Sommario

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Un asilo forestale per un amante degli animali
Nuria Selva Fernandez e Adam Wajrak - i proprietari della proprietà a Teremiska
Una grande stufa in maiolica è protagonista della cucina
Stanza di lavoro. Gli articoli di Adam Wajrak sono scritti qui
La casa, costruita con tronchi disposti a strati e legati con calce, suscita interesse per la sua insolita struttura
La camera da letto è arredata in modo semplice ma elegante
Dalla camera da letto si accede alla cucina che è anche sala da pranzo
Il grande cortile sul retro della casa è chiuso da stalle e porcili
All'inizio degli anni novanta, un mio amico ha offerto al signor Adam un lavoro nella "Gazeta Wyborcza". Inizialmente scriveva di skinhead, punk e tossicodipendenti. A un certo punto ho deciso che non valeva la pena occuparsi di questioni spiacevoli che non mi interessavano affatto, ma che avrei dovuto scrivere di ciò che mi piaceva davvero, spiega il giornalista. E così è successo. I suoi articoli sugli animali attiravano sia i redattori di giornali che i lettori. La sua voce in difesa degli animali e la divulgazione delle conoscenze sulla protezione ambientale hanno acquisito molta importanza. Ma sono giunto alla conclusione che il "giornalista animale" dovrebbe vivere nella foresta, vicino ai casi e ai problemi che affronta. Vivere in una grande città, lontano dalla fonte degli argomenti,Non sarei abbastanza credibile, dice il signor Adam.
Nuria dalla foresta di Białowieża
Durante una delle sue spedizioni nella foresta di Białowieża, Adam Wajrak ha incontrato Nuria, una giovane donna spagnola di Siviglia, che, nell'ambito del programma realizzato con il supporto dell'Istituto di ricerca sui mammiferi dell'Accademia polacca delle scienze di Białowieża, ha affrontato il problema degli animali carogne che mangiano ciò che predatori, lupi e lince . Gli interessi comuni e la simpatia reciproca si trasformarono rapidamente in un sentimento più serio.
Questo incontro accidentale alla fine ha portato a stabilirsi nella foresta di Białowieża. Inizialmente, Nuria Selva Fernandez e Adam Wajrak vivevano in un appartamento in affitto a Białowieża. Ci sono stati continui problemi e inconvenienti con questo noleggio. Siamo rapidamente maturati per comprare una casa. Fin dall'inizio, per mancanza di soldi, abbiamo pensato a un piccolo posto, ricorda Adam.
Una casa come un caminetto
Il villaggio di Teremiski si sviluppa su una radura in mezzo alla foresta, a pochi chilometri da Białowieża. È qui, dopo una lunga ricerca, che hanno finalmente trovato un posto adatto. Quindi, è altrettanto vicino o lontano come ridono i padroni di casa. A Nurii piaceva il nome del villaggio, misterioso e con un bel suono.
A entrambi piaceva la casa, anche se diffidavano della sua costruzione insolita, la casa ha muri fatti di tronchi, che di solito vengono bruciati in una stufa o un caminetto. È stato costruito impilandoli uno sopra l'altro e incollandoli con la calce; una tale struttura era rivestita di assi.
Sfortunatamente, questa sorpresa si è rivelata completamente insensibile all'umidità: il tetto che perdeva ha bagnato e sbriciolato la calce e gli elementi in legno delle pareti e delle travi della costruzione sono marciti. Era ovvio che l'acquisto avrebbe richiesto una profonda revisione.
Gli esperti chiamati per la consultazione non hanno fatto una diagnosi coerente. Alcuni furono sorpresi dal fatto che la casa fosse ancora in piedi, data la bizzarra costruzione delle mura e la sua generale distruzione. Altri, invece, hanno trovato la struttura molto ingegnosa e hanno affermato che dopo una completa ristrutturazione, l'edificio sarebbe servito ai suoi proprietari per molti anni. Abbiamo cercato di scoprire da dove proviene questa costruzione originale, dice Adam Wajrak. Ci sono ancora alcune case costruite in modo simile nel villaggio, purtroppo non abbiamo trovato una risposta. Apparentemente, questa è un'idea dei costruttori lettoni, ma non ci sono prove. I padroni di casa locali affermano che il precedente proprietario era il gestore del deposito di legname e quindi del materiale da costruzione insolito. È solo stranoperché, avendo tali opportunità, non si è costruito una casa di legno di buona qualità.
Dopo diversi anni di utilizzo, si è scoperto che la casa è molto calda d'inverno e fresca d'estate.
Ristrutturazione
Il compito più importante era proteggere la casa dall'umidità. Prima di tutto, la copertura del tetto doveva essere sostituita. A causa della struttura insolita dell'edificio, doveva essere il più leggero possibile per non sovraccaricare le pareti. Quando il tetto fu pronto, iniziò la ricostruzione delle pareti danneggiate dell'edificio. I tronchi di legno sono stati collegati con una nuova malta di calce. I pali d'angolo in legno fortemente marci sono stati sostituiti con quelli in mattoni fatti di cemento cellulare. Quindi il tutto è stato rivestito con assi, lasciando qualche centimetro di spazio tra loro e il muro di compensazione. Questo spazio protegge le pareti dall'umidità grazie al fatto che l'aria è in costante movimento. Sulle assi della cassaforma è stato posto polistirolo e il tutto è stato intonacato. Quando si esegue la ristrutturazione,i proprietari hanno cercato di non modificare la disposizione interna originale. L'unico cambiamento importante è stato trovare spazio per un bagno confortevole e ben attrezzato.
