Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Tornando a casa
compro spesso una BELLA CASA, uso i tuoi consigli e suggerimenti. Mi piace la campagna "You Can Get Home" ed è per questo che ho deciso di scrivere qualche parola sulla nostra storia. Sono consapevole del fatto che l'Azione è rivolta principalmente ai giovani che stanno appena iniziando la loro vita insieme. La nostra situazione è completamente diversa, perché abbiamo entrambi 50 anni e ci rammarichiamo di non aver osato costruire una casa molto prima. Questo è il motivo per cui convinco con forza le giovani coppie familiari ad accettare questa sfida il prima possibile.
Abbiamo deciso di fare questo passo tre anni fa, quando siamo giunti alla conclusione che siamo assolutamente stufi di vivere nel condominio, anche se l'appartamento era molto carino e ben tenuto. La nostra decisione ha coinciso con la mia diagnosi di cardiopatia coronarica e cardiopatia di mio marito. Siamo giunti alla conclusione che uscire dalla città e l'opportunità di vivere a contatto con la natura sono per noi un'occasione per mantenerci in salute, oltre che per riposarci dai rumori, dal tintinnio della porta della gabbia e da tutto il clamore dei quartieri urbani. Per fortuna non abbiamo pensato troppo a lungo e la costruzione della casa, grazie alla nostra determinazione, è andata molto velocemente: abbiamo acquistato il terreno a dicembre, e abbiamo iniziato a costruire la casa a maggio. Ci siamo trasferiti il 3 dicembre dello stesso anno.
I soldi non sono così male
Qualcuno che legge queste parole potrebbe pensare che siamo stati così coraggiosi perché avevamo molti risparmi. Posso assicurarvi che è stato esattamente il contrario: per acquistare un appezzamento di terreno abbiamo chiesto un prestito, per non parlare dei soldi per costruire una casa, che abbiamo ottenuto anche dal prestito. Poi abbiamo rimborsato il primo mutuo con il secondo mutuo ipotecario, e abbiamo ottenuto i fondi mancanti per finire la casa dalla vendita del nostro appartamento di città (60.000). In questo modo abbiamo una casa e un prestito dignitoso da estinguere.
Abbiamo pagato 500 mensilmente per un appartamento in condominio, ora lo stesso importo copre interamente le spese di manutenzione della casa e in parte le spese relative al rimborso del mutuo. Copriamo il resto con le entrate correnti, godendo di libertà, libertà e molto più spazio. Oggi siamo convinti che sia meglio pagare un prestito e vivere da soli che vivere in comunità. Abbiamo accettato il mutuo in franchi svizzeri e finora siamo molto soddisfatti di questa decisione.
Dove abbiamo cercato il risparmio
Abbiamo scelto una casa a un piano con terrazza e garage con una superficie edificabile di 200 m2. Volevamo davvero che la casa fosse luminosa e soleggiata, quindi abbiamo selezionato con cura il design per l'ubicazione del terreno e la sua posizione in relazione alle direzioni del mondo.
I lavori di costruzione e finitura della casa erano seguiti dal marito che era in pensione e si trovava in cantiere dalla mattina alla sera. Sicuramente ha contribuito al nostro successo, perché come sai: un cavallo (e anche una casa) è il meglio per i tuoi occhi. Inizialmente, avevo persino dubbi sulla salute di mio marito: costruire con parsimonia richiede molto impegno e inoltre è sempre causa di stress maggiore o minore. Tuttavia, si è scoperto che una lunga permanenza all'aria aperta e molta attività fisica lo hanno aiutato a riprendersi dall'intervento: il marito ride del fatto che il suo girovagare per casa e la trama ha probabilmente già battuto molti record della durata delle escursioni.
Abbiamo cercato di costruire una casa a basso consumo energetico, cioè una casa il cui sfruttamento non ci rovinerà le tasche. Pertanto, ci siamo assicurati che le pareti e il tetto fossero ben isolati, abbiamo acquistato un camino con una camicia d'acqua e abbiamo investito in un impianto di depurazione. La nostra casa è quasi finita, sia all'interno (mancano solo alcune porte interne) che all'esterno.
Vivere a casa propria è una grande esperienza difficile da descrivere. Una cosa sappiamo per certo: la casa ti costringe a lavorare e traslocare, ma allo stesso tempo è fonte di enorme piacere. Niente può sostituire la consapevolezza di essere a casa, con i tuoi alberi e fiori che crescono intorno, piantati con le tue stesse mani. È un peccato che lo apprezziamo solo ora, quando siamo più grandi e quando è impossibile tornare indietro nel tempo.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Un giardino per pochi soldi - e-gardens

Come organizzare in modo efficace il giardino dei tuoi sogni e non andare in bancarotta? Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutarti a farlo a un costo inferiore…