Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Questa casa moderna ricorda gli edifici rurali tradizionali. La facciata è rifinita con legno e gabbioni
Il freddo muro nord della casa non ha finestre. Solo questo, incastonato in una baia di legno esposta a est, cattura i raggi del sole mattutino e dà una visione del vialetto
I cestini di gabbioni sono profondi solo 15 cm, il che ha richiesto la selezione di una pietra abbastanza fine da ottenere l'effetto di una parete piena, e allo stesso tempo non cadrebbe attraverso le maglie della rete metallica. Infine, sono state utilizzate pietre con una frazione di 80-250 mm
Il passaggio dalla casa al garage per due auto è protetto da un traforato in legno, che ricopre il "percorso" fatto di gabbioni e assi di legno. Non è solo un tetto, ma chiude anche lo spazio tra due blocchi
La finestra più grande della terrazza si trova sul lato sud-ovest. Anche qui un blocco cubico, rifinito in legno, nasconde la camera da letto degli ospiti
Il muro è costituito da blocchi di silicato e in parte da cemento armato. Negli architravi i gabbioni poggiano su un listello in acciaio annegato in una struttura in cemento armato. Le finestre sono state montate utilizzando il cosiddetto installazione a caldo: il telaio della finestra sporge davanti alla parete del muro ed è inoltre isolato
Casa con facciata in pietra
Il soggiorno e la cucina sono alti, spazi aperti che sembrano pieni di luce e aria. Questa impressione è rafforzata da grandi finestre, pareti dipinte di bianco e rivestimento del tetto
Il cuore della casa è un'isola cucina lunga 4 metri rifinita con assi di rovere su tre lati. Dal lato cucina è dotato di comodi e capienti cassetti
La mansarda si trova solo sopra parte del piano terra - sono presenti scala con gradini a cassonetto e pianerottolo in legno traforato. Il pavimento del sottoscala è costituito da piccole pietre, dello stesso tipo dei minerali che riempiono i gabbioni sulle facciate
Nell'ampio bagno adiacente alla camera dei padroni di casa regna il terrazzo grafite sul pavimento. Gli elementi in legno, come tutti gli inserti realizzati con questo materiale (coerentemente sia all'interno che all'esterno della casa), sono realizzati in rovere
La disposizione delle stanze al piano terra e mansarda
Gli autori del design della casa, Małgorzata Łapaj e Kuba Kowalczyk dello studio Kropka Studio
Record di edificio
Superficie della casa : 215 m2
Superficie del terreno: 10.000 m2
Autori: Kropka Studio, Małgorzata Łapaj e Kuba Kowalczyk; contatto: Cracovia, ul. Studencka, Zawiercie, ul. Kmicica, tel.500-559-071, [email protected], www.kropka-studio.pl
Costruttore: Andrzej Cisowski
Questa casa moderna è stata costruita per una famiglia di quattro persone: genitori e due figli adulti che vivono stabilmente nelle città più grandi, ma spesso tornano a casa nei fine settimana. È eretto su un terreno vicino a Zawiercie, nella zona cuscinetto del Parco paesaggistico dei nidi delle aquile. Nelle sue immediate vicinanze si trova una storica chiesa in pietra. Il pittoresco paesaggio della zona è anche creato dalle rovine dei castelli di Morsko e Ogrodzieniec, così come dai monadnock di roccia sparsi nella zona, che si innalzano per diversi metri sopra l'area circostante.
"Non volevamo trasformare troppo il paesaggio", affermano i progettisti. - Per questo motivo il giardino è costituito da un prato fiorito selvatico, e la vegetazione "decorata" è stata introdotta solo nelle immediate vicinanze della casa. L'area sarà recintata in futuro, la cosiddetta rete forestale.
Una casa moderna con una facciata a gabbione
- Gli investitori si aspettavano da noi una casa moderna che si adattasse all'ambiente circostante - affermano gli architetti. - Il corpo di fabbrica è costituito da due parti principali: una zona residenziale e un garage per due auto. Sono collegati con un connettore in legno traforato. Anche gli elementi del corpo che si estendono oltre la sagoma del monolite in pietra sono stati rifiniti in legno.
Sia la forma dell'edificio che i materiali utilizzati per erigerlo servono a incorporarlo nel paesaggio in modo che ne diventi parte integrante. Da qui l'idea per l'utilizzo dei gabbioni. - Uno dei precursori dell'uso dei gabbioni in architettura è stato lo studio Herzog & de Meuron, il cui lavoro sono i muri di gabbioni traslucidi di un edificio vinicolo nella Napa Valley americana. Poi, tra gli altri, fu costruita la Gabion House dell'architetto tedesco Titus Bernhard - dice Małgorzata Łapaj. - Oggi, i gabbioni pieni di pietre sono diventati una parte permanente del repertorio di materiali utilizzati dagli architetti.
I gabbioni carichi di pezzi di roccia, che formano le pareti di una moderna casa a Zawiercie, secondo il concetto degli architetti di Kropka Studio, costituiscono una sorta di "pelle", mascheratura. Sono anche un riferimento alle tradizionali facciate in pietra.
Pietra negli interni - per la quale (VIDEO)
La pietra è stata portata dalla cava di Miedzianka, e la sua selezione è stata dettata principalmente dalle dimensioni appropriate. Il secondo criterio importante era lo schema dei colori. - Volevamo evitare i gialli che sono caratteristici della dolomite - affermano i designer. - Ecco perché abbiamo scelto una pietra dominata dai colori grigio e bianco con una miscela di rame, che si fonde molto bene con le finiture in legno.
Casa in modo permanente e nei fine settimana
