricoperto di tegole bituminose, che possono essere facilmente ricoperte anche con intagli complicati, numerosi angoli e valli, di cui un grande corpo ora ne ha molti. (L'utilizzo di piastrelle ceramiche tradizionali aumenterebbe notevolmente i costi di copertura). Sia la forma che il colore del rivestimento sintetico sono stati accuratamente selezionati per armonizzarsi con il colore dell'intonaco strutturale sulle facciate. Per le parti nuove della casa - come per il vecchio edificio - sono stati utilizzati blocchi di calcestruzzo aerato per ottenere il supporto per intonaco sulle facciate possibilmente simile (i muri in mattoni si assesterebbero molto più a lungo prima di poter essere intonacati). Oggi è impossibile vedere dove sia il confine tra la parte vecchia e quella nuova dell'edificio senza leggere la documentazione tecnica.
Grazie alla ricostruzione, la casa non solo ha una superficie utile di 150 m2, ma è diventata anche più confortevole, funzionale ed economica da usare.
La strada per il successo: moderazione e tradizione
L'interno della casa attira l'attenzione con lavori in legno di alta qualità. È difficile credere che sia fatto di legno di pino. Deve il suo aspetto nobile all'attenta lavorazione e al buon design.
- Non ci piacciono gli oggetti troppo moderni, perché si "vestono" velocemente. Apprezziamo quella che è diventata una tradizione e si è dimostrata valida negli ultimi cento anni, afferma Elżbieta. - Preferiamo i vecchi mobili dei mercatini e dei negozi di antiquariato, anche se sono in cattive condizioni e necessitano di essere ristrutturati con molto impegno e risorse.
E sebbene questi oggetti raccolti negli anni non appartengano a uno stile, danno l'impressione di un insieme omogeneo. L'atmosfera dell'antichità da loro creata si armonizza sorprendentemente bene con la moderna disposizione degli interni.
C'è un posto dove respirare La
casa è situata in un angolo del terreno e confina con strade relativamente trafficate che si intersecano ad angolo retto (una di queste è una linea di autobus con fermata di fronte alla residenza di famiglia). Da un lato, una tale posizione provoca un certo disagio, ma dall'altro ha permesso di avere un bellissimo e ampio giardino sul retro dell'edificio. Per rendere l'effetto ancora migliore, i proprietari hanno acquistato un terreno vicino su cui qualcuno ha iniziato a costruire una casa.
La preparazione del progetto del giardino è stata commissionata a un'azienda specializzata, che ha anche intrapreso tutti i lavori preparatori più pesanti. In primo luogo, sono stati coperti i frammenti dell'aspirante edificio sul nuovo lotto. A questo scopo sono stati utilizzati macerie e altri rifiuti edili. Ciò evita di pagare per lo smaltimento dei rifiuti. Tutto era accuratamente ricoperto di terra. La collina risultante fu seminata con erba e vi fu stabilito un giardino roccioso. Ai suoi piedi apparve uno stagno. Lungo la strada è stata piantata una fila di tassi, che nel tempo neutralizzeranno il rumore del quartiere. Sul bordo della terrazza è stato costruito un solido ma pittoresco gazebo, che è un salotto estivo per i residenti.
Anche l'ex cascinale è stato ristrutturato e trasformato in un elegante padiglione da giardino con sala biliardo.
- Vivremo qui con mio marito nella nostra vecchiaia - ride Elżbieta.
Piante meravigliosamente fiorite e accuratamente selezionate aggiungono fascino al giardino, curato con cura dalla padrona di casa. Qui, proprio come a casa, tutto è frutto di scelte ponderate e coerenti che i proprietari hanno preso insieme ai professionisti. Sebbene questa collaborazione non fosse esente da polemiche e controversie, è stato possibile raggiungere un compromesso che serve alla coerenza dell'architettura e dei suoi dintorni.
Questa riqualificazione può incoraggiare altri a intraprendere azioni simili. Dopotutto, migliaia di case brutte ed eleganti stanno aspettando il loro tempo. Finché hanno una struttura sana e si trovano su terreni attraenti, non esitare.

Una casa unifamiliare, in mattoni, con un sottotetto utilizzabile
Autore della ricostruzione e del design degli interni: Tomasz Wesołowski
Superficie utile: 280 m2
Superficie del lotto: 2.500 m2
Residenti: due adulti e tre figli adolescenti
Costo della ricostruzione e finitura secondo le stime della redazione: 800.000

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Giardino giapponese - e-giardini

Il giapponese, sobrio e prudente per natura, crea un giardino secondo il principio: conoscere, riflettere e rifinire i dettagli. Non c'è spontaneità qui.…

Terrazza verde - e-giardini

Se la vista poco interessante dalla finestra non ti incoraggia a rilassarti sul balcone, è sufficiente creare uno schermo pittoresco.…

Un angolo fiorito - e-garden

Trasformiamo il luogo trascurato accanto alla fattoria in un angolo colorato che decorerà la zona d'ingresso della casa e amplierà il giardino.…

Sconto arbusto - e-giardini

Lo sconto con tulipani arancioni, gialli e rossi è un'ottima proposta per rallegrare l'inizio della stagione…