La soffitta rimane incompiuta per il momento. Lì, i padroni di casa pianificano stanze private in futuro, ma a causa della delicata struttura dell'edificio, non sarà possibile posizionare mobili troppo pesanti lì.
Per ora, riposando dopo le fatiche e le emozioni legate alla ristrutturazione, non si pensa a ulteriori cambiamenti. Soprattutto che stiamo ancora aspettando molte correzioni, perché gli esperti con cui abbiamo avuto a che fare si sono rivelati poco affidabili, si lamenta Adam.
Una mietitrice per essiccare i funghi
Come in ogni casa di campagna, la cucina è l'ambiente più importante. Spaziosa e confortevole, funge anche da sala da pranzo. La grande stufa in maiolica, costruita dai precedenti proprietari e collegata alla zona cottura, occupa un posto centrale nella cucina. Un installatore locale, probabilmente volendo mettersi in mostra ad un cittadino, suggerì che la stufa fosse immediatamente demolita e sostituita con una moderna stufa elettrica oa gas: comoda e poco ingombrante. Sorpreso dalla disapprovazione della famiglia, ha accettato di ridurre la mietitrebbia, come hanno descritto con disprezzo gli installatori di stufe locali. Solo l'inglese in visita a Teremiska ne fu entusiasta.
Quando vivevamo ancora a Białowieza, fumavamo in una stufa di maiolica. Dopo esserci trasferiti qui e aver installato i radiatori, abbiamo continuato a prendere il raffreddore nell'aria secca dei radiatori. Ecco perché abbiamo lasciato vecchie stufe nelle stanze. La questione del riscaldamento adeguato in casa è particolarmente importante qui, in un clima fortemente continentale, dove la primavera arriva un mese dopo e l'inverno un mese prima, e dove ci sono forti gelate. Inoltre, è solo sul fuoco che puoi asciugare bene i funghi.
Per Adam era difficile quanto i montatori di stufe convincere i falegnami a non coprire le travi del soffitto con … pannelli.
Oltre alla cucina, ci sono altre tre stanze della casa: una camera da letto, una stanza che può essere convenzionalmente chiamata sala di riposo, con due comodi divani e una TV, e una stanza per il lavoro.
Il contrasto tra un computer moderno e una connessione Internet è impressionante, così come l'atmosfera di questo villaggio nella foresta situato alla periferia della Polonia. Scegliere questo posto mi dà conforto psicologico, mi permette di concentrarmi sul lavoro che mi piace, e allo stesso tempo mi godo il fascino della natura circostante, dice Adam Wajrak, ma ogni tanto, probabilmente al contrario, mi piace avventurarmi nella capitale o in un'altra grande città di campagna o all'estero.
Asilo, Fondazione e nido della cicogna
L'azienda agricola è composta anche da altri fabbricati rurali. C'è un ampio cortile sul retro della casa, circondato da fienili e porcili. C'è anche un piccolo giardino sul retro che sarà sviluppato in futuro. E 'presente un terreno adiacente alla proprietà con un fabbricato in legno di una ex scuola, chiuso nei primi anni settanta. È stato prestato alla Fondazione SOS per scopi educativi. Ristrutturato con cura, entrerà in funzione a breve.
I padroni di casa hanno anche acquistato un vecchio frutteto sul retro della scuola, perché volevano evitare di avere un quartiere casuale. Nel corso del tempo, qui verrà creato un asilo per animali malati e feriti, che verranno rilasciati in natura dopo il recupero o trasferiti a istituzioni specializzate.
Fino ad ora, il cortile e gli edifici della fattoria servivano da asilo (come dimostrano le voliere situate qui). Attualmente il cantiere è eccezionalmente vuoto, i padroni di casa concentrati sul loro lavoro professionale hanno sospeso per il momento questa attività. Fino a poco tempo, era pieno di uccelli e altri animali. Abbiamo trovato molti piccoli pulcini che sono caduti o sono stati buttati fuori dai nidi; abbiamo cercato di mantenerli in vita il più possibile. Quando altri residenti hanno scoperto il nostro asilo, hanno iniziato a portarci uccelli feriti da tutta l'area, dice l'ospite. Si è arrivati al punto in cui, incapaci di far fronte alla folla di pazienti, gli ospiti hanno dovuto limitare il loro numero. A volte c'erano quaranta cicogne contemporaneamente nelle voliere.Inoltre c'erano lontre e martore.
Nel prossimo futuro, Nuria e Adam vogliono creare una fondazione che si prenderà cura degli animali malati in modo organizzato. I padroni di casa sognano anche un nido di cicogne nella stalla. Attendono solo che le autorità locali decidano di seppellire il cavo di alimentazione teso su pali alti, perché ora scoraggia di fatto le cicogne dal sistemarsi in un recinto ospitale.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari