Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

La via di casa
Vivevamo con mio marito a Skierniewice, in una casa unifamiliare. Tuttavia, andare all'università e poi lavorare a Varsavia e nuove amicizie hanno fatto il loro lavoro: abbiamo deciso di trasferirci più vicino alla capitale. Abbiamo costruito una seconda casa, questa volta su misura per le nostre esigenze.
Il trasloco era l'unico modo per porre fine al lungo viaggio. Rispetto ai precedenti, percorrere 20 km per andare al lavoro non è più così oneroso e costoso.
Ci siamo preparati con cura e lentamente per costruire una nuova casa. Abbiamo scelto un terreno alberato ma ben illuminato, guidati dalla convinzione che sia bene per la casa avere frangivento naturali da un lato e prendere più sole possibile dall'altro. Dopotutto, non era senza motivo che ex fattorie e insediamenti si trovavano dietro una collina o un gruppo di alberi. Abbiamo scelto una trama che avesse una disposizione appropriata rispetto alle parti del mondo, che ci ha dato l'opportunità di organizzare l'edificio perfettamente per noi. Dal lato nord e dai vicini più vicini abbiamo posizionato l'intera zona economica con garage, da est - l'ingresso al lotto e il prospetto frontale, da ovest - una camera da letto,e da sud - locali giorno con accesso alla maggior parte del giardino. Dato che sono interessato al feng shui, ho progettato l'architettura della casa e la disposizione degli interni secondo i suoi principi.
Contrariamente alla nostra precedente casa a tre piani, questa volta abbiamo deciso per una casa a un piano, risparmiando sulla costruzione di scantinati e adattamento dell'intero attico. Nella mansarda abbiamo previsto una piccola camera per gli ospiti con bagno e spogliatoio, e utilizziamo solo il piano terra.
Dove abbiamo cercato il risparmio
Nella casa precedente mancava spazio e "respiro" negli interni, quindi nella nuova i soggiorni - cucina, sala da pranzo e soggiorno - sono collegati tra loro. Ci siamo anche assicurati che fossero alti (6 m di altezza), anche se sapevamo che li avrebbe resi più difficili da riscaldare. Anche le stanze private hanno un'altezza non standard (fino a 4 m). Durante la costruzione della casa, abbiamo fatto ogni sforzo per garantire che, nonostante la grande cubatura delle stanze, potessero essere riscaldate in modo relativamente economico. Prima di tutto, ci siamo occupati del corretto isolamento delle pareti e del tetto dell'edificio. Pertanto, le pareti monostrato di cemento cellulare sono state fissate dall'esterno con un doppio strato di polistirolo (10 cm) e il tetto - con uno strato di lana minerale di 15 cm.Abbiamo anche acquistato finestre moderne con un buon isolamento termico. Era importante perché la nostra casa è spaziosa e ha molti vetri.
Oltre all'impianto a gas standard, abbiamo installato anche il riscaldamento elettrico a pavimento (in cucina, ingresso e bagni) e un inserto camino. Abbiamo posizionato il camino al centro della casa (in soggiorno) in modo che il calore possa circolare più facilmente nelle zone più utilizzate. Sappiamo che installare un caminetto contro un muro esterno è considerato un errore in quanto impedisce che parte del calore generato in esso venga utilizzato.
Nonostante abbiamo collegato la casa alla rete idrica, abbiamo anche investito nel nostro pozzo. Lo abbiamo perforato per la costruzione e ora lo usiamo per innaffiare a buon mercato il giardino.
Per ridurre i costi di riscaldamento dell'acqua, mio marito ha deciso di installare pannelli solari sul tetto. Abbiamo persino separato una stanza in soffitta e abbiamo versato una lastra sufficientemente resistente su cui intendevamo posizionare un enorme serbatoio d'acqua. Tuttavia, dopo aver contato i costi, abbiamo deciso di non acquistare un impianto solare, soprattutto perché gestiamo una fattoria per due e non usiamo molta acqua, quindi l'ammortamento dell'impianto richiederebbe troppo tempo. Forse quando tali installazioni saranno completate, torneremo all'idea.
I soldi non sono poi così male
Per sentirci sicuri e per scegliere abbiamo deciso di utilizzare un impianto di riscaldamento misto (gas, elettrico e legna), anche se inizialmente avevamo previsto di riscaldare la casa con un caminetto. Dopo averlo considerato, però, abbiamo deciso che il suo funzionamento richiede troppi sacrifici ed è fonte di disagio, e la casa deve servire noi, non noi. Attualmente, trattiamo il camino come una fonte di calore alternativa, relativamente economica (la legna è ancora più costosa e la pittura delle pareti è necessaria molto più spesso). Durante il periodo più freddo dell'inverno, le bollette del gas non superano i 500 al mese. Non è moltoma stiamo pensando a ulteriori risparmi: quest'anno installeremo un sistema di distribuzione del calore e dirigeremo l'aria calda dal camino alla camera da letto, oltre a installare un sensore che controlla automaticamente il funzionamento di un forno a gas (attualmente lo controlliamo manualmente). Questi investimenti poco costosi aumenteranno ulteriormente i risparmi sul riscaldamento domestico.
Accendiamo sporadicamente il riscaldamento elettrico a pavimento e non sentiamo i costi del suo utilizzo.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Stile provenzale: voglia di campagna

Facile, senza fretta e scadenze ravvicinate, immerso nella natura. Sogniamo una vita del genere, ed è personificata dallo stile provenzale. Ecco perché lo amiamo.…

Decorazioni: attaccapanni

Hai molte foto, poster, grafiche, piatti decorativi? Ti piacerebbe essere esposto in modo che piaccia alla vista ogni giorno e non giaccia in un cassetto o in un armadio?…

Illuminazione: lampade da terra

La scelta delle lampade è solitamente l'ultima fase dell'interior design. Per alcuni è puro piacere, per altri - decisioni difficili da prendere. Presentiamo 12 lampade ...…