Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

La casa polacca è stata costruita secondo il progetto dello studio pronto LK & Projekt
Il design LK & 321 si riferisce all'architettura della vecchia casa padronale nella sua forma elegante e residenziale
L'implementazione degli investitori è più idilliaca del progetto originale, esteticamente situato all'incrocio tra una casa padronale e una ricca vecchia locanda polacca
A progetto finito, le colonne che sostengono il balcone sopra l'ingresso e il terrazzo laterale sono previste in cemento rifinito con intonaco
Gli investitori hanno deciso di realizzarli da tronchi di legno con crepe spettacolari
Gli investitori hanno aggiunto un ulteriore balcone al corpo sulla facciata laterale della casa
Gli abbaini più piccoli sono rifiniti con legno apprezzato dagli investitori
Nel progetto, gli architetti hanno proposto la finitura delle pareti con intonaco siliconico e la copertura del tetto con piastrelle di ceramica
Nella finitura dei dettagli, gli investitori hanno decisamente optato per il legno - è visibile, ad esempio, nell'intradosso - ma hanno rinunciato alle persiane in legno. Hanno coperto il tetto con le tradizionali scandole di legno
Come l'hanno progettato gli architetti, l'edificio ha molto spazio intorno - in questo ambiente la sua architettura sembra migliore
Piantina del piano terra
Pianta della casa
Piano seminterrato
Record della casa :
LK e 321
pianta della casa : LK e studio Projekt Area dell'edificio: 182,70 m2
Superficie utile: 236,01 m2 (più scantinati - 84,99 m2)
Dimensioni del lotto : il minimo consigliato dai progettisti è 26,65 x 18,95 m
Descrizione: una casa unifamiliare, a un piano, con sottotetto, seminterrato.
La casa polacca: la legge del buon proseguimento
Quando guardiamo il progetto, che è stato creato nello studio LK & Projekt con il nome LK & 321 (ed è disponibile lì come progetto già pronto), vengono in mente associazioni storiche, che ci indirizzano anche ai tempi della Prima Repubblica. Innanzitutto, possiamo vedere l'influenza dell'architettura delle case padronali in una forma altamente residenziale. Tradizione ed eleganza in uno, sottolineando la ricchezza, o almeno la stabilità finanziaria dei proprietari.
- Nel momento in cui ho iniziato a creare architettura, sono stati creati molti progetti che si riferivano alla buona architettura già esistente - afferma l'autore di LK & 321, l'architetto Leszek Kalandyk. - Dettagli tipici di determinate regioni, soluzioni architettoniche caratteristiche erano quindi spesso ispirazioni per nuovi edifici. C'era un diritto di buona continuazione, che non riguardava l'imitazione, ma la trasposizione dei valori precedenti nel linguaggio contemporaneo dell'architettura.
Gli investitori che hanno acquistato il progetto in questione hanno seguito il proprio esempio, ma alla fine si sono diretti in una direzione leggermente diversa. Le modifiche che hanno introdotto servono in parte a una funzionalità più adeguata, e in parte trasformano l'estetica dell'edificio stesso. La casa polacca che hanno costruito per se stessi rimane ancora nel cerchio della tradizione architettonica nobiliare e sarmata, ma ora nella sua versione idilliaca e familiare, da qualche parte all'incrocio tra una casa padronale e una ricca vecchia taverna polacca.
Grandi e piccole nicchie (VIDEO)
Piano terra: più legno
L'autore del progetto ha previsto che le pareti esterne fossero realizzate in laterizio ceramico tipo Max con spessore di 29 cm e mattoni a scacchiera con uno spessore di Lunghezza 12 cm, coibentata con uno strato di polistirolo da 9 cm. Ha suggerito di rifinire le pareti con intonaco siliconico e di coprire lo zoccolo con intonaco naturale. I balconi e le persiane dovrebbero essere in legno. Secondo l'architetto, sarebbe bene raggiungere le specie utilizzate nella tradizione edilizia autoctona, ad es. Pioppo tremulo o abete rosso polacco. Non dovrebbero esserci problemi con la loro manutenzione. È sufficiente utilizzare uno dei preparati disponibili sul mercato (ovviamente di qualità adeguata) di volta in volta per garantire la durata e l'aspetto estetico del legno.
Agli investitori gli elementi in legno del progetto LK & 321 sono piaciuti così tanto da renderli il leitmotiv dell'intero progetto. Il legno viene utilizzato per realizzare colonne suggestive e ingombranti che sostengono i balconi, spesso presenti nell'architettura e nella costruzione tradizionale polacca. Quando li guardiamo da vicino, si possono vedere crepe verticali in diversi punti. Questo è un comportamento naturale del legno, soprattutto quando si tratta di elementi stagionati costituiti da un tronco. Se le lacune non sono troppo ampie, non indebolisce le funzioni strutturali ed è sicuro per i residenti.
