Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Quando costruiamo una casa grande o piccola, entrambe in entrambe le situazioni, con spese ponderate durante la realizzazione, possiamo ridurre notevolmente i costi successivi di manutenzione della casa.
Un'unità di ventilazione con recuperatore non solo ci fornirà un ricambio d'aria costante durante tutto l'anno, ma ridurrà anche le bollette del riscaldamento domestico.
Finché avremo accesso al gas naturale, il miglior dispositivo di riscaldamento sarà una caldaia a condensazione con serbatoio dell'acqua
Se abbiamo a disposizione legna a buon mercato e molto tempo, possiamo decidere di riscaldare la casa con un caminetto con camicia d'acqua
Luoghi in cui il calore fuoriesce da casa
Dispositivi in casa che vale la pena controllare: impianto di riscaldamento, ventilazione con recupero di calore e tapparelle
Dispositivi che saranno utili in una piccola casa: una caldaia a gas a condensazione con controllo automatico, alimentazione meccanica e ventilazione di scarico e tende su finestre verticali e da tetto
Le case automobilistiche sostengono da anni che un'auto piccola è economica. Pertanto, i modelli di piccole dimensioni vengono pubblicizzati attraverso i numeri. Numeri sempre più piccoli. "Il nostro modello brucia solo quella quantità di gas ed emette solo questa quantità di CO2". Come se le dimensioni dell'auto avessero un impatto diretto sui costi del suo funzionamento. Quindi è principalmente una procedura di marketing. Perché in quale altro modo pubblicizzare una piccola auto? Quanto spazioso e comodo? No. Trasporterà l'intera famiglia con bagagli e un grosso cane? Non proprio. Ma può essere frugale …
Tuttavia, un ragionamento simile per quanto riguarda le case piccole è più giustificato. Una piccola casa può e deve essere efficiente dal punto di vista energetico. A causa delle sue dimensioni, genera perdite di calore corrispondentemente inferiori rispetto a una casa più grande costruita in modo simile. Non solo, anche altri parametri, come il consumo di acqua, luce o gas, possono essere più vantaggiosi se il numero dei suoi abitanti è inferiore, ma non è necessario. È sufficiente anche una piccola variazione dei parametri della casa (ad esempio, ridurre lo spessore dell'isolamento delle pareti di circa 2-3 centimetri o la ventilazione per gravità eccessivamente efficace) e tutti i calcoli sul costo di gestione di una piccola casa vanno giù per la testa.
Qual è la conclusione da qui? Tale che ogni casa, indipendentemente dalle sue dimensioni, merita di essere costruita in modo tale che sia efficiente dal punto di vista energetico. Ma, ovviamente, nel senso comune. Che le spese per aumentare il proprio standard energetico sarebbero razionali. Non vale la pena pagare 20.000 extra per un dispositivo che riduce le spese di esercizio, se questo investimento ripaga dopo 25 anni, mentre la vita del dispositivo stesso è stimata in 15!
Vale la pena ricordare soprattutto ora, quando l'ecologia e l'efficienza energetica stanno diventando sempre più di moda, e quando un folto gruppo di appassionati viene la pelle d'oca al pensiero di varie forme estreme di una casa economica, non prestando attenzione ai costi della sua costruzione.
Mi viene anche la pelle d'oca, ma quando penso agli investitori "poveri" di tali case. Perché è meglio puntare sulla comodità dell'appartamento che rinunciarvi in nome di una discutibile (e spesso costosissima) efficienza energetica.
Cosa cercare?
Vale la pena ricordare che una piccola casa è facile da surriscaldare o raffreddare. È piccolo, quindi la massa delle sue pareti e dei soffitti non è alta. Di conseguenza, non accumula calore o freddo nella stessa misura di una casa più grande. Per usare la terminologia automobilistica, è sovrasterzo. È sufficiente una decisione imprudente: ad esempio, ventilare la casa troppo rapidamente in estate e possiamo surriscaldare la casa per almeno diverse ore. E l'effetto di surriscaldamento è difficile da invertire senza aria condizionata. A volte ci vogliono alcuni giorni, in realtà alcune notti fredde.
Finestre mal posizionate o troppo grandi possono avere un effetto negativo simile. Ma l'effetto del surriscaldamento degli interni si ripete ciclicamente, senza la nostra partecipazione. In inverno, invece, si può ottenere allo stesso modo l'effetto opposto, ovvero un raffreddamento eccessivo dell'interno della casa.
Quindi puoi vedere che una piccola casa richiede una protezione speciale contro l'influenza delle condizioni esterne, che è semplicemente un ottimo isolamento, ma non solo. Dobbiamo assicurarci di poter influenzare il microclima all'interno della casa. Sto pensando di controllare il riscaldamento, la ventilazione ed eventualmente il raffrescamento in modo da adattare facilmente i parametri degli interni alle nostre esigenze e poterli regolare di conseguenza (diagramma).
Non essere schiavo di casa tua
Tutto ciò può ovviamente essere ottenuto a diversi livelli di avanzamento tecnico ea diversi livelli di costi associati. Più è avanzato il sistema, più costoso e sfortunatamente … crea dipendenza da tutti i tipi di gadget ed esperti. I gadget sono necessari per il controllo. Professionisti per la manutenzione. Senza di loro, l'intero sistema diventa inutile.
Pertanto, sorge la domanda: fino a che punto dovrebbe essere sviluppata la domotica per parlare di comfort, non di dipendenza? Non esiste una ricetta semplice. Ognuno ha le sue preferenze.
Ad alcuni piace supervisionare e controllare, altri no. Sono in quest'ultimo gruppo. Credo che i parametri di base della casa dovrebbero essere impostati una volta e dimenticarli. Non hai bisogno di sistemi troppo sofisticati per questo. Forse tranne il controllo dell'aria. La ventilazione (ed eventualmente l'aria condizionata) richiede spesso aggiustamenti ad hoc, legati non solo al cambiamento del tempo, ma anche alle esigenze dei residenti (apertura di porte e finestre, più persone in casa, rimozione degli odori, ecc.). E qui puoi pensare a un sistema più avanzato.
Casa per espansione, cioè piccola, ma con prospettive
Ecco la mia visione puramente soggettiva su quanto vale e paga per attrezzare una piccola casa.
Materiali da costruzione. Una casa piccola ha meno pareti e soffitti. Quindi è necessario utilizzare meno mattoni, travetti del soffitto e meno cemento. In tal caso, potrebbe valere la pena cercare prodotti di fascia alta. Perché pareti e soffitti sono l'essenza della casa. La qualità del materiale utilizzato per la loro costruzione influisce non solo sulla durata della casa. Colpisce anche il modo in cui la casa è finita e persino il microclima degli interni.
Se, ad esempio, blocchi o mattoni forati mantengono le dimensioni, le pareti saranno diritte. Pertanto, faciliterà l'intonacatura (manodopera più economica) e ridurrà il consumo di gesso. Lo stesso vale per il soffitto.
A sua volta, il tipo di materiale (ceramica, silicati, cemento cellulare) influenzerà il microclima degli interni, il modo in cui verranno percepiti i cambiamenti di temperatura e umidità dell'aria. Ad esempio, lo spegnimento improvviso del riscaldamento (interruzione di corrente) si avvertirà dopo una o più ore? Quindi puoi vedere che la scelta del materiale per pareti e soffitti ha un impatto diretto sul comfort della vita. E in una piccola casa, gli aumenti dei costi associati all'uso di materiali migliori non saranno così evidenti da non poterseli permettere. Quindi ne vale la pena.
Materiali isolanti. Sono relativamente economici in relazione ai risparmi operativi associati al loro utilizzo. In altre parole, vale la pena investire in qualche centimetro in più di isolamento termico. Il denaro investito verrà rimborsato molto rapidamente.
Inoltre, una casa ben isolata è più resistente ai capricci del tempo. Il che ci consentirà di contare il denaro risparmiato in condizioni confortevoli. Senza timore di surriscaldare o raffreddare l'abitacolo (diagramma).
Prima di acquistare il materiale, dovresti sfogliare un'offerta abbastanza ampia. È possibile trovare materiali decenti sul mercato con coefficienti di conducibilità termica standard. Puoi anche trovare prodotti con parametri elevati. Dovresti calcolare se vale la pena realizzare una parete leggermente più spessa con materiali standard o rimuovere qualche centimetro dallo spessore, utilizzando materiale più costoso con parametri migliori.