Lo stile di vita e le esigenze dei residenti hanno fortemente influenzato l'organizzazione dello spazio domestico. I genitori - investitori e residenti permanenti - avevano bisogno di una zona privata separata. È stato progettato al piano terra ed è composto da una camera da letto, bagno e guardaroba. La mansarda ha due stanze per bambini e un bagno più piccolo in comune.
Un obiettivo uguale per gli architetti era progettare uno spazio confortevole per riunioni di famiglia. Si compone di un ampio soggiorno - alto due piani, illuminato da un'ampia terrazza vetrata. È collegato alla cucina aperta in stile isola, che è il punto focale dello spazio condiviso. Il secondo, altrettanto importante elemento dell'attrezzatura, che però non è ancora stato realizzato, dovrà essere un camino bifacciale. Verrà posizionato nel soggiorno e separerà visivamente la zona pranzo dalla zona giorno.
Una casa moderna in linea con la tradizione
Il grande vantaggio della casa è la sua efficienza energetica. È in gran parte dovuto alle moderne tecnologie: vetri a tre vetri con un basso coefficiente di trasferimento del calore e ventilazione meccanica con recupero, che ha permesso di ridurre le perdite di energia. Il basso costo di manutenzione dell'edificio è influenzato anche dalla pompa di calore, che alimenta il riscaldamento a pavimento.
Grazie a quest'ultima soluzione, la casa ha ottenuto anche un pavimento insolito. I progettisti cercavano un materiale caratterizzato da una bassa resistenza termica e allo stesso tempo avrebbe un aspetto estetico su un'ampia superficie. Le considerazioni economiche erano un criterio aggiuntivo. La scelta è ricaduta sul ritorno a favore di lastriko, opera di un imprenditore locale. - È stato creato con l'utilizzo di inerti a grana fine con colori uniformi, che abbiamo selezionato sulla base di molti campioni - affermano gli architetti.
Risparmi tangibili derivano anche dalla posizione dell'edificio sul terreno. La casa è leggermente "accovacciata" in una piccola conca e il garage è stato parzialmente scavato nel terreno, il che ha consentito una migliore integrazione con l'ambiente circostante.
Il tetto era ricoperto da una lastra piana di zinco-titanio. È pre-patinato, grazie al quale ha un caratteristico colore antracite, simile alla tonalità dell'ardesia naturale. La lunghezza delle strisce di lamiera è stata adattata alla lunghezza del tetto. Grazie a ciò, sono stati uniti solo i bordi perpendicolari alla grondaia. Tra diversi tipi di connessioni, è stato scelto il modo tradizionale: cucitura verticale. Si ottiene mediante opportuna profilatura e piegatura della lamiera, il più delle volte eseguita con l'utilizzo di appositi accorgimenti che facilitano e abbreviano notevolmente i tempi di posa del rivestimento. Le grondaie semitonde in lamiera d'acciaio rivestita sono nascoste dalla grondaia. Per renderlo possibile, il bordo del tetto è stato spostato indietro. (ed.)
Struttura della parete e seduta sul tetto
La struttura della parete è molto simile a un muro tradizionale a tre strati. La struttura di base è costituita da blocchi di silicato e nella parte superiore del muro (tra gli altri sopra la grande finestra del
terrazzo) è una struttura in cemento armato. Una membrana antivento è stata utilizzata come protezione contro l'umidità sulle pareti e per l'isolamento sono stati utilizzati pannelli PIR, che hanno permesso di ridurre al minimo lo spessore dell'isolamento termico e quindi ridurre le dimensioni della fondazione, che è comune al muro strutturale e al rivestimento di gabbioni. Negli architravi i gabbioni poggiano su un listello in acciaio annegato in una struttura in cemento armato.
Le finestre sono state montate utilizzando il cosiddetto installazione a caldo: il telaio della finestra sporge davanti alla faccia del muro ed è inoltre isolato. Il tutto è rifinito con una membrana in EPDM, arrotolata sulla parete strutturale.
Autori del progetto di casa con una facciata in pietra
Małgorzata Łapaj - laureata alla Facoltà di Architettura dell'Università di Tecnologia di Cracovia. Vincitrice del premio Diploma of the Year della filiale SARP di Cracovia nel 2009. Dal 2010 gestisce lo studio Kropka Studio. Kuba Kowalczyk - laureata alla Facoltà di Architettura dell'Università di Tecnologia di Cracovia. Il suo progetto di diploma ha vinto il premio Diploma of the Year della filiale SARP di Cracovia nel 2008 e la seconda distinzione al concorso SARP per loro. Zbyszek Zawistowski per il miglior progetto di diploma in Polonia.
Entrambi hanno acquisito esperienza lavorando in rinomati studi di Amsterdam e Cracovia. Insieme alla squadra, hanno preso parte alle competizioni, tra cui di KOŁO per la toilette sulla strada per Morskie Oko (2 ° premio), per il progetto di una fermata nell'ambito della Triennale di Architettura di Cracovia (2 ° premio) o il Centro Dialoghi Przełomy di Stettino (2 ° premio). Nel 2013, il loro progetto congiunto "Dom na Jrze" ha vinto il premio Architettura dell'anno della Provincia di Slesia nella categoria case unifamiliari.
Realizzazioni di case: casa Z15 su progetto dello studio Z500

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Colore e fantasia: verde oliva

Il verde è freddo, ma non il verde oliva, cioè con una goccia di giallo e grigio. La mescolanza di questi colori lo priva della sua freddezza, e quando aggiungiamo il marrone zenzero alla composizione, ...…

Appartamento: con un tocco parigino

Małgorzata, incantata dalla bellezza delle vecchie case francesi, ha voluto rievocare il loro stile elegante nel suo appartamento. Sebbene il blocco di nuova costruzione non sia vecchio ...…