Dopo le modifiche sono state realizzate in legno anche le gronde che circondano i muri più lunghi; sembrano come se stessero rivelando un frammento della capriata del tetto. Secondo il progetto, anche la lavorazione del legno delle finestre è distribuita uniformemente in tutto l'edificio. I proprietari, invece, li hanno privati delle persiane visibili nel progetto.
Tetto: ancora più legno
Sopra il piano terra c'è un enorme tetto mansardato, che nasconde un sottotetto residenziale. Questo è un altro elemento mutato nella tradizione autoctona per molti casi, a cui l'architetto si è rivolto, riferendosi al cosiddetto il tetto polacco rotto, presente nel nostro paesaggio dall'inizio del XVII secolo. Nel progetto LK & 321, tuttavia, il tetto doveva essere coperto con piastrelle di ceramica. I proprietari hanno utilizzato una scandola di legno tradizionale perfettamente presentata, che si abbina perfettamente al design modificato. L'ispirazione sarebbe stata presumibilmente il tetto dell'edificio sulla rotta Cracovia-Kalwaria Zebrzydowska, eretto negli anni '20.
Secondo il progetto, il tetto è arricchito da abbaini disposti simmetricamente. Ora, tuttavia, solo i due più grandi sono in mattoni. I piccoli abbaini laterali sono in legno intonati al resto della soffitta. In cantiere, sono gli abbaini a cui vale la pena prestare particolare attenzione. Devono essere stretti. Il resto del tetto, nonostante le sue dimensioni, non dovrebbe porre particolari problemi.
A proposito di modifiche al design apportate dai proprietari, vale la pena menzionare la decisione di trasformare il discreto quasi balcone in una delle pareti del timpano in un balcone a grandezza naturale. Questa soluzione può scolpire un po 'troppo il corpo della casa, ma serve chiaramente alla comodità degli utenti: è bello poter uscire dalla soffitta su terrazze affacciate su diverse parti del mondo.
È stata un'ottima idea coprire i camini con arenaria. Innanzitutto corrisponde perfettamente alla ghiaia e ai suoi colori. In secondo luogo, si riferisce discretamente all'arenaria che appare nel seminterrato, sul plinto. Terzo, l'arenaria è un materiale che ha connotazioni locali. Grazie ad esso, il tetto ottiene una finitura efficace, legando con successo tutto insieme, abbinando organicamente il resto dell'edificio.
Elemento necessario: lo spazio!
Affinché tutti gli elementi di questa architettura "suonino" nel modo giusto, vale la pena occuparsi di un'altra cosa: il quartiere giusto. Ce ne vogliono davvero due per fare questo tango. Un edificio costruito su un piccolo appezzamento di terreno, gettato in un ambiente densamente popolato di case, può non solo perdere il suo fascino, ma anche trasformarsi nella sua caricatura. - Questo tipo di casa sarà presentato al meglio in uno spazio aperto, senza edifici stretti e vicini - afferma Leszek Kalandyk. I proprietari hanno deciso una soluzione del genere. La casa è stata costruita in campagna nel sud della Polonia, su un terreno molto grande su una collina con una bellissima vista sui Beschidi. Si armonizza bene con la natura.
- Secondo il progetto, deve essere una casa progettata per coltivare buone tradizioni polacche, ispirando alla bella vita - riassume l'architetto. - L'effetto che possiamo vedere in questa realizzazione è un oggetto molto armonioso, elegante, ma modesto, senza splendore inutile. Il punto sopra la "i" è un giardino fiorito libero vicino a casa, anch'esso riferito alla tradizione dell'habitat polacco.
Nella serie "Dalla progettazione alla realizzazione", presentiamo case costruite secondo progetti già pronti. Mostriamo come gli investitori adattano le facciate e la forma dell'edificio alle proprie esigenze individuali. Ti invitiamo a guardare le prime parti del ciclo.


Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Appartamento: matrimonio riuscito

Mentre preparava il suo primo appartamento, Patrycja sognava una carta da parati originale. Per aiuto nel portarla da Londra, ha chiesto chi viveva lì ...…

Balconi - tre suggerimenti

I balconi diventano sempre più spesso un'estensione degli interni, uno spazio aggiuntivo in cui - ogni volta che il tempo lo permette - siamo felici di riposare. Perché……