Ad ogni modo, dovresti scegliere materiali da aziende che garantiscono la qualità e la durata dell'isolamento e buoni appaltatori. Purtroppo ho visto troppe case scarsamente isolate per sottovalutare questo consiglio. Voglio dire, ad esempio, tetti di case dove, dopo due o tre anni, si sono verificate rotture nell'isolamento dovute allo scorrimento di lana minerale mal sistemata. Il risultato è stato pareti e soffitti scuri e umidi, e di conseguenza la necessità di ristrutturazioni e costi aggiuntivi.
Finestre e porte. Il numero e le dimensioni delle aperture e la loro disposizione in casa si traducono direttamente in dispersione di calore in inverno o surriscaldamento degli interni in estate.
Se pianifichiamo grandi vetrate in casa, vale la pena considerare una protezione aggiuntiva contro il trasferimento di calore. Una delle soluzioni sono le unità di vetratura con parametri migliorati. Sfortunatamente, al diminuire del coefficiente di scambio termico, il prezzo della finestra aumenta notevolmente. Il che, visto il costo relativamente alto delle finestre, fa pensare alla sensibilità di un simile investimento. Un'alternativa sono le tapparelle esterne, che possono rivelarsi una soluzione più economica e hanno anche una funzione aggiuntiva: ombreggiano efficacemente l'interno e lo proteggono dal riscaldamento in estate.
Installazioni. Sempre più importanza viene attribuita al tipo di ventilazione nelle case unifamiliari. Per due ragioni: la qualità dell'aria che respiriamo in casa e la dispersione di calore.
Le perdite di calore vengono in primo piano. Non c'è da stupirsi: una ventilazione efficiente genera più della metà della perdita di calore in una casa moderna! Abbiamo una situazione paradossale. Il funzionamento efficiente della ventilazione a gravità garantisce un'adeguata qualità dell'aria in casa in inverno, ma sfortunatamente genera perdite di calore proporzionali alla sua efficienza. Da qui la crescente popolarità dei sistemi di ventilazione che consentono il recupero del calore dall'aria usata rimossa dall'abitazione. Riducono notevolmente le perdite di energia e allo stesso tempo forniscono la giusta quantità di aria, preriscaldata e filtrata. E ciò che è molto importante: l'aria fresca viene fornita nella stessa quantità durante tutto l'anno,e non come i tradizionali sistemi a gravità, ma solo per pochi mesi all'anno. Il costo di una tale installazione in una piccola casa è così conveniente che vale la pena consigliare un investimento.
Anche il riscaldamento automatico è una funzione importante in una piccola casa. Soprattutto a causa del già citato sovrasterzo. Proprio come in un'auto, è necessario utilizzare una serie di sensori che rispondano in modo efficiente ai cambiamenti meteorologici. Per utilizzare la terminologia automobilistica, abbiamo bisogno non solo di un "motore" opportunamente selezionato, cioè una caldaia per il riscaldamento centralizzato, ma anche dell'elettronica ad esso abbinata, che garantisce il comfort termico in casa.
Un'osservazione generale dagli argomenti precedenti è che una piccola casa non differisce molto da una grande casa. Solo che è più piccolo. E questo è un motivo sufficiente per costruirlo con più cura e attenzione …
Leggi anche:




Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Giardino giapponese - e-giardini

Il giapponese, sobrio e prudente per natura, crea un giardino secondo il principio: conoscere, riflettere e rifinire i dettagli. Non c'è spontaneità qui.…

Terrazza verde - e-giardini

Se la vista poco interessante dalla finestra non ti incoraggia a rilassarti sul balcone, è sufficiente creare uno schermo pittoresco.…

Un angolo fiorito - e-garden

Trasformiamo il luogo trascurato accanto alla fattoria in un angolo colorato che decorerà la zona d'ingresso della casa e amplierà il giardino.…

Sconto arbusto - e-giardini

Lo sconto con tulipani arancioni, gialli e rossi è un'ottima proposta per rallegrare l'inizio della stagione…