Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

È così che vivevamo:
in gioventù vivevo in una casa unifamiliare a Jelonki, ma quando mio padre è stato espropriato, siamo stati costretti a trasferirci nel condominio. Tuttavia, non ho mai dimenticato il fascino di vivere sotto il mio tetto. Un appezzamento ricreativo vicino al fiume Narew, dove io e mio marito avevamo costruito una casa estiva in legno, mi ricompensò per il mio desiderio di un nido familiare, ma non fu proprio la stessa cosa.
Quando lavoravamo ancora professionalmente, usavamo il resort solo durante le vacanze e durante i fine settimana caldi, ma dopo la pensione lo visitavamo un po 'più spesso, dividendo il nostro tempo libero tra il villaggio e l'appartamento in un condominio a Bemowo. Ogni anno la manutenzione di un appartamento di 62 metri in città e di un terreno ricreativo, a 60 km dalla capitale, diventava sempre più costosa e gravosa per noi. In campagna era sempre più difficile falciare un grande prato su un pendio molto ripido vicino al fiume, perché richiedeva molta fatica e richiedeva sempre più tempo, mentre in città eravamo disturbati dal rumore e dalla mancanza di aria fresca. Dopo diversi furti durante le nostre vacanze estive, mentre eravamo a Bemowo, eravamo preoccupati per la sicurezza della casa,e viceversa - quando eravamo in campagna, eravamo preoccupati per la sorte dell'appartamento.
La decisione su cosa fare con tutto questo è stata resa più facile quando mio figlio si è trasferito da Varsavia. Quando viveva con la sua famiglia a 30 km da Varsavia, nella parte opposta e scomoda della città, abbiamo deciso che non aveva senso vivere così. Abbiamo deciso di trasferirci da qualche parte vicino a nostro figlio.
I soldi non sono poi così male
Per poter pensare di acquistare un nuovo lotto, abbiamo dovuto prima vendere quello vecchio. Sfortunatamente, la moda per l'acquisto di terreni ricreativi è finita da tempo, quindi è stato un anno prima che trovassimo un acquirente per il nostro. A quel tempo, durante un giro in bicicletta nel loro quartiere, mio figlio, mia moglie e due figli trovarono un terreno perfetto per noi. Non era molto costoso e aveva un buon accesso e accesso alle reti di elettricità, acqua e gas. Un ulteriore incoraggiamento è stata l'informazione che i nostri coetanei (con i quali siamo diventati amici in seguito) vivranno nel quartiere.
Abbiamo acquistato il terreno subito dopo aver ricevuto i soldi per la casa sul fiume Narew e siamo andati immediatamente alla società di costruzioni Top-bud. E poiché potevamo finanziare la costruzione solo vendendo la trama e l'appartamento, abbiamo scelto la tecnologia Fast Backbone.
Abbiamo deciso di rendere la nostra nuova casa calda e ben protetta dall'umidità. Ecco perché Maciej, mio marito, ha prestato particolare attenzione all'isolamento dell'edificio e all'isolamento delle fondamenta.
A causa dell'elevata falda acquifera, gli appaltatori hanno costruito basamenti più alti (sporgono di 60 cm dal suolo), quindi li hanno isolati saldamente verticalmente (con mastice) e orizzontalmente (con carta catramata isolante). Hanno accuratamente isolato la lastra di fondazione dall'umidità e l'ha isolata. Il telaio di legno della casa è stato riempito con lana minerale e fissato con fogli: dall'esterno e dall'interno. Le pareti dell'edificio, rivestite dall'esterno con tavole OSB, sono state isolate con uno strato di polistirolo (10 cm) e rivestite con intonaco acrilico, e rifinite con cartongesso dall'interno.
Poiché non intendiamo utilizzare l'attico (o un giorno verrà costruito un ripostiglio), abbiamo evitato di isolare la capriata in legno del tetto - abbiamo isolato solo il soffitto sopra il piano terra (20 cm di lana minerale). In consultazione con il progettista, la tegola bituminosa prevista nel progetto è stata sostituita con una tegola in acciaio di buona qualità.
Nonostante disponiamo di riscaldamento a pavimento nella zona giorno e di termoconvettori nella zona privata, l'intero edificio è riscaldato principalmente da un camino con inserito un inserto camino e dotato di tubi che distribuiscono il calore a tutti gli ambienti. Abbiamo anche installato un recuperatore.
Abbiamo optato per finestre in plastica di buona qualità e porte in legno.
La strada di casa
La nostra futura casa doveva essere una casa a un piano, senza scantinati e soffitta utilizzabile. Tuttavia, volevamo una zona giorno ampia e aperta.
Come sognavamo, la cucina e la sala da pranzo, collegate con il soggiorno e la sala interna, ci rendono più facile organizzare riunioni di famiglia e fornire un posto dove giocare per i nipoti, e stanze private chiuse sono state situate in una zona più tranquilla della casa.
Una buona soluzione si è rivelata essere un ampio salone chiuso, che non rappresenta un "collo di bottiglia" e può ospitare comodamente più persone. La nostra scelta consapevole è stata anche quella di realizzare un secondo bagno (che di volta in volta condividiamo con i nostri ospiti) e di progettare interni leggermente più alti rispetto ai tipici condomini. Grazie a questo, finalmente non ho la sensazione che i soffitti stiano crollando sulle nostre teste, il che mi ha infastidito costantemente da quando mi sono trasferito nel condominio. Le stanze della nostra casa sono alte 3 metri.
Ora finalmente mi sento come se fossi stato nella mia casa di famiglia.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari